Sistemi di welfare per nuovi stili di vita. Innovazione sociale, diritti e competenze
Autori e curatori
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 128,      1a edizione  2019   (Codice editore 1562.47)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16.50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891779786

In breve
Il volume indaga le modalità tramite cui le comunità organizzano le proprie attività, regolano i propri interessi e pianificano il futuro, con l’obiettivo di pervenire a un’interpretazione costruttiva della realtà. Attraverso l’analisi della relazione tra solidarietà, resilienza e difesa dei diritti delle popolazioni così come dei territori, è possibile individuare un confine dialettico che consenta di approfondire i caratteri generativi della rigenerazione sociale, della difesa del territorio e della promozione degli stili di vita, soprattutto in chiave multiculturale.
Presentazione del volume

Il saggio propone l'innovazione sociale come processo in grado di connettere questioni anche apparentemente distanti e realizzare la coesistenza tra bisogni, desideri e diritti sia degli individui che dei gruppi sociali. In questa chiave il welfare diventa lo strumento ma al tempo stesso il metodo che annulla le diversità e consente di superare molte delle criticità legate soprattutto alla organizzazione o riorganizzazione delle pratiche di partecipazione democratica.
Il volume indaga le modalità tramite le quali le comunità organizzano le proprie attività, regolano i loro interessi e pianificano il futuro con l'obiettivo di pervenire a un'interpretazione costruttiva della realtà. In particolare, attraverso l'analisi della relazione tra solidarietà, resilienza e difesa dei diritti delle popolazioni così come dei territori, l'obiettivo del libro è quello di distinguere un confine dialettico per approfondire i caratteri generativi della rigenerazione sociale, della difesa del territorio e della promozione degli stili di vita, soprattutto in chiave multiculturale.

Fiammetta Fanizza
è ricercatrice in Sociologia generale presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Foggia. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Il tramonto dell'urbano. Saggio sulle borgate rurali e la dissolvenza dello spazio pubblico a Foggia (FrancoAngeli 2012), La spettacolarizzazione dell'umano e le sue forme (Progedit 2013), L'abolizione delle province in Italia. Riflessioni sull'autorità e la sua crisi (Laterza 2014), Educare Smart. Tecnologie e sentimenti al tempo di internet (Progedit 2016), The Sociological Imagination on the Horizons of Contemporary Society (Mimesis International 2017).

Indice
Introduzione
(Per intendere umanamente le innovazioni; Welfare e network of learning; Organizzazione e successione degli argomenti)
(Ri)generare le conoscenze e ricercare competenze per nuovi strumenti di analisi e di intervento
(Globalizzazione e riforma del welfare; Smantellare la retorica del terzo settore; Investire in socializzazione e (ri)generare le conoscenze)
Prendersi cura gli uni degli altri. La selezione delle politiche pubbliche attraverso pratiche di transformative education
(L'importanza di "prendersi cura gli uni degli altri"; Il raggio d'azione del "pragmatismo critico" e la transformative education; La transformative education per l'empowerment sociale; Rebuilding Community after Katrina: l'empowerment planning a New Orleans; Il welfare generativo e i sistemi di intelligenza collettiva)
La sfida del welfare locale multiculturale: nuovi servizi e progettazione del territorio in Puglia
(Il Piano Triennale per le Politiche Migratorie 2016-2018 in Puglia; Welfare come social empowerment; Il welfare locale multiculturale in Puglia; Welfare locale multiculturale e "nuova questione meridionale")
Sviluppo territoriale sostenibile e benessere sociale: il caso dell'agrarian urbanism
(Progettare la felicità; Presupposti e finalità dell'agrarian urbanism; Valorizzare il paesaggio come progetto di vita; Leggere e intendere l'umano e le sue forme; Le principali caratteristiche dell'agrarian urbanism; Il metodo della charrette)
Segregazione socioeconomica e welfare socio-spaziale nei paesi ex comunisti
(Premessa; Eliminazione delle disuguaglianze e segregazione nei paesi ex comunisti; Il paradosso dell'Europa orientale; La segregazione residenziale in epoca post-socialista; Disparità economiche, globalizzazione, istituzioni e segregazione: welfare e cultura europea post-moderna; Le interconnessioni tra riconfigurazioni istituzionali, pratiche sociali e paesaggi umani: il welfare corporativista post-socialista; Il modello corporativista post-socialista: il welfare socio-spaziale)
Conclusioni
Bibliografia di riferimento.