La Cee e le nascenti democrazie dell'Est. Rapporto a Dolors dei sei Istituti europei di Affari Internazionali
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 144,      1a edizione  1991   (Codice editore 836.7)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,00
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820471149

Presentazione del volume

Le rivoluzioni democratiche nell'Est Europa e la crisi dell'Unione Sovietica hanno cambiato drasticamente il contesto internazionale in cui si colloca la Cee ed essa dovrà quindi modificare il modo con cui ha condotto fino ad oggi i propri affari.

E' un'illusione credere che l'Europa occidentale possa rimanere un'isola di prosperità e di pace, mentre le nuove democrazie dell'Est sono esposte ai pericoli del collasso politico, della rovina economica, delle violenze etniche e nazionalistiche.

In questo ambito si colloca la richiesta del Presidente della Commissione Jaques Delors ai principali Istituti europei di studi internazionali di un'analisi e di una proposta che lo aiutassero a formulare una sua Ostpolitik e a non far apparire la Comunità come un club esclusivo di paesi ricchi e gelosi della propria integrazione.

Le richieste di adesione da parte delle emergenti democrazie del Centro ed Est Europa richiedono risposte chiare e generose per prepararle al grande passo, attraverso i dovuti adattamenti economici e politici. Ma al tempo stesso bisogna salvaguardare il nucleo comunitario, unico vero centro di stabilità nell'Europa che cambia: anzi occorre renderlo ancora più solido ed integrato.

Il rapporto, consegnato a Delors nel giugno 1991, si compone di sei capitoli e di una conclusione in forma di raccomandazioni per la Comunità. Esso costituisce già, per l'autorevolezza e la rappresentatività degli Istituti coinvolti, un testo di riferimento dei negoziati per gli accordi speciali di associazione della Cecoslovacchia, della Polonia e dell'Ungheria.

Per aiutare il lettore a ricostruire il tragitto e le posizioni nei confronti di un'Europa che cambia, completano il volume alcuni documenti ufficiali prodotti negli anni '90 dalle Istituzioni comunitarie, dal Vertice dei Sette, e dalla Conferenza sulla sicurezza e la cooperazione in Europa.

Scritti di: Dominique Moisi, Jan Q.Th.Rood, Heinz Kramer, Friedmann Müller, Ole Diehl, Jim Rollo, Helen Wallace, Gianni Bonvicini.

Indice

* Introduzione all'edizione italiana

* Premessa

* Un'Europa riunificata?, di Dominique Moisi
* La Comunità europea e l'Europa orientale: prospettive di lungo termine, di Jan Q. Th. Rood
* I presupposti economici per il buon esito dell'associazione, di Heinz Kramer e Friedmann M• ller
* La politica della Comunità europea nei confronti dell'Unione Sovietica, di Ole Diehl
* Nuovi modelli di partnership, di Jim Rollo e Helen Wallace
* Le responsabilità globali di politica estera e di sicurezza della Comunità europea e i paesi dell'Est, di Gianni Bonvicini
* Raccomandazioni

• Documenti
* Accordi di associazione della Comunità europea con i paesi dell'Europa centrale e orientale (comunicazione della Commissione delle Comunità europee al Consiglio e al Parlamento, 1990)
* Accordi di associazione della Comunità europea con i paesi dell'Europa centrale e orientale (Risoluzione del Parlamento europeo A 3-55/1991)
* Vertice economico del Gruppo dei Sette, Houston 1990. Dichiarazione politica
* Vertice economico del Gruppo dei Sette, Londra 1991. Dichiarazione economica per un'intesa mondiale
* Vertice economico del Gruppo dei Sette, Londra 1991. Dichiarazione politica. Il rafforzamento dell'ordine internazionale.
* Carta di Parigi della Csce per una Nuova Europa