Dalla rete al silos. Modelli e strumenti per comunicare e gestire la conoscenza nelle organizzazioni "flessibili"
Autori e curatori
Contributi
Enzo Rullani
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 224,   1a ristampa 2010,    1a edizione  2007   (Codice editore 1157.4)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 28,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846484567

In breve
Il testo si propone come strumento teorico-pratico per la gestione dei processi di comunicazione e lo sviluppo della conoscenza organizzativa nelle organizzazioni “flessibili”. Dopo una panoramica sui principali modelli teorici e orientamenti manageriali, si presenta una guida per la gestione dei processi di comunicazione-gestione della conoscenza nei nuovi contesti organizzativi. Chiudono il volume delle case histories di successo. Fabrizio Maimone è docente di Comunicazione Organizzativa presso la LUMSA di Roma.
Presentazione del volume

Innovazione, competitività, proattività sono le tre competenze distintive delle organizzazioni di successo, al tempo della globalizzazione. Le tre caratteristiche trovano pratica realizzazione nel modello di organizzazione "flessibile", nato per massimizzare la capacità della organizzazione di rispondere con efficacia alle sfide della complessità ambientale. Reti di impresa, organizzazioni "federate", Business Unit globali, strutture "flat" sono alcuni esempi di organizzazione flessibile.
La "rete" è il modello ideale a cui le nuove organizzazioni, secondo la letteratura più autorevole, dovrebbero tendere. La comunicazione e la gestione della conoscenza (tra di loro fortemente correlate) i fattori chiave di successo delle nuove forme di impresa. Spesso, invece, le aziende flessibili sembrano più simili a delle strutture a "silos", sotto-sistemi semi-autonomi, poco comunicanti tra di loro e scarsamente integrati, in termini operativi e di condivisione della conoscenza. Il paradosso della complessità: la flessibilità può facilitare la creazione di barriere di comunicazione e la chiusura tra i sotto-sistemi aziendali. La gestione manageriale delle relazioni e dei processi di comunicazione è, perciò, un fattore critico per il successo delle nuove forme organizzative.

Il testo si propone come strumento teorico-pratico per la gestione dei processi di comunicazione e lo sviluppo della conoscenza organizzativa nelle organizzazioni "flessibili". La prima parte del volume presenta una panoramica sui principali modelli teorici e orientamenti manageriali, la seconda una guida per la gestione dei processi di comunicazione-gestione della conoscenza nei nuovi contesti organizzativi. La terza parte del volume presenta delle case histories di successo.
Il lavoro intende contribuire al dibattito manageriale e organizzativo sul ritorno alla centralità dell'individuo, delle relazioni e dei processi di conoscenza. Dopo la crisi dell'approccio tecnocratico e "finanziario" alla gestione d'impresa, è giunto il momento di ritornare a riflettere (in termini di pensiero-azione) sulla rilevanza strategica del management delle persone, delle relazioni, del capitale di conoscenza per il successo delle organizzazioni (flessibili e non).

Fabrizio Maimone, consulente senior e formatore, ha lavorato con organizzazioni multinazionali, aziende italiane, enti pubblici e organizzazioni no-profit. È docente di Comunicazione Organizzativa presso la LUMSA di Roma. Nella stessa università ha insegnato Sociologia dell'Organizzazione e ha tenuto seminari presso il dottorato di ricerca in Scienze della comunicazione e organizzazioni complesse. Ha pubblicato numerosi saggi, articoli e paper. È anche autore di L'organizzazione cosmopolita. Comunicazione e relazioni organizzative nei contesti multiculturali: un approccio sociologico (Aracne, 2005).

Indice


Enzo Rullani, Prefazione
Introduzione
Ringraziamenti
Complessità ambientale, evoluzione dei modelli e delle strutture organizzative
(Sistemi complessi, sistemi caotici; Complessità e organizzazione; Complessità ambientale, co-evoluzione organizzativa e capitale culturale dell'organizzazione; Le nuove forme organizzative; I nuovi modelli organizzativi "flessibili")
Dinamiche e relazioni organizzative nei nuovi contesti flessibili
(L'organizzazione flessibile come sistema sociale complesso: il principio della strutturazione dinamica delle relazioni organizzative; I fenomeni organizzativi emergenti: reti e network sociali, silos, comunità di pratica, costellazioni organizzative; Cultura, identità, clima organizzativo nei nuovi contesti flessibili; Le emozioni organizzative; Un nuovo approccio al cambiamento organizzativo: la gestione proattiva dei processi autopoietici e dei fenomeni emergenti)
Comunicare e gestire la conoscenza nelle nuove forme organizzative: criticità, vincoli, modelli operativi
(La comunicazione come leva di sviluppo della conoscenza organizzativa; Dalla regia alla architettura comunicativa: un nuovo modello di gestione dei processi di comunicazione nelle organizzazioni flessibili; Le fasi dell'action plan negli interventi di comunicazione nelle nuove forme di organizzazione)
Comunicare e gestire la conoscenza nelle nuove forme organizzative, gli strumenti
(La gestione strategica delle relazioni come fattore chiave di successo nelle nuove forme organizzative; Gli attrezzi del mestiere del comunicatore al tempo dell'organizzazione flessibile; Utilizzare gli strumenti tradizionali nei nuovi contesti organizzativi; I nuovi strumenti per comunicare e gestire la conoscenza nelle organizzazioni flessibili)
Case history
(Nokia Italia: indagine sui fabbisogni di comunicazione e realizzazione di un piano di comunicazione organizzativa a supporto del cambiamento; Fabrizio Maimone, Angela D'Uffizi, La comunicazione nel network della Protezione Civile: il caso del Dipartimento Regionale della Sicilia; Il progetto Nord-Est)
Bibliografia
(Sitografia).




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi

Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo


Segnalazioni

Pubblicità