Immagini dall'America. Mass media e modelli femminili nell'Italia del secondo dopoguerra 1945-1960
Autori e curatori
Contributi
Luigi Bruti Liberati
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 336,   1a ristampa 2008,    1a edizione  2007   (Codice editore 1615.36)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 26,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846484055

Presentazione del volume

Negli anni Cinquanta l'America come modello culturale e politico, come esportatrice di merci e di immagini "invase" letteralmente l'Italia. Da quel momento gli Stati Uniti, fino ad allora una dimensione lontana, divennero un riferimento costante, che attraverso i canali più diversi influenzava sempre più in profondità la vita di tutta la popolazione e di quella femminile in particolare.
Se l'affermazione della "supercultura" americana a livello di industria e di mercato è ormai universalmente riconosciuta, ancor poco indagato è l'impatto che essa ha avuto nella dimensione quotidiana, dove questo processo ha seguito un cammino complesso e poco lineare.
Con questa ricerca, condotta soprattutto sui mezzi di comunicazione più popolari, come la stampa a rotocalco, il cinema e la televisione, si è potuto verificare che, al di là dei raffinati piani di penetrazione culturale elaborati dal governo statunitense - qui ricostruiti attraverso la documentazione conservata presso i National Archives and Records Administration e la Library of Congress di Washington - vari aspetti della American way of life si diffusero nella società italiana secondo modalità non sistematicamente orientabili "dall'alto". In particolare, si sono voluti indagare alcuni dei percorsi attraverso cui l'immagine o, meglio, le immagini degli Stati Uniti arrivarono in Italia nel secondo dopoguerra e contribuirono a modellare, pur a livelli differenti e con diversa incisività, i comportamenti e le aspirazioni delle donne, in un periodo di cambiamenti cruciali nella vita del nostro Paese.

Silvia Cassamagnaghi ha conseguito il dottorato di ricerca in Società europea e vita internazionale nell'età moderna e contemporanea presso l'Università degli Studi di Milano, dove collabora col Dipartimento di Scienze della Storia alla ricerca e alla didattica. Si occupa principalmente di tematiche inerenti i rapporti fra Italia e Stati Uniti e dell'uso degli audiovisivi nello studio della storia.

Indice


Luigi Bruti Liberati, Prefazione
Introduzione
Conosceteci meglio. Vi piaceremo!
(Lavoriamo per voi. L'Usis in Italia; Perché la stampa femminile? Uno strumento d'indagine)
Cinquanta lire di fantasia
(Andiamo in America? Gli Stati Uniti: un mondo patinato; Le donne americane sono speciali. Ambasciatrici e first ladies: visibilità e potere; C'eravamo tanto amati. I rapporti fra i sessi alla luce di nuovi modelli; Romanzetti. Cose da donne e descrizione della società)
La vita (americana) filtrata dallo schermo
(Buio in sala. Cinema e pubblico nel secondo dopoguerra; L'immediato dopoguerra. Le dive-non dive: contraddittori modelli di femminilità; Senza tregua il Rock'n'Roll. L'autocensura americana e il caso Blackboard Jungle; Gli anni Cinquanta. Hollywood, ovvero "della porta accanto": rassicuranti forme di divismo)
Signore e signori, buonasera. Tutti davanti alla televisione
(La signora raddoppia. Lascia o raddoppia?, un modello americano; Raccontami un'altra storia. Modelli americani per la televisione italiana)
Appendice
(The Image of America)
Indice dei nomi.