Luoghi metropolitani. Spazi di socialità nel periurbano emergente per un migliore welfare
Autori e curatori
Contributi
Marco Castrignanò, Barbara Ferrari, Chiara Francesconi, Marina Innorta
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 192,   1a ristampa 2004,    1a edizione  2000   (Codice editore 1562.25)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846423252

Presentazione del volume

Fuga dai poli urbani e nuove forme di redistribuzione di soggetti e attività sul territorio costituiscono temi emergenti di ricerca.

Sono le fasce del periurbano , le nuove realtà da esplorare; da più parti rappresentate come veri e propri deserti relazionali.

Di qui la fondamentale esigenza di approfondimento del problema, tenuto anche conto che se tale caduta di relazionalità venisse confermata ciò non potrebbe non avere drammatiche conseguenze a livello di condizioni di welfare , specie per le fasce locali più deboli.

La nostra ricerca focalizza la sua attenzione su di un frammento di questa nuova realtà metropolitana pervenendo peraltro ad una interessante conclusione: e cioè che all'interno del periurbano è oggi in atto un costante riadattamento e riaggiustamento dello spazio proprio in previsione di una persistenza delle spinte localistiche.

Permettendo in tal modo che i processi globalizzanti vengano a rinsaldarsi con quelle che sono vecchie e nuove forme di socialità, di relazionalità, di mutuo appoggio.

Superando molte delle ipotesi pessimiste da più parti espresse quello che ci sembra quindi potersi evincere dalla nostra ricerca è che nel loro percorso storico le aree metropolitane - ed in particolare le fasce del periurbano - finiscono oggi più spesso con l'offrire condizioni atte alla riproduzione di "luoghi" di grande spessore e di grande significato sociale. Punti di riferimento per nuove strategie di un welfare composito e ricco di convergenti apporti e contributi dal basso.

Indice


Franco Pannuti , Presentazione
Parte I. Localismi e welfare
Paolo Guidicini , I "luoghi" della specificità
Barbara Ferrari, Paolo Guidicini , Fascia periurbana e identità locali
(Il "dopo" metropolitano classico; Tratti caratteristici della fascia periurbana; Crescita e diversificazione del periurbano; Nuove forme di urbanità e fascia periurbana)
Paolo Guidicini , Come valorizzare le diversità
(Di quale "diversità" si parla; Variabile territorio e teorie di welfare; Come bilanciare un percorso di omologazione; Per una teoria della "diversità dei luoghi"; Percorsi e obiettivi della nostra ricerca; Tra differenziazione e globalizzazione; Relazionalità specifiche e "valore aggiunto")
Parte II. I soggetti, le strutture, il territorio
Marina Innorta , Il "luogo" in esame
(Tra borgo e periferia; Calo demografico e nuova immigrazione; Caratteri della differenziazione del "Sistema Corticella"; Sub-aree territoriali e struttura delle convivenze)
Chiara Francesconi , La struttura e il sociale
(I termini di un confronto; Dimensione sociale e dimensione strutturale; Una ricomposizione dei contenuti; Tra residenti e users)
Chiara Francesconi , Percorsi e prospettive di identità locale
(Particolarismi e universalismi; Il modello "comunitario"; Il modello "della transizione"; Il modello "della maturità"; Nuove condizioni di rafforzamento del "locale")
Parte III. Segnali di socialità nel periurbano
Paolo Guidicini , Le modalità complesse dell'interazione sociale
(Alcune considerazioni metodologiche; Presupposti e condizioni delle "appartenenze deboli"; Radicamento e invasione; Storie comuni di condivisione; Livelli di coinvolgimento e "sistemi relazionali"; Il senso vissuto delle reti spaziali)
Marco Castrignano , Più logiche nell'articolazione del territorio
(Un percorso di ricerca; Tra aree naturali e aggregazioni significative di base; Due piste di ricerca; Tre realtà emergenti; Aggregazioni significative di base e struttura locale; Verso "nuove" combinazioni socio-spaziali)
Marco Castrignano, Chiara Francesconi , Tra risorse di comunità e dinamiche societarie
(La "reazione" del territorio tra comunità e società; I caratteri della "riorganizzazione"; Unitarietà e differenziazione: un'apparente contraddizione; Segni di appartenenza nella struttura locale; Associazionismo e vitalità del tessuto sociale; Il binomio comunità-società nel "sistema Corticella).




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi