Storie di ordinaria dissociazione. Non pensiero e trauma tra storia, arte e psicoanalisi
Autori e curatori
Contributi
Silvia Andreassi, Paola Canari, Carlo Carapellese, Massimo Grasso, Aurora Morelli, Barbara Piovano, Amalia Piraino, Ilaria Possenti, Angela Ragonese, Gabriele Ronco, Cristina Rubano, Michele Spaccarotella, Pietro Stampa, Valentina Tramis
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 226,      1a edizione  2019   (Codice editore 1422.1.2)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 28,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Prendendo spunto dal caso di Adolf Eichmann, ufficiale delle SS processato per crimini di guerra nel 1961, e dalle riflessioni di Hannah Arendt su La banalità del male, il volume esplora il tema del trauma, della dissociazione e del “non pensiero” offrendo al lettore un itinerario in cui la psicoanalisi si intreccia a riferimenti storici, filosofici, letterari e cinematografici. Un libro affascinante, che stimola la riflessione e offre a tutti coloro che si occupano di psicoterapia indicazioni estremamente utili alla pratica clinica.
Presentazione del volume

A volte, leggendo i giornali, ci si chiede il motivo di tanta rabbia, il perché di un odio così profondo, il senso di una intolleranza così viscerale da negare a chi è diverso il diritto stesso ad esistere.
Com'è possibile spiegare comportamenti il cui unico fine sembra essere l'annientamento psicologico e fisico dell'altro? Questioni scomode a cui spesso si risponde individuando nella persona che ha commesso l'atrocità una "perversione morale" o una qualche forma di patologia mentale. Ma se fossero intere comunità a esprimere rabbia, odio, distruttività? Come potremmo spiegare un "male" così diffuso?
In fondo, questa è la domanda che ci hanno lasciato le atrocità commesse da nazisti come Adolf Eichmann o da milioni di persone "comuni" che si trasformarono in carnefici incapaci di "pensare" a ciò che stavano facendo.
Che ruolo hanno in tutto questo il trauma e la dissociazione? In che modo è possibile utilizzare questi concetti per dare senso ad eventi e relazioni in cui si dissolve ogni capacità di riconoscere la propria e l'altrui umanità, in cui trionfa un "non pensiero" onnipotente e perverso?
Prendendo spunto dal caso di Adolf Eichmann, ufficiale delle SS processato per crimini di guerra nel 1961, e dalle riflessioni di Hannah Arendt su La banalità del male, il presente volume esplora il tema del trauma, della dissociazione e del "non pensiero", offrendo al lettore un itinerario in cui la psicoanalisi si intreccia a riferimenti storici, filosofici, ma anche letterari e cinematografici. Un percorso attento però anche alla prassi psicoterapeutica: la seconda parte del volume è dedicata infatti alla discussione di un caso incentrato proprio su trauma e dissociazione.
Un libro quindi ricco e affascinante, che stimola le riflessioni ed offre a tutti coloro che si occupano di psicoterapia indicazioni estremamente utili alla pratica clinica.

Angelo R. Pennella
, psicologo, psicoterapeuta, insegna Psicologia Clinica presso la Scuola di Specializzazione in Psicologia della Salute della Facoltà di Medicina e Psicologia dell'Università "Sapienza" di Roma, è autore di numerosi lavori in ambito clinico e psicoterapeutico, tra cui, L'interazione clinica. Dall'oggetto alla tecnica di intervento (FrancoAngeli, 2008), Il luogo delle storie e dintorni. Il setting in psicoterapia psicoanalitica (FrancoAngeli, 2013). Recentemente, ha curato per i tipi di Screenpress La fuga dei tropi. L'umorismo in e sulla psicoterapia (2016) e Con gli occhi dei sogni. Il mondo onirico tra ricorsività e trasformazioni (2017).

Indice
Angelo R. Pennella, Pensieri per entrare in argomento
Parte I. Riflessioni teoriche
Angelo R. Pennella, Dal Nine-Dot Problem ad Adolf Eichmann: l'impensabilità dell'esperienza
Ilaria Possenti, Hannah Arendt: la banalità del male e il mondo degli Eichmann
Pietro Stampa, La complessità del male. Osservazioni di uno psicologo clinico su un costrutto filosofico-morale
Silvia Andreassi, Note critiche sul concetto di mentalizzazione
Cristina Rubano, "Non vedo, non sento, non penso". Riflessioni sparse sulla pratica clinica nell'epoca "liquida"
Valentina Tramis,
Il ripiegamento dello sguardo. Dignità di esistenza su web e teleschermo
Michele Spaccarotella, La banalità del byte e l'odio nel web. Il male e la dissociazione nella distanza tra mondo reale e virtuale
Aurora Morelli, Il pensiero latitante
Angelo R. Pennella, Identità e alterità: spunti letterari su trauma e dissociazione
Massimo Grasso, Pensiero concreto e mentalizzazione: la costruzione dell'automa-feticcio come controllo onnipotente della realtà
Parte II. Riflessioni cliniche
Angelo R. Pennella, Conversazioni cliniche: un incipit sul diavolo
Amalia Piraino, Alberto: l'amore perduto e il Sé smarrito
Angela Ragonese,
Si tenga lontana dalla mia mente! Le isole di Alberto
Gabriele Ronco, Il respiro vuoto. Riflessioni sul caso di Alberto
Paola Canari, Carlo Carapellese, Massimo Grasso, Angelo R. Pennella, Barbara Piovano, Conversazioni cliniche a partire da Alberto
Gli autori.


  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità