Management della destinazione turistica. Attori, strategie e indicatori di performance
Contributi
Giulio Maggiore, Umberto Martini
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 356,      1a edizione  2018   (Codice editore 365.1202)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891779342
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 25,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891777492
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume fornisce criteri e strumenti di lavoro per la gestione di tutto il processo di pianificazione turistico-territoriale, ponendosi come utile punto di riferimento per quanti, avvicinandosi al settore per motivi di studio o di lavoro, sentono la necessità di disporre di uno strumento utile per una lettura sia rigorosa sul piano scientifico sia pragmatica per il confronto con un mercato sempre più difficile da interpretare.
Presentazione del volume

Il libro ambisce a fornire criteri e strumenti di lavoro per la gestione di tutto il processo di pianificazione turistico-territoriale. In tal senso, si propone come punto di riferimento per quanti, avvicinandosi al settore per motivi di studio o di lavoro, sentono la necessità di disporre di uno strumento utile per una lettura sia rigorosa sul piano scientifico, sia pragmatica per il confronto con un mercato sempre più difficile da interpretare. Nello specifico, il libro parte dall'analisi della domanda - sempre più segmentata, eterogenea e dinamica - per passare poi allo studio delle risorse locali per presentare i principali modelli di destinazione turistica. Il testo prosegue con la trattazione dei temi fondamentali della pianificazione e delle relazioni pubblico-private. Nell'ultima parte viene prima analizzato il ruolo e le funzioni della DMO, poi presentato un focus sugli indicatori prestazionali e sui metodi per la loro rappresentazione e comunicazione, oltre che alcuni casi esemplari riferiti a singole istituzioni culturali e a sistemi di indicatori "territoriali" proposti da organizzazioni transnazionali.

Roberto Formato, Ingegnere Gestionale al Politecnico di Milano, Master of Science in Tourism Planning and Development all'Università del Surrey ed Executive Master in Public Management alla Hertie School of Governance di Berlino, è direttore della Fondazione Real Sito di Carditello. Vanta una pluriennale esperienza quale dirigente pubblico ed ha ampia esperienza di pianificazione delle destinazioni turistiche in Italia e all'estero, curando in particolare la sostenibilità economico-finanziaria, gestionale e istituzionale.

Angelo Presenza
è professore aggregato presso l'Università degli Studi del Molise dove insegna Destination Management e Creazione e gestione d'impresa. E', inoltre, associato presso l'Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo - organo del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) -, per ricerche sui temi della gestione dei sistemi turistici. Con più di 70 pubblicazioni sulle principali riviste di management e del turismo, i suoi temi di ricerca riguardano la destination governance, l'innovation e l'entrepreneurship.

Indice
Giulio Maggiore, Prefazione
Umberto Martini, Presentazione
Introduzione
Il turismo. Un settore attrattivo ma complesso
(Una credibile leva di sviluppo; ... che genera importanti ricadute economiche e occupazionali; ... e induce numerosi progetti a livello locale; ... ma dagli esiti tutt'altro che scontati)
Dinamica e leggi della domanda turistica
(Andamento del turismo a livello nazionale e internazionale; Evoluzione delle preferenze turistiche; Perché le persone viaggiano?; Leggi della domanda)
Risorse, prodotti, destinazione
(Dalle risorse ai prodotti turistici; I fattori principali che motivano le scelte del turista; I fattori e le risorse di supporto; La catena del valore dei prodotti turistici; Dai prodotti turistici alla destinazione; Modelli di destinazione turistica; Innovare l'offerta turistica attraverso la valorizzazione della tradizione: il caso dell'albergo diffuso)
Pianificare lo sviluppo turistico
(Perché pianificare; Gli approcci alla pianificazione turistica; Il rapporto tra attori pubblici e privati; Cause ricorrenti di fallimento della pianificazione turistica; Dal governo alla governance; Funzioni del settore pubblico nel governo del turismo)
Il finanziamento dello sviluppo turistico
(Verso un nuovo rapporto pubblico-privato; Il finanziamento delle imprese turistiche; Metodi di incentivazione delle imprese turistiche; Imposta di soggiorno e finanziamento dei costi di gestione della destinazione turistica; Le fonti per il finanziamento delle infrastrutture turistiche; La questione dei beni culturali)
Risorse e programmi europei per il turismo
(Le risorse per la coesione economica e sociale; Le modalità di intervento; I programmi gestiti direttamente dalla Commissione Europea)
Innovazione e sviluppo della destinazione turistica
(Il concetto di innovazione; I driver dell'innovazione; La gestione dell'innovazione; La gestione dell'innovazione attraverso le Destination Management Organization)
Misurazione e valutazione della performance della destinazione turistica
(La domanda di performance; Misurazione della performance; Difficoltà di applicazione di KPI nel settore turistico; Esempi di applicazione; Gestione strategica della performance. La balanced scorecard (BSC); Esempio di applicazione della BSC a un sito turisticoculturale)
Riferimenti bibliografici.