Pianificazione del territorio rurale
Autori e curatori
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 128,      1a edizione  2018   (Codice editore 1862.208)

Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891775795
Informazioni sugli e-book


Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891775887
Informazioni sugli e-book



In breve
Interrogarsi oggi sulle prospettive dei territori rurali rappresenta un obiettivo cui la pianificazione territoriale come disciplina teorica e pratica non può più sottrarsi. In un mondo urbanocentrico occorre riscoprire le potenzialità della ruralità nel suo complesso, ricostruendo quel rapporto fatto di scambi reciproci e di compartecipazione tra urbano e rurale che esisteva in passato. La ruralità possiede, infatti, un “potenziale illimitato di scoperta” della storia e del futuro del territorio, dei valori paesaggistici e ambientali.
Presentazione del volume

La ruralità non è mai stata al centro delle attenzioni della pianificazione territoriale. Il propagarsi di processi incontrollati che in alcuni casi hanno compromesso l'essenza dei luoghi, alterandone la struttura e i rapporti di relazione, così come l'avanzare della crisi socioeconomica nella maggior parte delle aree rurali, sono in parte l'esito di una pianificazione distratta se non indifferente a tutto ciò che non è prettamente urbano, poiché la città "è il tutto che interessa".
Interrogarsi oggi sulle prospettive per questi territori rappresenta un obiettivo cui la pianificazione territoriale come disciplina teorica e pratica non può più sottrarsi. In un mondo urbano-centrico occorre riscoprire le potenzialità della ruralità nel suo complesso ricostruendo quel rapporto fatto di scambi reciproci e di compartecipazione tra urbano e rurale che esisteva in passato.
La ruralità possiede, infatti, un "potenziale illimitato di scoperta" della storia e del futuro del territorio, dei valori paesaggistici e ambientali. La pianificazione è dunque chiamata a confrontarsi con i molteplici aspetti che la caratterizzano.

Mara Balestrieri
è ricercatrice presso il Dipartimento di Agraria dell'Università degli Studi di Sassari dove svolge attività di ricerca e attività didattica relativamente alle tematiche della pianificazione del territorio rurale, delle costruzioni rurali e del paesaggio. Ha collaborato per diversi anni con il Dipartimento di Architettura dell'Università degli Studi di Sassari come assegnista di ricerca e cultore della materia nel settore dell'urbanistica e della pianificazione territoriale. Attualmente consulente presso il Ministero dell'Ambiente in materia di pianificazione e adattamento ai cambiamenti climatici, è autrice di svariate pubblicazioni inerenti la pianificazione territoriale e ambientale negli aspetti teorici e applicativi, l'analisi dei contesti rurali e lo studio del paesaggio e le dinamiche insediative e produttive.

Indice
Perché parlare di ruralità
La dimensione concettuale della ruralità
(La ruralità tra vecchie e nuove interpretazioni; Gli approcci alla ruralità; Il rurale come categoria interpretativa. Un'applicazione)
La dimensione spaziale della ruralità
(La nuova centralità del paesaggio e la riscoperta del paesaggio rurale; Alterazioni e degenerazioni dei rapporti di relazione; Lettura oggettiva e lettura soggettiva; I temi del dibattito disciplinare)
La dimensione strategica della ruralità
(Lo sviluppo rurale fondato sul mantenimento delle attività agricole; Ruralità e competitività. Osservazioni in ambito locale; Lo sviluppo rurale fondato sulla multidimensionalità)
Bibliografia.