Service Learning. Per un apprendimento responsabile
Autori e curatori
Contributi
Italo Fiorin, Arduino Salatin, Marco Ubbiali
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 232,      1a edizione  2017   (Codice editore 1108.18)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 27,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891752635
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891757777
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il testo propone un modo di agganciare la formazione al reale (experiential learning), ma andando oltre un uso strumentale della realtà. È il modello del “community service learning”: una pratica didattica che consente agli studenti di apprendere dall’esperienza vissuta in un contesto reale e allo stesso tempo di partecipare alla vita di una comunità attraverso il coinvolgimento attivo all’interno di esperienze di servizio metodicamente organizzate per incontrare i bisogni reali di una comunità.
Presentazione del volume

Le istituzioni formative, che dovrebbero muoversi secondo linee utopiche e atopiche allo stesso tempo, riflettono e a loro volta rinforzano l'ethos individualistico che caratterizza il tempo presente. L'approccio individualistico alla formazione - e in generale alla vita -, nutrito dall'enfasi sulla competizione e le prestazioni tecnicistiche del singolo, oblitera il carattere intimamente relazionale del nostro essere al mondo, consentendo il dilagare di una forma di analfabetismo delle competenze di civiltà.
L'educazione non può essere ridotta al solo, seppur imprescindibile, piano dell'istruzione, ma deve essere mossa dall'intenzione di facilitare lo sviluppo di ogni aspetto della persona, cognitivo, affettivo, etico e politico. Il compito di una istituzione formativa è quello di predisporre buone esperienze di apprendimento che offrano contesti dove sviluppare la capacità di pensare, di sentire e di agire con competenza nel mondo con gli altri. Il compito di una istituzione formativa è invece quello di predisporre buone esperienze di apprendimento che offrano contesti dove sviluppare la capacità di pensare, di sentire e di agire con competenza nel mondo con gli altri.
Quello che proponiamo in questo testo è un modo di agganciare la formazione al reale (experiential learning), ma andando oltre un uso strumentale della realtà. È il modello del "service learning": una pratica didattica che consente agli studenti di apprendere dall'esperienza vissuta in un contesto reale e allo stesso tempo di partecipare alla vita di una comunità attraverso il coinvolgimento attivo all'interno di esperienze di servizio metodicamente organizzate per incontrare i bisogni reali di una comunità. Con la disposizione a guadagnare qualcosa non solo per sé, ma anche per gli altri con cui stiamo in una relazione di senso.

Luigina Mortari è professore ordinario di Epistemologia della ricerca qualitativa e direttore del Dipartimento di Scienze Umane dell'Università degli Studi di Verona. Le sue ricerche hanno per oggetto la definizione teorica e l'implementazione dei processi di ricerca di tipo fenomenologico-ermeneutico nei contesti formativi, la filosofia e la pratica della cura, la formazione dei docenti e dei professionisti sociali, educativi e sanitari, e le politiche formative. Tra le sue ultime pubblicazioni, Filosofia della cura (Raffaello Cortina, 2015), Aver cura della vita della mente (Carocci, 2013), Cultura della ricerca e pedagogia (Carocci, 2013 2 ), Ricercare e riflettere. La formazione del docente professionista (Carocci, 2012 2 ).

Indice
Luigina Mortari, Costruire insieme un bene comune
(Una politica della cura; Fare in comune; Una differente politica dell'educazione; Farsi responsabili; Un'esperienza universitaria di service learning; Service research; Riferimenti bibliografici)
Italo Fiorin, Service learning: una "novità" dal cuore antico
(Il bivio: quale strada scegliere?; Quale motivazione offrire; Alle origini del service learning: Dewey e Freire; La lezione della scuola di Barbiana; Il rinnovamento pedagogico in Italia; La Scuola Centro di Ricerca; Service learning e didattica per competenze; "Apprendere serve, servire insegna"; Gli standard di qualità; Service learning e curricolo; Pedagogia della realtà; Tratti caratterizzanti il service learning; Integrazione nel curricolo; Conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Marco Ubbiali, Il service learning: un'analisi sistematica della letteratura
(L'analisi della letteratura: il metodo di ricerca; Il modello pedagogico del service learning; Il service learning in atto. Azioni e pratiche nei contesti formativi; Riferimenti bibliografici)
Arduino Salatin, Formare alla professione dentro i luoghi di lavoro
(Educazione, trasformazione e service learning; L'apprendimento sul lavoro come esperienza sociale; Formare alla professione in una logica di servizio; Riferimenti bibliografici)
Gli Autori.