Il grande esule di Acquafredda. Francesco Saverio Nitti tra pedagogia, politica e impegno civile
Autori e curatori
Contributi
Gianni Pittella
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 126,   1a ristampa 2018,    1a edizione  2017   (Codice editore 249.2.11)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 15,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891752123

In breve
Dopo l’ascesa del fascismo al potere, Francesco Saverio Nitti, il Grande Esule, da Acquafredda di Maratea pone le basi per un impegno in difesa della democrazia contro ogni forma di totalitarismo, lanciando l’idea di un’Europa basata sulla pace e sulla solidarietà tra i popoli che oggi, a distanza di quasi un secolo, si presenta più attuale che mai.
Utili Link
Vivonapoli.it Ad Acquafredda centro di cultura del Mezzogiorno… Vedi...
Corriere dela Sera Nitti, un lucano dal gusto atlantico (di Fulvio Cammarano)… Vedi...
Presentazione del volume



Il volume rintraccia nel pensiero di Francesco Saverio Nitti un modello di pedagogia civile in cui i valori di libertà, uguaglianza e giustizia rappresentano i fondamenti della sua azione fortemente delineata da un intransigente rigore morale.
Da Acquafredda di Maratea, il Grande Esule dopo l'ascesa del fascismo al potere pone le basi per un impegno in difesa della democrazia contro ogni forma di totalitarismo, lanciando l'idea di un'Europa basata sulla pace e sulla solidarietà tra i popoli che oggi, a distanza di quasi un secolo, si presenta più attuale che mai.

Fabrizio Manuel Sirignano è Professore Ordinario di Pedagogia generale e sociale nella Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, dove è Delegato del Rettore per il Lifelong Learning e Presidente del Corso di laurea in Scienze della formazione primaria. Coordina l'International Research Group Education and Politics, è stato Visiting Professor nelle Università di Alicante, Malaga e Sevilla (Spagna) ed è attualmente docente presso la Democritus University of Thrace (Grecia). È Coordinatore scientifico del Premio internazionale Francesco Saverio Nitti per il Mediterraneo nell'ambito di un partenariato tra Università del Sud Europa, Istituzioni, Società scientifiche ed Associazioni. Rivolge principalmente i suoi studi al rapporto educazione-politica e al ruolo della formazione nell'orizzonte della società complessa e multiculturale. Autore di numerose monografie, articoli e saggi, tra le sue pubblicazioni si ricordano: Per una pedagogia della politica (Roma 2007; 2015); Pedagogia civile e questione meridionale. L'impegno di Francesco Saverio Nitti e Gaetano Salvemini, in coll. (Lecce 2012); Pedagogia della decrescita. L'educazione sfida la globalizzazione (Milano 2012), Aprendizaje, ciudadanía y participación. Perspectivas desde el sur de Europa, a cura di, in coll. (Sevilla 2013); La prise de parole e le pedagogie sommerse del Sud Italia, in coll. (Napoli 2015); Escenarios y perspectivas pedagógicas en el Mediterráneo. Innovación, nuevas tecnologías y emergencias educativas, a cura di, in coll. (Sevilla 2016).

Indice
Gianni Pittella, Prefazione
Totalitarismi vs democrazia. La dimensione pedagogico-educativa dell'opera politica di Francesco Saverio Nitti
(Francesco Saverio Nitti, l'educatore oltre lo studioso e il politico; "Esule in Patria" ad Acquafredda. L'intransigente opposizione al fascismo come esemplare testimonianza politico-educativa; Dall'Italia all'Europa, da Acquafredda a Parigi. L'impegno politico-educativo in favore della democrazia; La critica della risoluzione/dissoluzione della pedagogia nella politica. I regimi totalitari e i processi di conformazione delle soggettività; La democrazia come "forma di vita" e l'educazione alla libertà)
Il lato oscuro del Novecento. La crisi dell'Europa democratica, il paradigma totalitario e l'educazione come indottrinamento
(Introduzione; Nazionalismi, guerra e crisi della democrazia liberale; Il fascismo e il culto deformante del capo: cittadini come sudditi; Bolscevismo, nazionalsocialismo e asservimento delle agenzie educative)
Il radicamento etico-civile delle istituzioni democratiche: l'educazione alla libertà
(Introduzione; Istruzione, forme di vita e democrazia; L'emancipazione femminile come cifra della democrazia; Utopia educativa? Democrazia e Stati Uniti d'Europa)
Bibliografia.