Le sfide dell'apprendimento continuo. Istituzioni in cambiamento e nuove istanze identitarie
Contributi
Monica Bernardi, Davide Bombini, Ida Castiglioni, Davide Diamantini, Elisa Scardoni
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 144,      1a edizione  2018   (Codice editore 1168.2.11)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891769879

In breve
L’ampliamento del campo di apprendimento nelle società complesse ha creato nuove questioni di valutazione e progettazione del settore educativo. Il volume ricostruisce, attraverso la messa a fuoco di una serie di casi, anche distanti tra loro, le principali istanze di cambiamento che caratterizzano la realtà italiana ed europea.
Presentazione del volume

L'ampliamento del campo di apprendimento nelle società complesse ha creato nuove questioni di valutazione e progettazione del settore educativo.
Siamo in una situazione di grande accelerazione dovuta in parte anche all'interconnessione e allo sviluppo delle tecnologie, che non solo trasformano i modi dell'apprendere, ma producono un mutamento profondo in chi apprende, nel suo contesto sociale e nelle molteplici opportunità di apprendimento informale e non formale. Il volume ricostruisce, attraverso la messa a fuoco di una serie di casi, anche distanti tra loro, le principali istanze di cambiamento che caratterizzano la realtà italiana ed europea.
L'approfondimento di questo tema è organizzato attraverso la relazione tra tre elementi fondamentali: i percorsi di apprendimento e di maturazione dei giovani, la diffusione a livello globale della comunicazione digitale e la pressione derivante dall'incontro/scontro con persone portatrici di un diverso retroterra culturale.
Ognuno di questi fenomeni può risultare di difficile gestione, soprattutto quando viene affrontato con modelli sviluppati in un contesto ormai superato, ma contiene allo stesso tempo la potenzialità di sinergie inedite e ricadute positive. Inoltre, la diffusione dei fenomeni di impatto globale costringe le istituzioni locali a rivedere prassi e approcci, scontrandosi spesso con la naturale tendenza al mantenimento dello status quo da un lato e, dall'altro, con la difficoltà a interpretare le necessità sociali emergenti.
L'approccio che accomuna tutti gli interventi ha voluto raccogliere le tendenze più recenti all'interno dei contesti di indagine, passando dal mondo della scuola a quello dell'educazione informale, dalle figure della digital economy ai gruppi a rischio di marginalizzazione e cercando di indicare le vie percorribili per facilitare l'adozione di strategie utili a gestire in modo positivo la realtà attuale.

Giulia Mura, dottore di ricerca in Quality of Life in the Information Society, dal 2011 collabora con il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione dell'Università di Milano-Bicocca. I suoi interessi di ricerca includono le ICT, i giovani e la scuola.

Mirella Ferrari
, dottore di ricerca in Quality of Life in the Information Society, svolge attività di ricerca sui temi dell'educazione e dell'apprendimento continuo. Attualmente è borsista presso il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione "R. Massa" dell'Università di Milano-Bicocca su progetti di ricerca nell'ambito disciplinare della Sociologia dell'educazione.

Indice
Giulia Mura, Introduzione
Ida Castiglioni,
La scuola interculturale nella realtà italiana
(La scuola italiana di fronte al cambiamento; Il sistema scolastico di fronte all'immigrazione; La risposta interculturale; Bibliografia)
Giulia Mura, Davide Diamantini, La transizione al digitale del sistema scolastico italiano: l'esperienza dei docenti
(Introduzione; Uno sguardo sulla scuola italiana; La diffusione delle ICT nell'esperienza dei docenti; La formazione al digitale dei docenti, un elemento chiave dell'apprendimento continuo; L'integrazione delle ICT nella formazione dei docenti, atteggiamenti ed esperienze; Prospettive future; Bibliografia)
Ida Castiglioni, Elisa Scardoni, L'animazione socioeducativa in una prospettiva europea: gli youthworkers
(Le caratteristiche fondamentali dello youth work; Il quadro europeo e italiano; La sensibilità interculturale e la sua rilevanza nello youth work; Le implicazioni del MDSI nello youth work; L'identita dei giovani; L'importanza dell'empatia per un animatore socioeducativo; La sensibilità interculturale alla base dell'inclusione dei giovani a rischio; L'impatto sull'occupabilità dei giovani; Bibliografia)
Monica Bernardi, Persone e contesti innovativi nella metropoli contemporanea: la risposta dei diversi segmenti generazionali alla sharing economy
(La diffusione del fenomeno: drivers e contesto; Diversi modelli di condivisione; Chi condivide: attori, livelli di uso, motivazioni e target; I "Millennials", utenti e promotori dell'economia di condivisione; Testando nuovi schemi organizzativi: i coworking; Una realtà in movimento; Bibliografia)
Mirella Ferrari, L'educazione informale, la socializzazione e il lifewide learning nei percorsi in affido
(Famiglia: modelli a confronto; Educazione e crescita fuori dalla famiglia di origine; La transizione alla vita adulta: processi di socializzazione e costruzione identitaria; Alcuni dati a confronto; Bibliografia)
Mirella Ferrari, I Neet: analisi del fenomeno e proposte di intervento. Il caso della Garanzia Giovani
(Il termine e le sue implicazioni; L'indipendenza: il fragile passaggio dalla scuola al mondo del lavoro; Quanti Neet e di che tipo; Cause e criticità correlate al fenomeno; Misure d'intervento. Il caso Italia e la Garanzia Giovani; Transizione e definizione di nuovi valori?; Bibliografia)
Davide Bombini, Approcci educativi e promozione del benessere per adolescenti LGBTI
(LGBTI: un universo composito; Un modello di riferimento; Il bullismo omofobico, bifobico e transfobico: una minaccia al benessere; I contesti degli adolescenti LGBTI; Indicazioni d'intervento; Una visione più ampia verso le life skills; Bibliografia)
Gli autori.