Strutture generative e nuclei di urbanità
Contributi
Gianfranco Sanna, Silvia Serreli, Giovanni Maria Biddau, Francesco Spanedda, Samanta Bartocci, Valeria Monno
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 288,      1a edizione  2018   (Codice editore 1126.50)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 36,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 25,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 25,00
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Nell’ambito della riflessione sul progetto dello spazio urbano, le esperienze illustrate nel volume perlustrano un repertorio di possibilità a partire da un ancoraggio alle strutture generative della città riconoscibili nel suo sistema ambientale. La ricerca fa emergere alcuni nuclei di urbanità, spazi e ambiti significativi della città che più di altri ne richiamano una dimensione territoriale. L’individuazione di questi nuclei può aprire prospettive fertili per pensare nuovi spazi di relazione per una partecipazione attiva al progetto della città.
Presentazione del volume

Il volume sviluppa una riflessione sul progetto dello spazio urbano esplorando approcci interdisciplinari e multidimensionali attraverso l'intersezione di azioni di ricerca e didattica sul campo, che fanno emergere il progetto da specifiche modalità di interazione con le società locali.
Le esperienze illustrate nel volume esplorano un repertorio di possibilità a partire da un ancoraggio alle strutture generative della città riconoscibili nel suo sistema ambientale. La ricerca fa emergere alcuni nuclei di urbanità, spazi e ambiti significativi della città che più di altri ne richiamano una dimensione territoriale. L'individuazione di queste tracce latenti di un sistema denso di significati e ricco di potenzialità per la vita urbana può aprire prospettive fertili per pensare nuovi spazi di relazione per una partecipazione attiva al progetto della città.
Segnando la distanza da una posizione orientata all'oggetto a favore di un'ontologia delle relazioni urbane e territoriali, il progetto è continuamente mirato a rivelare nuove forme di distribuzione spaziale che mettono in relazione differenti nuclei di urbanità interpretandone il ruolo specifico nel sistema generale delle strutture generative della città.

Giovanni Maciocco
Professore Emerito di Tecnica e Pianificazione Urbanistica presso il DADU, Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica dell'Università di Sassari. È stato il primo preside della Facoltà di Architettura di Alghero. È direttore delle collane Metodi del Territorio (FrancoAngeli) e Urban and Landscape Perspectives (Springer) e della rivista internazionale Springer City, Territory and Architecture. Ha pubblicato diversi volumi. Tra i recenti: Fundamental Trends in City Development (Springer, 2008); Urban Landscape Perspectives (ed.) (Springer, 2008); The Territorial Future of the City (ed.) (Springer, 2008); People and Space. New Forms of Interaction in the City Project, con Tagliagambe S. (eds) (Springer, 2009); Enhancing the City. New Perspectives for Tourism and Leisure, con Serreli S. (eds) (Springer, 2009); The Urban Potential of External Territories (FrancoAngeli, 2011).

Laura Lutzoni Architetto e dottore di ricerca in Architettura e Pianificazione, è attualmente assegnista di ricerca in Tecnica e Pianificazione Urbanistica presso il DADU dell'Università di Sassari. Nel 2010 è stata visiting researcher presso il Department of Visual Arts, University of California. Tra le sue recenti pubblicazioni: "Shopping as an urban leisure activity" (in Maciocco G., Serreli S., eds, Enhancing the City. New Perspectives for Tourism and Leisure, Springer, 2009), "In-formalised urban space design. Rethinking the relationship between formal and informal" (City, Territory and Architecture, 3:20, 2016) e "Trame di apprendimento e innovazione sociale" (in Serreli S., Calidoni P., Città e formazione, FrancoAngeli, 2017).

Michele Valentino Laureato in Architettura presso lo IUAV di Venezia e dottore di ricerca in Architettura e Pianificazione, è attualmente assegnista di ricerca in Tecnica e Pianificazione Urbanistica presso il DADU dell'Università di Sassari. Nel 2012 è stato visiting researcher presso l'Università di Edimburgo. Dal 2008 è docente di Disegno nei corsi di laurea di Architettura e Urbanistica del DADU. Tra le sue recenti pubblicazioni: "Scenario for Olbia" con Rango F. (in Wisniewski D., ed., The [loving] metropolitan landscape, The University of Edinburgh, 2012) e "Esperienza e simulazione. Ambienti di apprendimento e dispositivi di spazio pubblico", con Bartocci S. (in Serreli S., Calidoni P., Città e formazione, FrancoAngeli, 2017).

Indice
essione sul progetto dello spazio urbano esplorando approcci interdisciplinari e multidimensionali attraverso l'intersezione di azioni di ricerca e didattica sul campo, che fanno emergere il progetto da specifiche modalità di interazione con le società locali.
Le esperienze illustrate nel volume esplorano un repertorio di possibilità a partire da un ancoraggio alle strutture generative della città riconoscibili nel suo sistema ambientale. La ricerca fa emergere alcuni nuclei di urbanità, spazi e ambiti significativi della città che più di altri ne richiamano una dimensione territoriale. L'individuazione di queste tracce latenti di un sistema denso di significati e ricco di potenzialità per la vita urbana può aprire prospettive fertili per pensare nuovi spazi di relazione per una partecipazione attiva al progetto della città.
Segnando la distanza da una posizione orientata all'oggetto a favore di un'ontologia delle relazioni urbane e territoriali, il progetto è continuamente mirato a rivelare nuove forme di distribuzione spaziale che mettono in relazione differenti nuclei di urbanità interpretandone il ruolo specifico nel sistema generale delle strutture generative della città.

Giovanni Maciocco
Professore Emerito di Tecnica e Pianificazione Urbanistica presso il DADU, Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica dell'Università di Sassari. È stato il primo preside della Facoltà di Architettura di Alghero. È direttore delle collane Metodi del Territorio (FrancoAngeli) e Urban and Landscape Perspectives (Springer) e della rivista internazionale Springer City, Territory and Architecture. Ha pubblicato diversi volumi. Tra i recenti: Fundamental Trends in City Development (Springer, 2008); Urban Landscape Perspectives (ed.) (Springer, 2008); The Territorial Future of the City (ed.) (Springer, 2008); People and Space. New Forms of Interaction in the City Project, con Tagliagambe S. (eds) (Springer, 2009); Enhancing the City. New Perspectives for Tourism and Leisure, con Serreli S. (eds) (Springer, 2009); The Urban Potential of External Territories (FrancoAngeli, 2011).

Laura Lutzoni Architetto e dottore di ricerca in Architettura e Pianificazione, è attualmente assegnista di ricerca in Tecnica e Pianificazione Urbanistica presso il DADU dell'Università di Sassari. Nel 2010 è stata visiting researcher presso il Department of Visual Arts, University of California. Tra le sue recenti pubblicazioni: "Shopping as an urban leisure activity" (in Maciocco G., Serreli S., eds, Enhancing the City. New Perspectives for Tourism and Leisure, Springer, 2009), "In-formalised urban space design. Rethinking the relationship between formal and informal" (City, Territory and Architecture, 3:20, 2016) e "Trame di apprendimento e innovazione sociale" (in Serreli S., Calidoni P., Città e formazione, FrancoAngeli, 2017).

Michele Valentino Laureato in Architettura presso lo IUAV di Venezia e dottore di ricerca in Architettura e Pianificazione, è attualmente assegnista di ricerca in Tecnica e Pianificazione Urbanistica presso il DADU dell'Università di Sassari. Nel 2012 è stato visiting researcher presso l'Università di Edimburgo. Dal 2008 è docente di Disegno nei corsi di laurea di Architettura e Urbanistica del DADU. Tra le sue recenti pubblicazioni: "Scenario for Olbia" con Rango F. (in Wisniewski D., ed., The [loving] metropolitan landscape, The University of Edinburgh, 2012) e "Esperienza e simulazione. Ambienti di apprendimento e dispositivi di spazio pubblico", con Bartocci S. (in Serreli S., Calidoni P., Città e formazione, FrancoAngeli, 2017).

Indice
Parte I. Rigenerazione urbana e prospettive per la città
Giovanni Maciocco, Contenuti educativi nel progetto della città
Giovanni Maciocco, Laura Lutzoni, Michele Valentino, Riflessioni sul progetto tra didattica e ricerca
Parte II. Territori urbani e progetti di città
Michele Valentino, Laura Lutzoni, La città-territorio. Il disegno e il progetto
Michele Valentino, Rappresentare la complessità urbana
Strutture e forme urbane
Gianfranco Sanna, Silvia Serreli, Spazi generativi e territori abitabili
Gianfranco Sanna, Giovanni Maria Biddau, Territori della rigenerazione in ambienti fragili
Francesco Spanedda, Elementi di appropriatezza. Il progetto di architettura nei territori a bassa densità insediativa
Parte III. Educazione diffusa e contesti di apprendimento
Laura Lutzoni, Michele Valentino, Spazio urbano come ambiente di apprendimento
Laura Lutzoni, Ambienti urbani educativi e processi relazionali
Rigenerazione e innovazione urbana
Samanta Bartocci, Dispositivi di apprendimento e territori della conoscenza
Valeria Monno, Silvia Serreli, Progetti effimeri e possibilità di rigenerazione
Ringraziamenti
Indice degli argomenti.