La sicurezza urbana degli insediamenti. Azioni e tecniche per il piano urbanistico
Contributi
Giandomenico Amendola
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 238,      1a edizione  2018   (Codice editore 1740.149)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 32,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 22,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 22,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Il volume affronta la tematica della percezione dell’insicurezza dal punto di vista della pianificazione urbanistica, ricorrendo a tecniche di analisi spaziale e software adeguati allo studio del fenomeno, definendo una metodologia in cui il tradizionale approccio ambientale alla sicurezza urbana è trattato in termini di rischio territoriale. Il modello proposto, implementato in ambiente GIS, è applicato alla città di Milano.
Presentazione del volume

Le molteplici forme in cui si manifestano il degrado urbano e il disagio sociale alimentano la percezione di insicurezza che si avverte in determinati spazi, rendendo la città poco sicura. Determinanti, in tal senso, sono gli elementi fisici dell'ambiente urbano, connessi al modo in cui le città e gli spazi sono pianificati, progettati, costruiti e gestiti.
Il volume affronta la tematica dal punto di vista della pianificazione urbanistica, ricorrendo a tecniche di analisi spaziale e software adeguati allo studio del fenomeno, definendo una metodologia in cui il tradizionale approccio ambientale alla sicurezza urbana è trattato in termini di rischio territoriale, con un duplice obiettivo: da un lato, definire un indicatore spaziale di rischio urbano che consenta di evidenziare le criticità dello spazio urbano inglobando in sé informazioni relative alla probabilità di accadimento di eventi criminosi, alla tendenza degli spazi nel favorire situazioni che generano insicurezza e, infine, al valore esposto rappresentato da persone e beni; dall'altro, la definizione di specifiche azioni da introdurre nel piano urbanistico comunale al fine di adeguare, nel tempo, gli spazi urbani a criteri di sicurezza.
Il modello proposto, implementato in ambiente GIS, è applicato alla città di Milano.

Isidoro Fasolino, ingegnere, è PhD in Tecnica urbanistica e professore associato in Tecnica e pianificazione urbanistica e insegna Urbanistica e Fondamenti di tecnica urbanistica presso l'Università di Salerno. È autore di articoli, saggi e libri in tali materie. È membro effettivo ed è componente del Consiglio Direttivo, sia della Campania che Nazionale, dell'Istituto Nazionale di Urbanistica (INU).

Francesca Coppola, ingegnere, è PhD student in Rischio e sostenibilità nei sistemi dell'ingegneria civile, edile e ambientale presso l'Università di Salerno e cultore della materia in Tecnica e pianificazione urbanistica. È socio aderente dell'Istituto Nazionale di Urbanistica (INU).

Michele Grimaldi, ingegnere, è PhD in Ingegneria civile per l'ambiente ed il territorio e docente a contratto presso l'Università di Salerno dei corsi di Analisi dei sistemi urbani e territoriali e di Elementi di pianificazione territoriale e ambientale. È autore di articoli, saggi e libri in tali materie. È membro effettivo e segretario della Sezione Campania dell'Istituto Nazionale di Urbanistica (INU).

Indice
In-sicurezza urbana
Approccio ambientale alla sicurezza: lo stato dell'arte
(Generalità; Quadro normativo; Crime mapping; Teorie criminologiche alla base dell'approccio ambientale; Prevenzione del crimine e urbanistica; Nascita dell'approccio ambientale; Diffusione della prevenzione ambientale del crimine; Documenti e linee guida; Casi studio; Valutazioni di sintesi)
Proposta metodologica per la riduzione del rischio urbano
(Premessa; Definizione di rischio urbano; Fattori di rischio urbano; Indicatore del rischio urbano; Elementi di organizzazione fisica e funzionale dello spazio urbano; Costruzione della mappa del rischio urbano; Costruzione del database di riferimento; Schema metodologico)
Applicazione della metodologia al Comune di Milano
(Scelta del luogo e fonti dei dati; Costruzione della mappa del rischio urbano per il Comune di Milano; Calibrazione del modello; Confronto tra scenari)
Conclusioni e sviluppi futuri
Postfazione a cura del Comitato Scientifico
Giandomenico Amendola, Se la paura diventa una grande risorsa politica
Appendice
(Materiali e metodi per l'implementazione della metodologia)
Riferimenti
(Bibliografia generale; Riferimenti bibliografici citati; Riferimenti bibliografici digitali citati; Riferimenti normativi; Riferimenti sitografici).