Alla base dell'iceberg. La rappresentazione della violenza sessuale tra atteggiamenti di superficie e sfondo
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 194,      1a edizione  2017   (Codice editore 1240.418)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891760630

In breve
Il volume esplora il complesso di atteggiamenti e stereotipi che articolano le rappresentazioni sociali della violenza sessuale nelle nuove generazioni maggiormente acculturate, ivi comprese quelle che seguono corsi universitari che dovrebbero fornire strumenti di analisi e di riflessione funzionali a un adeguato cambiamento culturale. Il testo riporta quindi alcuni dati di confronto relativi a ricerche condotte in periodi diversi per verificare la possibile evoluzione nel tempo degli atteggiamenti relativi alla rappresentazione della violenza sessuale.
Presentazione del volume

La violenza sessuale, fenomeno fortemente negativo per la qualità di vita di tante donne, trova profonde radici negli effetti che la tradizionale cultura di subordinazione del mondo femminile ed il correlato quadro di stereotipi sociorelazionali continuano a produrre nella società attuale, "informando" parte degli istituti alla base delle rappresentazioni sociali specifiche e dell'humus culturale e valoriale che alimentano l'identità sociale e personale del femminile e del maschile.
In tal senso sembra deporre anche il successo di audience di quei prodotti mass-mediologici che concorrono a mantenere/implementare nell'immaginario collettivo il ruolo della donna nei termini della sexual objectification, i cui sottesi processi psico-sociali sembrano concorrere al fenomeno del blaming the victim, ovvero ad atteggiamenti di maggiore comprensione verso gli stupratori e di maggiore responsabilizzazione delle vittime.
Questo volume, frutto di riflessioni e ricerche iniziate già negli anni '90, mira ad esplorare, oltre alle "dimensioni di superficie", il complesso di atteggiamenti e stereotipi che articolano le rappresentazioni sociali della violenza sessuale nelle nuove generazioni maggiormente acculturate, ivi comprese quelle che seguono corsi universitari che dovrebbero fornire strumenti di analisi e di riflessione funzionali ad un adeguato cambiamento culturale. Vengono inoltre riportati alcuni dati di confronto relativi a ricerche condotte in periodi diversi per verificare la possibile evoluzione nel tempo degli atteggiamenti relativi alla rappresentazione della violenza sessuale.

Orazio Licciardello, professore ordinario di Psicologia Sociale, già vice-presidente dell'AIP e presidente dei Corsi di laurea in Psicologia dell'Università di Catania, conduce da anni ricerche sulla violenza sessuale, tematica oggetto di relazioni a Congressi e contributi scientifici. Per i tipi della FrancoAngeli ha pubblicato vari volumi. Tra i più recenti: I gruppi. Aspetti epistemologici e ricadute applicative (2015); Istituzioni e cambiamento. Processi psicosociali (2016).

Giuseppina Maria Cardella, psicologa e cultrice di Psicologia sociale, ha collaborato a varie ricerche sul tema ed è coautrice di articoli e contributi scientifici sulla problematica della violenza sessuale.

Indice
Introduzione
Parte I. La violenza sessuale: interpretazioni e problematiche
Le questioni controverse di una tematica "calda"
(Il visibile e l'invisibile; Il problema della definizione e la gamma degli effetti)
La problematica della vittima: responsabilizzazione e reazioni
(Le caratteristiche della vittima come "causa"/concausa dello stupro: blaming the victim; Blaming the victim, Belief in a Just World e Rape Trauma Syndrome)
Le chiavi interpretative del fenomeno e la problematica del rapporto tra il maschile e il femminile
(La personalità dello stupratore: psicopatologia e "normalità"; L'analisi sociologica ed antropoculturale; L'analisi psicodinamica e psicosociale: socializzazione e identità di ruolo)
Parte II. Le rappresentazioni sociali della violenza sessuale tra atteggiamenti di "superficie" e "sfondo"
La problematica della violenza sessuale nella società attuale: ambivalenze e contraddizioni degli specifici atteggiamenti sociali
Gli strumenti per la comprensione di una tematica complessa: atteggiamenti e rappresentazioni sociali
(Il legame complesso tra sistema di atteggiamenti e comportamenti; Le rappresentazioni sociali come "ponte" tra il sociale e lo psicologico; Le rappresentazioni come "organizzatori" degli atteggiamenti: il modello iceberg e le relazioni "superficie/sfondo" per l'analisi del fenomeno "violenza sessuale")
La dinamica dell'"Identità" e del "Sé" e la differenziazione del quadro rappresentazionale
Rape Myths e Ambivalent Sexism: ruolo di autoritarismo ed empatia
Parte III. La ricerca sul campo. La ricerca con studenti di Psicologia e Aree Scientifiche
Obiettivi della ricerca
Partecipanti
Strumenti e metodologia
I dati relativi a: IRMA, A/C, Empatia e Differenziali Semantici
(Il quadro generale; Dati relativi all'IRMA; Dati di sintesi)
Le Scale sulla rappresentazione della violenza sessuale
(La violenza sessuale: quali comportamenti e in che misura?; Le cause della violenza sessuale: atteggiamenti e contesti socio-culturali; Reazioni della vittima: reattività vs fatalismo; La vittima: stereotipi e normalità; Lo stupratore: patologia vs normalità; I mass-media: gradiente di sensibilizzazione)
Sintesi conclusive
Parte IV. La rappresentazione sociale della violenza sessuale: cosa cambia nel tempo?
Premessa
Confronto tra dati di ricerche condotte con studenti liceali nel 1994 e nel 2003
(Obiettivi; Partecipanti; Strumenti e metodologia; Risultati; Considerazioni di sintesi)
Confronto tra dati di ricerca relativi a studentesse della Laurea Magistrale in Psicologia negli anni accademici 2007 e 2014
(Obiettivi; Partecipanti; Strumenti e metodologia; Risultati; Considerazioni di sintesi)
Confronto tra dati di ricerca relativi a studentesse dell'ultimo anno di Liceo nell'anno scolastico 1994 e studentesse dell'ultimo anno della Laurea Magistrale nell'anno accademico 2014
(Obiettivi; Partecipanti; Strumenti e metodologia; Risultati; Considerazioni di sintesi)
Riflessioni complessive
Conclusioni e prospettive
(Il confronto tra le aree di "superficie" e "sfondo"; Tra l'"oggi" rilevato e il "domani" possibile)
Bibliografia.
  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità