Oltre il pregiudizio. Modelli, idee e strumenti nella prevenzione delle dipendenze
Contributi
Maria Elena Andreoli, Marina Annoni, Cesare Bernabeo, Roberto Boccalon, Paride Braibanti, Giuseppe Carrà, Sonia Ciuffini, Massimo Clerici, Francesco Colizzi, Gianluigi Conte, Roberto Cosentino, Maria Costantini, Daniela Costantino, Maria Davide, Pietro D'Egidio, Gianni Devastato, Cesare Di Carlo, Giovanna Di Clemente, Fernando Fantini, Rita Giovannangelo, Filena Leone, Damiana Leonetti
Argomenti
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 256,      1a edizione  1999   (Codice editore 306.3)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 34,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846413666

Presentazione del volume

Questo volume raccoglie un'ampia varietà di contributi teorici, clinici e di ricerca sul tema della prevenzione dei comportamenti di abuso e dipendenza da sostanze, con un'attenzione particolare ai protagonisti - siano essi istituzioni o singole figure professionali - attraverso un fil rouge che, talvolta inconsapevolmente, collega realtà apparentemente del tutto separate quali Università, Servizi sociosanitari, Scuola, Territorio e Carcere.

Gli operatori coinvolti nell'opera, a prima vista lontani tra loro sia nella formazione che nell'operatività - psichiatri, psicologi, agenti di custodia, educatori, amministratori, assistenti sociali, volontari, psicoterapeuti, sacerdoti, medici, sociologi - hanno invece reso possibile la messa a punto di un "laboratorio" di proposte e di sperimentazioni dove le distanze finiscono per diventare virtuali, mentre le affinità e le sinergie emergono e si consolidano progressivamente.

Il risultato dell'aver messo in risonanza soggetti così diversi, in qualche modo imprevedibile, è la nascita di un processo di verifica e reciproca validazione tra persone, organizzazioni e istituzioni: questa ci sembra la necessaria premessa ad una cultura del "concreto", lontana dal libro dei sogni e liberata dalla coazione a ripetere che spesso condiziona l'area delle tossicodipendenze.

Da segnalare, per il lettore, alcuni punti di interesse che emergono dai contributi presentati nel volume:

* il dibattito serrato tra utenti, committenti e operatori sui "fattori di rischio";

* l'articolazione tra scuola, sanità e territorio come terreno di incontro/scontro della sperimentazione;

* le differenze e l'integrazione tra modelli "deterministici" e "probabilistici";

* la necessità, ma anche le difficoltà, di modificare e riprogettare continuamente le esperienze già realizzate;

* le contraddizioni tra bisogno di omogeneità, scelta del livello di intervento e selezione delle metodologie.

Massimo di Giannantonio , psichiatra, ricercatore confermato presso l'Università del Sacro Cuore di Roma, insegna Igiene mentale presso l'Università "G. D'Annunzio" di Chieti. Tesoriere della Società Italiana di Psichiatria, e socio fondatore della SICAD (Società Italiana Comportamenti Abuso e Dipendenza).

Filippo M. Ferro , neurologo e psichiatra, ha lavorato all'Università di Pavia e all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. Attualmente è titolare della cattedra di Psichiatria presso l'Università "G. D'Annunzio" di Chieti. Studioso di psicopatologia, con predilezione per la fenomenologia e la psicoanalisi, e attento alla storia delle idee, ha approfondito vari argomenti clinici, in particolare la le psicosi.

Franca Pierdomenico , sociologa e psicologa, funzionario direttivo della Regione Abruzzo del Settore Sanità, Igiene e Sicurezza Sociale, è responsabile dell'U.O. "Prevenzione e Medicina dei Servizi". Esperta di programmazione socio-sanitaria e criminologia, si occupa da tempo di formazione e ricerca; collabora con l'Università "G. D'Annunzio" di Chieti come docente, dove insegna Sociologia della salute.

Indice



F .M. Ferro, F. Pierdomenico, M. di Giannantonio, R. Boccalon , Una siringa piena di interrogativi. Strategie ed esperienze integrate di prevenzione delle tossicodipendenze
La prevenzione: il contributo delle istituzioni
M. E. Andreotti, T. Mattioni , Droga e scuola. Le esperienze formative dell'U.N.I.C.R.I. nell'ambito delle strategie di prevenzione e di lotta alla droga dell'O.N.U.
S . Poli, P. Braibanti , Promozione della salute nelle attività curriculari, complementari e integrative. Il contributo del Ministero della Pubblica Istruzione
G. Nicoletti , Prevenzione della tossicodipendenza. Il contributo del ministero della sanità
S. Ciuffini, C. Barnabeo, D. Spaziani , con la collaborazione di F. Fantini, M. Mascitelli, G. di Clemente, F. Leone, I. Maris, S. Ricci, D. Costantini, Coordinamento e orientamenti metodologici nelle attività di prevenzione. Il contributo di una regione
F. Colizzi, M. Nacci, R. Giovannangelo, A. Tanzarella, M. di Giannantonio, F.M. Ferro, Metamorfosi di un progetto di prevenzione del disagio giovanile. Il contributo di un comune - P. D'Egidio, Servizi per le tossicodipendenze e interventi di prevenzione. Il contributo di un Sert
M. di Giannantonio, M. Nacci, D. Leonetti, M. G. Davide, F. Tonioni, Tossicodipendenza, carcere e istituzioni totali. Ovvero della "riabilitazione impenetrabile"
M. G. Davide, D. Leonetti, M. di Giannantonio, F. M. Ferro, Interventi di prevenzione nelle istituzioni totali. L'esperienza in Abruzzo - La prevenzione: contributi clinici
L. Janiri, D. Costantino, A. Hadjichristos,
La prevenzione della dipendenza alcologica con particolare riferimento all'alcolismo giovanile
G. Pozzi, Comorbilità psichiatrica e prevenzione delle tossicodipendenze
P. Mannelli, Abuso di cocaina. Farmacoterapia e prevenzione delle ricadute
M. Clerici, G. Carrà, Valutazione delle risposte emotive e prevenzione del disagio in famiglie di tossicodipendenti con patologie hiv-correlate
G. L. Conte, A. Maccallini, Il percorso adolescenziale e le droghe leggere. Quali possibili rischi ?
M.V. Costantini, Il rapporto madre-bambino. Costruire uno spazio interpersonale
M. Orlandi Scati, Le psicopatologie adolescenziali. Una disarmonia nel rapporto mente-corpo
P. Manfreda, M. Annoni, Presa in carico e comunità. Come prevenire?
La prevenzione: esperienze di formazione
G. Montesarchio, R. Cosentino, Dalla prescrizione all'attenzione. Genesi di una domanda di formazione attraverso la cronaca di un ammutinamento
G. Devastato, Dalla prevenzione allo sviluppo locale
C. Bernabeo, Promozione socio-educativa e prevenzione. Il progetto territoriale integrato
F. Fantini, I centri di informazione e consulenza (C.I.C.). Esperienze e analisi della domanda
C Di Carlo, Il linguaggio del corpo come strumento essenziale della prevenzione primaria. Un'esperienza significativa
R. Boccalon, "Le antinomie del buon samaritano".