I sistemi del dare nell'Italia rurale del XVIII secolo
Contributi
Paola Avallone, Mauro Carboni, Emanuele C. Colombo, Marco Dotti, Gianraimondo Farina, Maurizio Lupo, Sergio Onger, Raffaella Salvemini, Donatella Strangio, Mario Taccolini, Andrea Zanini
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 264,      1a edizione  2018   (Codice editore 1792.258)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 32,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 22,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 22,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Il volume analizza, attraverso gli studi raccolti, i sistemi del dare nelle diverse aree regionali italiane del XVIII secolo, prendendo in esame le similarità, le differenze esistenti e la loro complessità in relazione agli aspetti economici, politici e sociali.
Presentazione del volume

Come erano strutturati i sistemi del dare nelle aree rurali dell'Italia del XVIII secolo? Il volume analizza, attraverso gli studi raccolti, i sistemi del dare nelle diverse aree regionali italiane, le similarità, le differenze esistenti e la loro complessità in relazione agli aspetti economici, politici e sociali.
Attraverso un punto di vista originale per la storiografia italiana, il volume, accanto al ruolo dello Stato, si concentra sul ruolo dei corpi intermedi nella formazione dei sistemi del dare. Nella realtà socioeconomica d'antico regime emerge un panorama molto variegato, in cui gli attori che entrano a far parte delle dinamiche assistenziali comunitarie risultano molteplici. Questo dato risulta ancor più rilevante per le comunità rurali, nelle quali l'identità comunitaria risulta a tal punto centrale da caricarsi di una valenza socio-economica.
Per l'antico regime le pratiche assistenziali rappresentano uno strumento di definizione e di rafforzamento dell'identità sociale degli attori patrocinatori che, attraverso tali attività, esercitavano insieme alla carità, un'azione economica, giurisdizionale e di controllo sociale.

Luciano Maffi svolge attività di ricerca presso il Dipartimento di Economia dell'Università di Genova e collabora con il Dipartimento di Scienze storiche e filologiche dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Si occupa prevalentemente dei sistemi sociali di supporto nelle aree urbane e rurali, del settore primario e di banche private.

Marco Rochini, borsista della fondazione Michele Pellegrino. Centro di studi di storia e letteratura religiosa, Torino, collabora con il Dipartimento di Scienze Religiose dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Si occupa principalmente di storia della Compagnia di Gesù, delle missioni religiose, della santità, della devozione, della teologia politica, del giansenismo e dei sistemi sociali di supporto nelle aree urbane e rurali.

Giovanni Gregorini è professore associato di Storia economica presso la Facoltà di Scienze linguistiche e letterature straniere dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Svolge la propria attività di ricerca nel Dipartimento di Scienze storiche e filologiche dello stesso Ateneo. Si è occupato e si occupa di indagini di storia finanziaria, dell'industria, dello sviluppo sociale con particolare riferimento al ruolo dei corpi intermedi a livello sia nazionale che regionale lombardo, pubblicando monografie e saggi in Italia e all'estero.

Indice
Mario Taccolini, Presentazione
Luciano Maffi , Marco Rochini, Giovanni Gregorini,
La pluralità dei modelli del dare. Dai corpi sociali all'organizzazione statuale nell'Italia rurale del Settecento
Paola Avallone,
Dare per produrre. I monti frumentari nel Regno di Napoli (secc. XVII-XVIII)
Raffaella Salvemini,
Sulla distribuzione degli ospedali nel Regno di Napoli nel Settecento borbonico
Maurizio Lupo,
Tra economia civile ed economia politica: istruzione primaria e istruzione agraria nelle campagne meridionali prima dell'Unità (1767-1860)
Donatella Strangio,
Credito e network sociali. I Monti di Pietà e i Monti frumentari nello Stato romano (XVI-XVIII secolo)
Mauro Carboni,
Fra città e campagna: assistenza e pratiche caritative in età moderna nelle Legazioni pontificie di Bologna, Ferrara e Romagna
Giovanni Gregorini,
Comunità e rete nella storiografia sul sistema del dare in area rurale bresciana durante il XVIII secolo
Marco Rochini,
Formazione delle identità sociali tra azione assistenziale e rivendicazione dei diritti giurisdizionali: il sistema del dare nella Valcamonica del XVIII secolo
Marco Dotti,
Fare la carità. Alcune note su opere pie e pratiche caritative nel Comasco
Gianraimondo Farina,
Il sistema del dare in una comunità della Brianza rurale del XVIII secolo: Missaglia e il suo territorio
Emanuele C. Colombo,
Corpi e anticorpi nelle campagne di antico regime. Il caso dei lasciti "liberi" nella Codogno settecentesca
Luciano Maffi,
"A' misura del bisogno". Il sistema del dare nel Basso Piemonte. Il caso della diocesi di Tortona
Andrea Zanini,
"Di pie fondazioni abbonda lo Stato". L'assistenza nel dominio genovese a metà Settecento
Sergio Onger,
Postfazione
Gli autori
Indice dei nomi.