L'uso delle tecnologie in sanità. Il punto di vista del paziente cronico
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 206,      1a edizione  2018   (Codice editore 113.2)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 28,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Questo libro intende documentare uno studio svolto in Italia nel 2017 e finalizzato ad analizzare se, come e perché le persone con malattie croniche impiegano alcuni strumenti legati alla Information & Communication Technology. Lo scopo è quello di analizzarne le opinioni al fine di capire aspetti quali le motivazioni, l’utilità, la qualità delle informazioni e i criteri di affidabilità, ma anche per comprendere un giudizio in merito ai risvolti pratici permessi dalle tecnologie sul processo decisionale diagnostico-terapeutico o sul grado di autonomia dal medico.
Presentazione del volume

L'evoluzione e permeazione di strumenti e applicativi legati alle tecnologie dell'informazione e comunicazione hanno impresso oramai una fisionomia marcatamente digitale alla nostra società. Essa si riflette anche nel sistema sanitario, come si evince, tra l'altro, da una pluralità di lemmi e neologismi, come sanità digitale, e-health, m-health, health 2.0 o medicina 2.0, finalizzati a catturare un cambiamento ad opera di tali tecnologie, con cui si individuano una vasta gamma di strumenti e software, nel suo complesso capace di toccare, plasmare e incidere su ogni aspetto del sistema salute.
Questo libro intende documentare uno studio svolto in Italia nel 2017 e finalizzato ad analizzare se, come e perché le persone con malattie croniche impiegano alcuni strumenti legati alla Information & Communication Technology, quali il web, i social media, con particolare riferimento ai cosiddetti Social Network Sites (come Facebook®), e quei software applicativi fruibili su strumenti mobili, noti come app. Lo scopo è quello di analizzarne le opinioni al fine di capire aspetti quali le motivazioni, l'utilità, la qualità delle informazioni e i criteri di affidabilità, ma anche per comprendere un giudizio in merito ai risvolti pratici permessi dalle tecnologie sul processo decisionale diagnostico-terapeutico o sul grado di autonomia dal medico.

Alberto Ardissone si occupa di salute, professioni e sanità digitale, ma ha pubblicato studi anche sull'integrazione socio-sanitaria, sulla povertà e sulla Croce Rossa. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo le seguenti: (2011), The reform of the medical profession in Italy. An overview through the reforms of the Italian health care system, Saarbrücken, LAP Lambert Academic Publishing; (2018) La relazione medico-paziente nella sanità digitale: possibili impatti sul professionalismo medico, "Rassegna Italiana di Sociologia", 59(1); (2017) Le "dimissioni protette" per persone senza dimora a Bologna. Un case study sull'integrazione socio-sanitaria per la povertà estrema, "Studi di Sociologia", 55(3); (2017) (con Cipolla C.), Un paradigma cittadino-centrico nella m-Health, "Salute e Società", 16(2); (2017), Prospettive di empowerment per la salute: alcune proposte teoriche, "Salute e Società", 16(1); (2015), La rivoluzione digitale in sanità: verso lo sviluppo della medicalizzazione o dell'autocura?, "Salute e Società", 14(2).

Indice
Introduzione
Inquadramento teorico
(La struttura epidemiologica e demografica delle società occidentali contemporanee; La diffusione di Internet nel mondo, in Europa e in Italia; La società digitale; I paradigmi teorici nella sanità digitale: verso una prospettiva integrata e inclusiva)
Lo sviluppo della sanità digitale. Tendenze e criticità
(Internet e salute; I social media; La m-Health; Altre tecnologie digitali: un breve accenno; Alcune delle principali sfide della sanità digitale)
Tecnologie digitali e malattie croniche: una ricerca sulle comunità di Facebook
(Il contesto della ricerca: Facebook e i gruppi di malati; Gli intervistati: preminenza femminile ed elevato livello d'istruzione; Le motivazioni e le valutazioni di Internet e social; Il rapporto con i medici; L'uso delle app: un fenomeno di nicchia; Primi esiti della ricerca. Le variabili più rilevanti: titolo di studio, genere ed età)
L'importanza di usare le app
(Le app come risposta all'autonomia dei pazienti cronici; Le app e la competenza personale sulla malattia; Le app e l'auto-gestione della malattia; Le app e l'accettazione della malattia; Conclusioni)
Tecnologie e adattamento: una pluralità di gruppi
(L'utilizzo del web: motivazioni, fonti e affidabilità; I media sociali: importanza e qualità delle informazioni; Il contributo delle app; I risvolti pratici delle tecnologie; Per riassumere)
Conclusioni
Nota metodologica
Appendice: nota informativa e questionario
Bibliografia di riferimento.