Dal bisogno al desiderio. Antropologia dei servizi per adulti in difficoltà e senza dimora a Torino
Autori e curatori
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 224,      1a edizione  2016   (Codice editore 1175.1.2)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891750655

In breve
Il volume descrive le trasformazioni che hanno caratterizzato le politiche a contrasto dell’homelessness a Torino dagli anni Ottanta a oggi. La descrizione etnografica dei servizi di accoglienza e l’analisi antropologica del contesto socioculturale, economico e politico, inserite all’interno di un quadro nazionale e internazionale, permettono di ricostruire uno scenario complesso e in continua evoluzione.
Presentazione del volume

Frutto di un lungo percorso di ricerca-azione all'interno dei servizi di accoglienza per adulti in difficoltà e senza dimora, il volume descrive le trasformazioni che hanno caratterizzato le politiche a contrasto dell'homelessness a Torino dagli anni Ottanta a oggi. La descrizione etnografica dei servizi di accoglienza e l'analisi antropologica del contesto socioculturale, economico e politico, inserite all'interno di un quadro nazionale e internazionale, permettono di ricostruire uno scenario complesso e in continua evoluzione.
Oltre a proporsi come uno dei pochi esempi in Italia di antropologia dei servizi, il testo presenta gli esiti di una riflessione interdisciplinare che può essere ricondotta agli obiettivi della terza missione dell'accademia, cioè quella del public engagement, che vede l'università operare a fianco degli altri attori istituzionali con lo scopo di innovare pratiche e politiche a favore dei cittadini, in particolare di quelli più fragili. Mettendo l'accento sulle capacità e sulle aspirazioni delle persone, è possibile ribaltare la visione culturale che relega intere fasce di popolazione nell'ambito del bisogno, riconoscendo capacità di agency e restituendo dignità a ciascuno.

Valentina Porcellana è ricercatrice presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell'Educazione dell'Università di Torino, dove insegna Antropologia medica e Antropologia applicata e del linguaggio. Si occupa di antropologia politica (minoranze, genere, esclusione sociale) e antropologia alpina, impiegando metodologie partecipative e coordinando processi di ricerca-azione.

Indice
Introduzione
("Scendere" in città; La domanda che accende il desiderio; Un'antropologia degli interstizi)
Sulla soglia
(In ascolto; La storia dall'inizio: gli anni Settanta e Ottanta; Nuovi bisogni, nuovi servizi: gli anni Ottanta e Novanta; Quando si progettava insieme: gli anni Novanta; Dalla sperimentazione al sistema: i primi anni Duemila)
Sulla carta
(La "strategia dell'emergenza"; Il modello a gradini; Scatole cinesi; Un'esistenza per sottrazione; La retorica del welfare; Il tavolo "adulti in difficoltà"; 57 pagine)
Dentro il sistema
(Guardando dall'alto la città; Tra emergenza e deroga; Verso il secondo welfare; Aria di crisi; Strada Castello; In piazza)
In dormitorio
("Un complesso edilizio avente notevole rilevanza storica ed architettonica"; Nella ex scuola di via Carrera; Tra vecchio e nuovo; Una ricognizione multisensoriale (e multidisciplinare); Progettando con i designer; A lezione in università; Salendo i gradini; Al femminile; In mostra)
Dentro e fuori
(Sperimentando un metodo: dalla mancanza alle capacità; Da Torino a Verona; Riempire spazi vuoti; Dal lavoro di rete alle azioni di sistema; Prove di "collaborazione dialogica"; Il laboratorio come palestra)
Verso nuovi scenari
(Dati che producono politiche; La casa prima di tutto; Il primo "Piano nazionale di lotta alla povertà"; Quando la sperimentazione entra nell'appalto)
Bibliografia di riferimento.