Il capitalismo sociale. L'individuo per lo sviluppo dell'impresa
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 192,   1a ristampa 2004,    1a edizione  2003   (Codice editore 1046.62)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846449726

Presentazione del volume

L'impresa cooperativa è un tratto tipico (anche se molto spesso poco conosciuto) dell'economia italiana dove la quasi totalità di imprese è organizzata in forma di piccola e media dimensione, con forti elementi di flessibilità, innovazione e produttività che si accompagnano ad una gestione poco formalizzata e fortemente unitaria.

Questi fattori di successo sono spesso letti in senso negativo quando l'impresa cooperativa deve affrontare problemi di sviluppo, di cambiamento di business e di passaggio societario.

Il libro fornisce tre chiavi di lettura per capire appieno il funzionamento per la crescita di questa tipologia di organizzazioni: la prima è costellata da numerosi casi aziendali che vengono descritti in forma di racconto, dando spesso voce ai protagonisti che descrivono attentamente i metodi ed i percorsi individuati per far crescere la propria realtà aziendale. La seconda è legata, proprio a partire dai casi aziendali analizzati, alla descrizione di un modello teorico sullo sviluppo del cooperative business , al fine di fornire al lettore uno schema interpretativo adeguato per il proprio settore di attività. La terza è sicuramente innovativa: l'autore, infatti, interpreta la cooperazione come un nuovo capitalismo, definendolo il capitalismo sociale , ovvero la profonda modificazione delle persone e delle organizzazioni coinvolte nel sistema della cooperazione.

Il capitalismo sociale si articola contemporaneamente in quattro direzioni ben precise: quella del sociale, del locale, dell'etica e dell'economia. Per questa ragione, esso viene definito come una sorta di aquilone, i cui quattro lati del rombo (società, localismo, etica ed economia) sono compresenti e ben equilibrati: il collante di tutto è però dettato dalle persone, il vero e proprio capitale umano.

Il libro vuole essere un concreto punto di riferimento non solo per presidenti, soci e manager che operano in strutture di imprese cooperative che vogliono intraprendere percorsi di crescita aziendale; ma intende anche essere una guida operativa per quegli studenti che si apprestano ad entrare in queste realtà fornendo loro strumenti culturali idonei a comprenderne in anticipo le complessità gestionali.

Ferdinando Azzariti è professore a contratto all'Università Ca' Foscari di Venezia. È consulente di sviluppo organizzativo ed ha svolto numerosi interventi di riorganizzazione aziendale su filoni innovativi quali l'organizzazione per processi, il lavoro in gruppo, lo sviluppo della leadership, costruendo metodologie di lavoro pragmatiche e di successo. Tra le sue più recenti pubblicazioni ricordiamo: Nord Est d'Italia (Il Sole 24 Ore, 2001); Fare impresa al femminile (FrancoAngeli, 2001); I percorsi di crescita delle piccole e medie imprese (FrancoAngeli, 2002); Lezioni di Leadership (Baldini & Castoldi e Dalai Editore, 2003).

Indice


Olga Pegoraro , Prefazione
Ferdinando Azzariti, Introduzione
Parte I. Le imprese cooperative di credito
Presentazione
Federazione Veneta delle Banche di Credito Cooperativo. L'acceleratore nel rapido cambiamento
Banca Prealpi. Stabilità e solidarietà nella crescita per favorire lo sviluppo locale
Banca San Giorgio e Valle Agno. La focalizzazione del cliente esterno ed interno
Banca di Verona. Flessibilità e adattamento nel cambiamento strategico-strutturale
Credito Cooperativo di Cartura. La valorizzazione nella partecipazione come motore di cambiamento
Considerazione sui modelli di impresa
Parte II. Le imprese cooperative sociali
Presentazione
Ceis. La ricerca del valore aggiunto per il territorio
Fratres. La pianificazione e la programmazione come vantaggio competitivo
Società Nuova. La voglia di crescere collaborando
Considerazioni sui modelli di impresa
Parte III. Le imprese cooperative agroalimentari
Presentazione
Azove. L'attenzione alla filiera
Cantina Sociale del Conselvano. Continuità nello sviluppo
Lattebusche. La collaborazione come vantaggio competitivo
Considerazioni sui modelli di impresa
Parte IV. Le imprese cooperative di servizio
Presentazione
Cooperativa Portabagagli di Padova. La crescita attraverso la diversificazione dei servizi
Ferritalia. Un caso si cooperativa nel mercato globale
Considerazioni sui modelli di impresa
Parte V. Verso il capitalismo sociale
Introduzione
I caratteri distintivi del capitalismo sociale
Il capitalismo sociale "dal di dentro"
Le sfide future del capitalismo sociale
Bruno Nestori , Postfazione.