Transizione energetica e società. Temi e prospettive di analisi sociologica
Autori e curatori
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 160,      1a edizione  2018   (Codice editore 1562.45)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21.00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891771667

In breve
Al fine di generare le precondizioni sociali per il passaggio a una società a basse emissioni, appare urgente riaffermare la centralità di un approccio sociologico all’energia. Il volume si propone di farlo analizzando tre ambiti della transizione energetica: i conflitti sulla costruzione e localizzazione degli impianti di produzione di energia rinnovabile; il risparmio energetico nei consumi domestici; le forme di azione collettiva sulle fonti rinnovabili che promuovono un nuovo modello di sistema energetico in cui i consumatori sono anche produttori.
Utili Link
Qualenergia.it Recensione… Vedi...
Presentazione del volume

La trasformazione del modello dominante di produzione energetica da fonti fossili è al centro del dibattito pubblico e scientifico, nonché oggetto di politiche nazionali ed europee, in quanto connessa a questioni di grande attualità quali i cambiamenti climatici, la riduzione delle emissioni, le catastrofi naturali, la sicurezza degli approvvigionamenti e la sostenibilità dell'attuale modello di sviluppo economico.
Tale tematica è stata fino a oggi affrontata principalmente dalle scienze economiche e ingegneristiche. L'attenzione della ricerca si è focalizzata sull'hardware piuttosto che sul software umano e sociale.
Tuttavia, i sistemi energetici, e le possibilità di un loro cambiamento, non sono solo economici o tecnologici, ma implicano anche pattern di vita sociale, rappresentazioni, modelli organizzativi e strutture relazionali. Al fine di generare le precondizioni sociali per il passaggio a una società a basse emissioni, incentrata su una crescente produzione di energia da fonti rinnovabili e su una maggiore sostenibilità dei consumi, appare dunque urgente riaffermare la centralità di un approccio sociologico all'energia.
Il volume si propone di farlo analizzando tre ambiti della transizione energetica in cui emerge con particolare evidenza la rilevanza empirica e analitica di processi e variabili sociali: i conflitti sulla costruzione e localizzazione degli impianti di produzione di energia rinnovabile; il risparmio energetico nei consumi domestici; le forme di azione collettiva sulle fonti rinnovabili che promuovono un nuovo modello di sistema energetico in cui i consumatori sono anche produttori.

Natalia Magnani insegna Sociologia dell'ambiente e Sociologia del territorio presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell'Università di Trento. Si occupa di transizione energetica, conflitti ambientali, sviluppo rurale e actor-network theory. Su queste tematiche ha pubblicato, tra l'altro, su "Energy Policy", "Energy Research & Social Science", "Journal of Rural Studies".

Indice
Introduzione
Il ri-emergere della sociologia dell'energia
(Le basi energetiche della sociologia tra evoluzionismo e determinismo; Sociologia dell'ambiente e sociologia dell'energia; Energia e cambiamento sociale: il contributo della sociologia generale di J. Urry e A. Giddens; L'analisi della transizione energetica; Oltre la prospettiva multilivello: configurazioni sociotecniche, ruoli del pubblico e luoghi della transizione energetica)
Accettabilità sociale delle energie rinnovabili e conflitti: oltre la sindrome Nimby
(L'accettabilità sociale delle energie rinnovabili; La critica alla "sindrome Nimby"; Gli approcci socio-culturali al rischio legato alle energie rinnovabili; Giustizia ambientale distributiva/procedurale e energie rinnovabili; Conflitti e pianificazione delle energie rinnovabili: oltre il consenso; Dal cortile al territorio: la questione della riterritorializzazione delle energie rinnovabili; I conflitti sulle energie rinnovabili in Italia)
Consumi e risparmio energetico tra pratiche sociali, culture socio-materiali e immaginari socio-tecnici
(L'approccio sociologico allo studio dei consumi energetici; Le pratiche energetiche; Le culture energetiche; Un ambito di ricerca empirica emergente: il retrofit energetico; Pratiche energetiche e flussi di informazione: verso le smart grid)
Nuove forme di azione collettiva sull'energia rinnovabile tra comunità energetiche, imprese sociali e movimenti urbani
(Le energie di comunità: un oggetto di confine; Le energie di comunità come imprese sociali tra public benefit e mutual benefit; Le energie di comunità come campi d'azione strategica; Energie di comunità e sistemi socio-ecologici; Le energie di comunità come processi di traduzione socio-tecnica localizzati; Processi di intermediazione e urbanizzazione delle energie di comunità; Forme di organizzazione collettiva sull'energia rinnovabile in Italia)
Conclusioni
Riferimenti bibliografici.