Cultura, religione e trasformazione sociale. Milano e la Lombardia dalle riforme all'unità
Contributi
Carlo Annoni, Livio Antonielli, Marco G. Bascapè, Maria Luisa Betri, Carlo Capra, Giorgio Cosmacini, Vittorio Criscuolo, Fulvio De Giorgi, Rita Giudici, Alberto Liva, Anita Malamani, Massimo Marcocchi, Cesare Mozzarelli, Sergio Onger, Fabrizio Panzera, Ivana Pederzani, Tito Perlini, Nicola Raponi, Fausto Ruggeri, Giorgio Rumi, Roberto Sani, Mario Scazzoso, Mario Taccolini, Luigi Trezzi, Luciano Vaccaro
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 432,   figg. 10,     1a edizione  2001   (Codice editore 1572.8)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 40,50
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846426956

Presentazione del volume

Questo volume raccoglie venticinque contributi che abbracciano un arco cronologico compreso fra l'avvio delle Riforme settecentesche e la vigilia dell'Unità nazionale. Si tratta di un significativo momento di sintesi nel quadro di una riflessione storiografica avviata da tempo, ma che più di recente ha conosciuto ulteriori approfondimenti. L'àmbito lombardo ha fornito non pochi elementi di novità, sia sul piano dei mutamenti sociali e istituzionali, sia su quello dei loro riferimenti culturali e religiosi.

Le diverse parti del volume mettono in luce differenti aspetti di un processo di trasformazione, che ha segnato in modo irreversibile la società lombarda nel passaggio da una società ancora largamente improntata al modello cetuale e corporativo ad una società in via di modernizzazione. Il rapporto fra Stato e società civile appare, in questo senso, centrale, anche nei suoi esiti sul piano locale, sulla formazione di una classe dirigente, sulle relazioni sociali nel loro insieme. L'apporto della Chiesa e del nascente mondo cattolico s'inserisce a sua volta in tali dinamiche, con una capacità di proposta non legata, in terra lombarda, a schemi confessionali.

Se la realtà milanese occupa un rilievo particolare, un'attenzione non certo secondaria è stata riservata allo spazio regionale, dai territori già veneti alla Svizzera italiana. La storia delle istituzioni assistenziali e sanitarie si lega intenzionalmente a quella delle idee politiche e sociali, del pensiero medico, di una letteratura attenta all'impegno civile e, non ultima, di una spiritualità che nella dimensione caritativa trova un riferimento essenziale.

Marco Bona Castellotti è docente di Storia dell'arte medioevale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore e si è occupato, con numerosi contributi, di arte lombarda fra il Rinascimento e il Settecento.

Edoardo Bressan è docente di Storia contemporanea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Milano e ha rivolto la sua attenzione alle istituzioni sociali e alla cultura religiosa nella Lombardia degli ultimi due secoli.

Camillo Fornasieri è direttore del Centro Culturale di Milano e presidente della Fondazione Stelline di Milano.

Paola Vismara è docente di Storia della Chiesa presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Milano. Si è dedicata soprattutto allo studio dei molteplici aspetti del cattolicesimo dalla Riforma all'età dei Lumi.

Indice


Edoardo Bressan , Introduzione
Massimo Marcocchi , Fermenti di spiritualità in Lombardia tra Sette e Ottocento
Giorgio Rumi , Religione e società nella caduta dell'antico regime (1796-1859)
Carlo Annoni , Parini, il "locus amoenus" e la città della giustizia
Tito Perlini , Il tema del dolore e della sofferenza in Manzoni: le "Osservazioni sulla morale cattolica"
Cesare Mozzarelli , Oltre le Riforme. Riflessioni sull'attuale storiografia lombarda del Settecento
Carlo Capra , Influenze fisiocratiche e lotta contro il pauperismo nell'Italia asburgica
Marco G. Bascapè , Gli interventi teresiani e giuseppini contro il pauperismo: dai progetti degli anni cinquanta all'Istituto generale delle elemosine
Anita Malamani , La sanità pubblica tra Riforme e Rivoluzione
Mario Scazzoso , L'intervento dello Stato sulla società civile: carità e assistenza dalla fine delle Riforme alla Repubblica Cisalpina
Luciano Vaccaro , Laicato cattolico a Milano tra Sette e Ottocento
Livio Antonielli , Tra Riforme e municipalismo: i percorsi di un ceto dirigente
Vittorio Criscuolo , Il problema dell'eguaglianza nei programmi del giacobinismo italiano
Ivana Pederzani , Giovanni Bovara tra età asburgica ed età napoleonica: riforma e "pubblica tutela" degli istituti di assistenza e beneficenza
Sergio Onger , Da poveri veneti a poveri lombardi: il caso di Bergamo e Brescia
Fabrizio Panzera , Società, cultura e religione: il Ticino dalla Repubblica Elvetica al nuovo Stato federale (1798- 1855)
Alberto Liva , Carità ed assistenza nell'età della Restaurazione: aspetti del processo di pubblicizzazione
Luigi Trezzi , La redistribuzione del reddito: struttura materiale e mentalità economica lombarda
Rita Giudici , Famiglia e povertà a Milano nell'età della Restaurazione: un'analisi demografica
Giorgio Cosmacini , Cura e pratiche mediche nel contesto familiare e sociale della prima metà dell'Ottocento
Maria Luisa Betri , Per una storia della professione medica in età preunitaria: il caso di Cremona
Nicola Raponi , Chiesa, società civile e "vita religiosa" a Milano nella prima metà dell'Ottocento - Roberto Sani , Carità ed educazione: l'opera delle nuove fondazioni religiose in Lombardia
Fulvio De Giorgi , Carità e spirito di intelligenza. Aspetti della presenza di Rosmini in terra ambrosiana
Fausto Ruggeri , Aristocrazia e carità. La figura di Giacomo Mellerio
Mario Taccolini , Da Clemente a Paola Di Rosa: mutamenti economico-sociali e iniziative assistenziali a Brescia tra XVIII e XIX secolo.