La depressione di Eros. Eziologia e trattamento del basso desiderio sessuale
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 276,      2a edizione  1991   (Codice editore 1242.5)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29.50
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820466015

Presentazione del volume

Nel 1979, con l'opera di Helen Kaplan Disorders of Sexual Desire, i disturbi del desiderio sessuale sono finalmente portati alla luce e fatti oggetto di un intervento sessuologico organizzato.

L'ipotesi esplicativa più frequentemente usata dai sessuologi, secondo la quale le disfunzioni del desiderio sono in ogni caso la conseguenza di un'attività sessuale disadattiva, viene così messa in discussione e si profila la necessità di interventi più specifici.

In seguito, però, pur continuando le ricerche in ambito biologico, la comunità scientifica non sembra aver rivisitato questi nuovi aspetti del problema alla luce dei diversi paradigmi che orientano gli interventi psicoterapeutici.

Questo libro riprende dunque un discorso sospeso, proponendo: un aggiornamento sugli aspetti biologici del desiderio sessuale, le più probabili ipotesi eziologiche utilizzabili per spiegarne il deficit, un modello teorico di riferimento e due programmi terapeutici complanari, coerenti con i medesimi paradigmi, ma non sovrapponibili l'uno all'altro.

Lopiccolo e Friedman propongono un programma estremamente pragmatico, multimodale e ad ampio spettro che inquadra il disturbo utilizzando una mappa eziologica molto lineare e consente una terapia eclettica e «componibile». Dettore e Veglia, invece, collocano il trattamento sessuologico nel più complesso impianto delle terapie 'cognitivo comportamentali e descrivono in modo articolato le possibili applicazioni, al basso desiderio sessuale, di un metodo codificato, utilizzabile per l'analisi e la modificazione delle esperienze disadattive.

Se alcuni capitoli sono di più facile lettura per lo specialista, buona parte dell'opera può essere stimolante per chi vuole avvicinarsi alla conoscenza di un aspetto così «ermetico» della sessualità umana quale, lasciata la lirica per la pratica clinica, sembra essere il desiderio. (Dalla prefazione di Aldo Galeazzi.)

Indice

Prefazione, di Aldo Galeazzi
Introduzione, di Fabio Veglia e Davide Dettore
Parte prima - Il desiderio sessuale
1 Aspetti psicologici e biologici del desiderio sessuale, di Davide Dettore e Fabio Veglia
La motivazione sessuale
Aspetti biologici del desiderio sessuale
Maschio
Femmina
Patologie in grado di influenzare il desiderio sessuale
Alterazioni dell'asse ipotalamo - ipofisi
Anomalie testicolari
Malattie endocrine
Altri disturbi
Farmaci e droghe in grado di influenzare il desiderio sessuale
Antipertensivi
Bloccanti dei recettori adrenergici
Farmaci antipsicotici
Farmaci antidepressivi
Ipnotici e ansiolitici
Allucinogeni
Amfetamine e cocaina
Narcotici
Farmaci endocrini
Farmaci vari
Un modello conclusivo circa il desiderio sessuale
Parte seconda - Il basso desiderio sessuale
2. Definizione e incidenza dei problemi di basso desiderio sessuale, di Joseph Lopiccolo e Jerry M. Friedman Introduzione
Definizione
Incidenza
3 Le cause del basso desiderio sessuale, di Joseph LoPiccolo e Jerry M. Friedman Cause individuali di basso desiderio sessuale
1. Ortodossia religiosa
2. Personalità anedonica od ossessivo - compulsiva
3. Fattori di identità di genere o di scelta oggettuale
4. Specifiche fobie o avversioni sessuali
5. Paura di perdere il controllo sugli impulsi sessuali
6. Deviazioni sessuali mascherate
7. Paura della gravidanza
8. La sindrome del vedovo
9. Depressione
10. Aspetti ormonali
11. Effetti collaterali dei farmaci
12. Preoccupazioni per l'invecchiamento
Cause relazionali del basso desiderio sessuale
1. Mancanza di attrazione verso il partner -
2. Scarse abilità sessuali del partner
3. Conflitti coniugali
4. Paura della vicinanza
5. Differenze nella coppia circa il grado di vicinanza ottimale
6. Soluzioni passivo - aggressive a uno squilibrio di potere
7. Incapacità di fusione dei sentimenti di amore col desiderio sessuale
4. Un modello teorico cognitivo - comportamentale del basso desiderio sessuale, di Davide Dettore e Fabio Veglia
Ambito biologico
Ambito emozionale
Ambito cognitivo
Immagine di sé e del partner
Concetto della sessualità
Il concetto di piacere
Ambito comportamentale
Parte terza - Il trattamento del basso desiderio sessuale secondo l'approccio Lopiccolo - Friedman
5. Strategie di assessment per i casi di basso desiderio sessuale, di Joseph Lopiccolo e Jerry M. Friedman
6. Un trattamento ad ampio spettro del basso desiderio sessuale: integrazione della terapia cognitiva, comportamentale e sistemica, di Joseph Lopiccolo e Jerry M. Friedman
Fase uno: consapevolezza esperienziale - sensoriale
Fase due: intuizione
Fase tre: ristrutturazione cognitiva
Fase quattro: interventi comportamentali
Parte quarta - Trattamento cognitivo - comportamentale del basso desiderio sessuale
7 . L'assessment, di Fabio Veglia e Davide Dettore
L'assessment cognitivo - comportamentale L'assessment dei disturbi del desiderio sessuale
L'assessment generalizzato
L'assessment localizzato
8. La pianificazione dell'intervento, di Fabio Veglia e Davide Dettore
La logica della pianificazione
La lettura multimodale del comportamento e l'analisi funzionale
L'analisi delle risposte di stress
L'analisi delle interazioni tra i programmi di stress individuale, riproduttivo e da perdita
La pianificazione dell'intervento con la coppia
La pianificazione dell'intervento con il singolo paziente
La pianificazione globale dell'intervento
La costruzione di una strategia
Il trattamento
9· Le tecniche cognitive, di Fabio Veglia e Davide Dettore
La verifica delle conoscenze
Le informazioni e la conoscenza di sé
Le spiegazioni
La ristrutturazione cognitiva
I sistemi di convinzioni e l'attribuzione di significati
La discussione delle idee irrazionali
La verifica delle aspettative e la riformulazione degli obiettivi
La proposta di un modello di riferimento
Lo sviluppo delle abilità necessarie per l'elaborazione cognitiva
Problem-solving
Decision-making
Sey-control
La verifica
La modificazione radicale dell'organizzazione cognitiva
10. Le tecniche comportamentali, di Fabio Veglia e Davide Dettore
La riduzione dei comportamenti disadattivi
La prescrizione dei comportamenti adattivi
L'insegnamento di nuove abilità
Il training per la competenza sociale
Il training per l'autoregolazione
Note sulle terapie sessuali a orientamento comportamentale
Conclusioni
Parte quinta - Illustrazioni cliniche
Casi 1-2, di Joseph Lopiccolo e Jerry M. Friedman
Casi 3-4, di Davide Dettore
Casi 5-6, di Fabio Veglia
Bibliografia