La costituzione tra populismo e leaderismo
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 208,   1a ristampa 2010,    1a edizione  2007   (Codice editore 1136.74)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846488671

In breve
Negli anni novanta sono maturati processi istituzionali che hanno modificato il sistema politico. Si parla di passaggio alla Seconda o alla Terza Repubblica. In realtà non c’è stato alcun cambio di regime. La costituzione, che dura ormai da sessant’anni, è riuscita a sopravvivere assorbendo le principali lesioni. Il libro ricostruisce come populismo e leaderismo abbiano sconvolto il vecchio ordinamento senza però condurre a un quadro istituzionale risanato.
Presentazione del volume

I grandi mutamenti politici e istituzionali, che hanno sconvolto l'Italia a partire dagli anni Novanta, non hanno ancora trovato un inquadramento analitico soddisfacente. Abbondano metafore alquanto ingannevoli che parlano di seconda e addirittura di terza repubblica, ma si tratta solo di formule ad effetto che non aiutano a comprendere i processi reali.
Il libro propone una riflessione d'insieme per interpretare i nuovi paradigmi costituzionali e per scandagliare i soggetti sociali ed economici emergenti che ridisegnano la mappa dei nuovi poteri. Il quadro che emerge dalla ricognizione del caso italiano dopo il collasso dei partiti storici, descrive un lento crepuscolo del politico dinanzi al rilievo preponderante assunto da denaro e media. Il rischio incombente è che la crisi della rappresentanza politica e sociale conduca ad una malattia mortale della sfera pubblica dalla quale possa emergere il capo carismatico quale commissario di una repubblica minata dal populismo e dal leaderismo.
La gravità della crisi italiana rilancia con forza le prospettive di un costituzionalismo democratico quale antidoto alla deriva da tempo in atto delle culture istituzionali.

Michele Prospero è professore di Filosofia del diritto e di Scienza Politica nella Facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università di Roma "La Sapienza". Con la Franco Angeli ha pubblicato il volume Alle origini del laico (2006).
del laico (2006).

Indice


Il pendolo di trasformismo e populismo
(L'antipolitica; Populismo e consenso sociale; La caduta delle classi dirigenti; Codici della politica e del mercato; Il continuum politica-economia)
Quante repubbliche?
(Problemi di interpretazione; Paradigmi costituzionali; Nuove culture politiche; Il grande crollo; Destra e sinistra nella crisi)
Il leaderismo assoluto
(La transizione; Declino del parlamentarismo; Il presidenzialismo comunale; Il mito del mandato; La costituzionalizzazione della destra; La leadership assoluta; Lo scioglimento di lotta; Il premier assoluto e il populismo)
La de-formazione dello Stato
(La comunità competitiva; La decostituzionalizzazione del lavoro; Il gambero federalista; Lo spazio dei diritti; Legislazioni confuse; Conclusioni)
Il costituzionalismo di maggioranza
(L'occasionalismo politico; Lo scivolamento plebiscitario; Quali garanzie; Una costituzione senza custodi; Coalizioni e partiti; La legalità tra pubblico e privato; Ritorno alla costituzione; Dopo il referendum)
Populismo e media
(Nuove retoriche; Sulla rappresentanza; Determinismo tecnologico; Tecnosocialità?; Privatizzazioni del politico; L'alfabeto e la rete; Comunità virtuale e solitudine reale)
Prospettive del costituzionalismo
(Garanzie nuove e costituzione; Cittadinanza e lavoro; Il perduto senso del lavoro; Diritti precari; La famiglia e i diritti; Bilanci).