Promuovere l'affidamento familiare. Buone prassi e indicazioni metodologiche per l’intervento dei servizi sociali
Autori e curatori
Argomenti
Livello
Dati
pp. 212,      1a edizione  2018   (Codice editore 11130.4)

Tipologia: E-book
Possibilità di stampa:  Si
Possibilità di copia:  Si
Disponibilità Clicca qui per scaricare

Informazioni sulle pubblicazioni ad Accesso Aperto
Codice ISBN: 9788891775481

In breve
L’affidamento familiare in Italia deve essere fortemente rilanciato. Da un lato occorre prevenire con determinazione le cause dell’allontanamento dei minorenni dal loro nucleo, dall’altro vanno investite significative energie nella promozione dell’affidamento e della solidarietà familiare. Il testo, a partire dall’analisi delle buone prassi poste in essere da dieci Centri Affidi "di eccellenza", propone un percorso di riflessione teorico-pratica volto a suggerire agli operatori sociali numerose indicazioni metodologiche utili a qualificare le iniziative e le prassi attuate dai servizi nella promozione dell’affidamento e della solidarietà familiare.
Presentazione del volume

L'affidamento familiare in Italia deve essere fortemente rilanciato. Migliaia di bambini e ragazzi che vivono in comunità residenziali hanno bisogno di famiglie disponibili ad accoglierli o affiancarli. Centinaia di migliaia di bambini e ragazzi, pur vivendo con i loro genitori, necessitano di famiglie del vicinato pronte ad accompagnarli, per alcune ore o alcuni giorni della settimana, supportandone la crescita e aiutando così l'intero nucleo familiare.
Innumerevoli sono le esperienze positive di accoglienza e solidarietà familiare che dagli anni ottanta in poi hanno permesso a schiere di minorenni di beneficiare di cure, sostegno, educazione e affetti familiari. Tuttavia la ricerca di nuove famiglie sembra divenire oggi sempre più difficile e infruttuosa, complici la crisi del sistema di welfare, debole e frammentato, e le trasformazioni degli stili di vita personali e familiari, frenetici e atomizzati.
Se da un lato occorre rafforzare le azioni di contrasto all'insorgenza del malessere familiare e prevenire con determinazione le cause dell'allontanamento dei minorenni dal loro nucleo, dall'altro vanno investite significative e rinnovate energie nella promozione dell'affidamento e della solidarietà familiare in tutto il territorio italiano per offrire risposte adeguate alle situazioni di disagio, attuali e future.
Il testo, a partire dall'analisi delle buone prassi poste in essere da dieci Centri Affidi "di eccellenza", propone un percorso di riflessione teorico-pratica volto a suggerire agli operatori sociali numerose indicazioni metodologiche utili a qualificare gli stili, le strategie, le alleanze, le iniziative e le prassi attuate dai servizi nella promozione dell'affidamento e della solidarietà familiare.

Marco Giordano è docente di Servizio Sociale presso diverse Università, tra le quali "Federico II" di Napoli, "Aldo Moro" di Bari, Roma Tre, Macerata, L'Aquila. È presidente nazionale della Federazione Progetto Famiglia, presidente del Forum delle Associazioni Familiari della Campania, membro del Tavolo Nazionale Affido. E autore o coautore di testi e ricerche, tra cui: L'Affido, una scelta di amore (Elledici, 2008), Dove va l'accoglienza dei minori? (FrancoAngeli, 2009), A Babele non si parla di affido (FrancoAngeli, 2011), La tutela dei minori (Erickson, 2011), La famiglia accoglie la vita (San Paolo, 2015), Perché accoglierli? (San Paolo, 2016), Parrocchia e solidarietà familiare (Punto Famiglia, 2016), Gli assistenti sociali non rubano più i bambini? (Punto Famiglia, 2016), Nuovi Cortili (Punto Famiglia, 2017), Famiglie in rete (FrancoAngeli, 2018).

Indice
Ringraziamenti
Parte I. Promozione dell'affido: perché, chi, cosa
Promuovere l'accoglienza familiare in un mondo che cambia
(Il fabbisogno di accoglienza familiare; Donare legami familiari integrativi; Non basta "reperire" le famiglie disponibili; La crisi delle relazioni sociali e familiari; Deriva individualista e crisi della libertà; Crescita della solidarietà informale e dei bisogni di cura; Mutamento e individualizzazione della partecipazione; Verso la logica del dono reciproco)
Bambini al centro: dovere degli adulti
(Evoluzione internazionale del diritto dei minorenni a crescere in famiglia; Il percorso normativo italiano; Servizi sociali e Associazioni familiari: responsabilità condivise)
Diversificare le forme di affidamento e di solidarietà familiare
(Un ventaglio di proposte; Continuità e innovazione; I Centri per l'affidamento e la solidarietà familiare; Affiancamento familiare di minorenni in comunità; Diversificazione delle esperienze in ambito ecclesiale; Varietà di proposte in Europa; Abbassare la soglia di accesso; Intrecciare azione solidale e impegni personali)
Parte II. Promozione dell'affido: come
Percorsi di comunicazione
(Promuovere e informare; Approccio multidimensionale; La comunicazione audiovisiva; Contenuti e slogan; Gli appelli)
Percorsi relazionali
(Gli incontri che cambiano la vita; I "luoghi segno"; Il passaparola e le testimonianze; Il cuore della promozione: le relazioni; Promuovere la solidarietà favorendo la nascita di nuove relazioni; Valorizzare le relazioni esistenti; La promozione attraverso le scuole; Il progetto "Nuovi Cortili": tessere reti di parentela sociale)
Percorsi di formazione e aggregazione
(La formazione delle famiglie disponibili; Aggregare le famiglie solidali; Le "famiglie aggregatrici": individuarle, valorizzarle e sostenerle; Il peer mentoring; Accompagnare i gruppi di famiglie solidali; Il "ciclo di vita" dei gruppi di solidarietà; Il modello della "capacitazione solidale"; Confini e ritmi flessibili; Famiglie che si associano)
Percorsi di organizzazione
(La fiducia negli operatori; Affidabilità dell'affidamento; Organizzazione dell'équipe affido; Importanza del lavoro di rete)
Conclusioni
Appendici
Nota metodologica sulla ricerca di dottorato
La promozione nella legge 184/83 e nelle Linee di indirizzo
Dieci punti per rilanciare l'affidamento familiare in Italia, Tavolo Nazionale Affido
Le associazioni e reti di famiglie affidatarie, Tavolo Nazionale Affido
Sensibilizzazione sull'affido, Coordinamento Nazionale dei Servizi Affidi
Diventare affidatari, Coordinamento Nazionale dei Servizi Affidi
Bibliografia.