L'Italia allo specchio. L'Europeo di Arrigo Benedetti (1945-1954)
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 218,      1a edizione  2011   (Codice editore 1615.54)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856838527
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856865394
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume muove dalle vicende del settimanale L’Europeo, una delle testate più pregevoli e accattivanti dell’immediato dopoguerra, e, avvalendosi di quelle pagine che ritraggono fedelmente l’Italia di allora – un’Italia a tratti inedita –, ripercorre la storia del primo decennio repubblicano con un metro originale e preciso.
Presentazione del volume

Nato nella Milano dell'immediato dopoguerra, in un momento di grande fervore culturale, L'Europeo fu un rotocalco che, grazie alle intuizioni del suo direttore Arrigo Benedetti, divenne subito un vero e proprio modello giornalistico.
Benedetti volle creare una testata in grado di illustrare con leggerezza quei tempi difficili e capace, al tempo stesso, di fornire ai lettori delle coordinate per orientarsi in un momento in cui la tentazione di cedere al qualunquismo era forte. Realizzò così un rotocalco indipendente, che non si accontentava mai delle versioni ufficiali, e che presentava molte novità rispetto al giornalismo precedente, a cominciare dallo stile: quasi impersonale, oggettivo, che consentiva ai fatti e non agli aggettivi di informare il lettore.
L'Europeo, su cui scrissero alcune delle migliori firme del giornalismo italiano e personalità di idee differenti tra loro, spiccò ben presto per la sua freschezza, realizzò autentici colpi giornalistici, fu al centro di aspre polemiche e finì per contendere i lettori ai quotidiani. La formula illustrata, le inchieste, i reportage, l'interesse per ogni settore, dalla cultura all'evasione, ne fecero infatti una testata tra le più pregevoli ed accattivanti.
Muovendo dalle vicende del settimanale, ricostruite anche attraverso la testimonianza di uno dei redattori migliori, Manlio Cancogni, e attraverso la corrispondenza di Benedetti, l'autrice si avvale di quelle pagine che ritraggono fedelmente l'Italia di allora - un'Italia a tratti inedita - per ripercorrere la storia del primo decennio repubblicano con una prospettiva originale e precisa.

Elena Gelsomini, dottore di ricerca in Teoria e storia della modernizzazione e del cambiamento sociale in età contemporanea, è assegnista presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Siena. Ha pubblicato: Le campagne elettorali della prima Repubblica (1948-1963), Lacaita, 2009.

Indice
Un giornalismo tutto nuovo
(Il dibattito politico-culturale dopo la guerra; Arrigo Benedetti e la nascita de L'Europeo; La rivoluzione de L'Europeo; Una parabola discendente)
La società dopo la guerra
(L'Italia in macerie: illegalità e proteste; L'occupazione alleata; Il dibattito sul costume e i temi etici; I nuovi ricchi; Le emergenze rientrano; Nuovi protagonisti; Aumenta il benessere)
L'Italia attraverso le inchieste e i reportage
(Oltre gli argomenti classici: l'economia; La cronaca, l'evasione; L'etica de L'Europeo; La cronaca e le inchieste: gli scandali; Le difficoltà dell'amministrazione pubblica; Le tante Italie; Il caso Giuliano)
La politica ne L'Europeo: la nascita della Repubblica
(La democrazia parola d'ordine de L'Europeo; L'anticomunismo; I politici sotto la lente d'ingrandimento; Il referendum del 2 giugno; Dall'unità antifascista al quadripartito; Il dinamismo della Chiesa; Contro l'estremismo)
La politica da rinnovare
(L'involuzione della Dc; Le elezioni del 1953 e il bisogno di riforme; La Chiesa: nuove sfide; La polemica con Montanelli; L'inizio delle trasmissioni televisive; Il caso Montesi e l'uscita di Benedetti)
Lo sguardo sul mondo
(Il taglio scelto da L'Europeo; Un nuovo scenario mondiale; Le superpotenze: democrazia...; ... e dittatura; L'Europa e la ricostruzione)
I giornalisti scrittori e la letteratura
(La cultura ne L'Europeo; Gli scritti pubblicati; Il panorama letterario italiano; L'esperienza della guerra; "Lo scrittore più proibito del mondo"; Le ultime recensioni; La letteratura straniera)
Davanti allo schermo: la rubrica di critica cinematografica
(Hollywood: tra grandezza e conformismo; Il risveglio dopo la guerra: il cinema neorealista; Un successo mondiale; Cultura e politica; Tra cinema di qualità e cinema di genere; Verso la fine; Divismo e mondanità)
Indice dei nomi.