Servizi per l'impiego e politiche attive del lavoro. Le buone pratiche locali, risorsa per il nuovo sistema nazionale
Contributi
Francesca Antonucci, Monica Baldissera, Tatiana Benedetti, Carolina Catavero, Paola Cicognani, Roberta Colonnelli, Marcello Correra, Michele Del Campo, Maurizio Del Conte, Maria Fabiani, Mauro Ghirotti, Paolo Grasso, Vania Mangialardo, Dario Manna, Marigia Mansueto, Luigi Oliveri, Andrea Panzavolta, Emiliana Pauletti, Algero Penconi, Laura Proietti, Stefano Raia, Cristina Romagnolli, Marina Rossignoli, Fabrizio Simonini, Monica Tega, Liliana Tessaroli, Tiziano Treu, Elena Valvassori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 358,      1a edizione  2017   (Codice editore 1137.100)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 42,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891750730
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 29,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891749567
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume illustra alcune esperienze positive di servizi per l’impiego e politiche attive del lavoro realizzate nel nostro Paese dalle istituzioni regionali e locali nell’arco dei circa 20 anni trascorsi dal decentramento di poteri disciplinato dal d. lgs. n. 469/1997.
Presentazione del volume

Il presente volume, centesimo titolo della Collana "Politiche del lavoro"intende dare conto di alcune esperienze positive di servizi per l'impiego e politiche attive del lavoro realizzate nel nostro Paese dalle istituzioni regionali e locali nell'arco dei circa 20 anni trascorsi dal decentramento di poteri disciplinato dal d. lgs. n. 469/1997. Senza sottacere i limiti del modello istituzionale ed organizzativo allora introdotto (che viene definito nel testo "provincializzazione scoordinata") si è ritenuto utile evidenziarne un aspetto comunque positivo: quello dell'apprendimento che la sua applicazione ha generato (su cosa significa politica del lavoro; su cosa sono i servizi per l'impiego; su quante e quali sono le metodologie per erogarli; su quali competenze e professionalità siano necessarie) da parte dei responsabili politici e delle parti sociali, dei dirigenti delle amministrazioni locali, dei responsabili e operatori dei centri per l'impiego, nonché dei diversi soggetti accreditati impegnati nella erogazione dei servizi. Il libro mostra come il learning by doing al quale la sorprendente mancanza di indicazioni da parte dell'amministrazione centrale ha costretto i diversi soggetti (come se il cambiamento dovesse "farsi da sé", per il semplice fatto di essere stato normato) ha mobilitato energie, motivazioni, passione, intelligenza, e ha contribuito a costruire esperienze e competenze che oggi rappresentano una storia e un capitale spendibile nella fase di avvio del nuovo "sistema nazionale di servizi e politiche attive del lavoro". Esso può costituire una risorsa preziosa, in particolare, per la nascente Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro (ANPAL), chiamata a dare visibilità e concretezza ad un nuovo modello di ingegneria istituzionale capace di collegare i territori, le Regioni e l'Amministrazione centrale. La rassegna di "buone pratiche", che costituisce il focus del volume, è arricchita dagli interventi di Tiziano Treu, già Ministro del lavoro, Maurizio Del Conte, Presidente di ANPAL e Paola Cicognani, Direttore dell'Agenzia regionale per il lavoro della Regione Emilia-Romagna; da prospettive diverse, aiutano il lettore a ripensare il percorso svolto e a delineare gli scenari futuri.

Pier Giovanni Bresciani, Psicologo, socio fondatore di Studio Méta & associati, società di ricerca, formazione e consulenza. Professore a contratto nelle Università di Bologna e di Urbino e Presidente della SIPLO (Società italiana di psicologia del lavoro e dell'organizzazione). È stato rappresentante del Governo italiano nel Management Board del CEDEFOP, l'organismo della Commissione Europea per lo sviluppo della formazione. Tra i suoi volumi su questi temi: Servizi per l'impiego. Modelli organizzativi (Spinn 2003), Biografie in transizione. I progetti lavorativi nell'epoca della flessibilità (con M. Franchi; FrancoAngeli 2006), Innovare i servizi per il lavoro: tra il dire e il mare... Apprendere dalle migliori pratiche internazionali (con A. Sartori; FrancoAngeli, 2015).

Pier Antonio Varesi, Professore ordinario di Diritto del lavoro nell'Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Piacenza, e Direttore, presso la stessa sede, del Master in Politiche del lavoro e formazione. È autore di testi e saggi in materia di diritto del lavoro; tra i principali contributi riguardanti la disciplina e l'organizzazione del mercato del lavoro: I servizi per l'impiego, in G. Santoro Passarelli (a cura di), Trattato di Diritto del lavoro e della previdenza sociale, (Utet, 2014); I servizi per l'impiego nella legislazione regionale, in M. Brollo (a cura di), Il mercato del lavoro, (Cedam, 2012); I livelli essenziali concernenti i servizi per l'impiego e la sfida della "garanzia per i giovani", in Giornale dir. lav. rel. ind., 2014. E' stato Presidente dell'Agenzia del lavoro della Provincia autonoma di Trento e Presidente dell'ISFOL.

Indice
Pier Antonio Varesi, Cento volumi. Il racconto di trent'anni di politiche attive del lavoro in Italia
Pier Giovanni Bresciani, Pier Antonio Varesi, Introduzione. Un bilancio di competenze per i servizi al lavoro italiani. Le ragioni di questo volume
Parte I. Lo stato dell'arte. I servizi per il lavoro in italia
Tiziano Treu, Tra riforme legislative e pratiche locali. Riflessioni sul percorso di sviluppo dei servizi per il lavoro in Italia
Parte II. "Eppur si muove". Apprendimento, innovazione organizzativa e vitalità dei territori
Sezione I. L'innovazione dei servizi
Carolina Catavero,
Paolo Grasso, La mediazione e l'inserimento lavorativo dei disabili. L'esperienza di Arezzo
Liliana Tessaroli,
Il contratto di ricollocazione nella Regione Lazio
Andrea Panzavolta, Monica Baldissera, Il sistema di profilatura e la personalizzazione dei servizi. L'esperienza di Ravenna
Algero Penconi
, Vania Mangialardo, Francesca Antonucci, Roberta Colonnelli, Laura Proietti, Una pratica di orientamento alla scelta per i giovani. L'esperienza di Terni
Cristina Romagnolli, Elena Valvassori, Quando il pubblico comincia a fare concorrenza. L'esperienza di Torino
Mauro Ghirotti, Il contributo dell'Agenzia del lavoro di Trento ai nuovi servizi per l'impiego. Livelli essenziali delle prestazioni e "condizionalità"
Marigia Mansueto, Emiliana Pauletti, Tatiana Benedetti, I servizi per gli immigrati. L'Ufficio stranieri nell'esperienza di Treviso
Stefano Raia, Una finestra sul mercato. Teoria e pratica dei tirocini nell'esperienza di Urbino
Marina Rossignoli, Monica Tega, Fabrizio Simonini, Progettare i servizi sulle esigenze delle imprese e dei cittadini. L'esperienza di Varese
Sezione II. L'innovazione dei modelli organizzativi
Marcello Correra,
Milano. L'esperienza dell'AFOL metropolitana
Michele Del Campo, Prato. La F.I.L. (Formazione Innovazione Lavoro) da agenzia formativa ad agenzia per il lavoro
Maria Fabiani, Dario Manna, Roma. Il modello Porta Futuro
Luigi Oliveri, Verona. La costruzione della rete territoriale
Sezione III. L'ANPAL e le Regioni nel nuovo scenario istituzionale e normativo
Maurizio Del Conte,
La filosofia del nuovo sistema dei servizi per l'impiego e le sue radici sul territorio
Paola Cicognani, Regione e territori: uno sforzo comune per integrare i servizi del lavoro, sociali e sanitari nella prospettiva dell'inclusione Attiva.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi