Qualità del lavoro e politiche per il Mezzogiorno. Verso una nuova legislazione del lavoro in Campania
Autori e curatori
Contributi
Gianluca Aceto, Sergio Beraldo, Emiliano Brancaccio, Rosario Catalano, Guglielmo Forges Davanzati, Corrado Gabriele, Andrea Pacella, Rosario Santucci, Guido Tortorella Esposito, Assunta Viglione, Carmen Vita
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 308,      1a edizione  2008   (Codice editore 365.648)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 32,50
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856803310
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 22,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846494740
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Una nuova disciplina regionale del lavoro che, nei limiti di un intervento circoscritto e delle normative locali, individui nella qualità del lavoro la strada maestra per il rilancio del sistema sociale e produttivo del Sud: questo il tema del volume che, a fronte del fallimento delle politiche per il Mezzogiorno, propone una strategia alternativa, che rilanci le politiche industriali e ponga al centro della sua azione l’obiettivo della valorizzazione del lavoro.
Utili Link
Il Denaro Lavoro di qualità e rilancio del Sud (di Riccardo Realfonzo)… Vedi...
Presentazione del volume

La cosiddetta "nuova programmazione per il Mezzogiorno", che negli ultimi quindici anni abbiamo visto all'opera con i suoi meccanismi finalizzati a incentivare "vocazioni locali" e "spinte dal basso", ha fallito il suo compito. Abbiamo assistito ad una polverizzazione della spesa, alla scomparsa di qualsiasi strategia di sviluppo, alla continua erogazione di sussidi ad un sistema di piccole imprese che si è rivelato sempre più dipendente dalla intermediazione politica e che ha continuato a scaricare sul lavoro e sui salari il peso della vana ricerca di una competitività da bassi costi.
Per uscire dalla palude nella quale la Campania e il Mezzogiorno sembrano sempre più immersi e dare finalmente un segnale nella direzione dello sviluppo, si pone la necessità di puntare su una strategia alternativa, che rilanci le politiche industriali e ponga al centro della sua azione l'obiettivo della valorizzazione del lavoro.
Una prima indicazione in tal senso è la proposta di una nuova disciplina regionale del lavoro che, sia pure nei limiti di un intervento circoscritto e delle normative locali, individui nella qualità del lavoro la strada maestra per il rilancio del sistema sociale e produttivo del Sud.

Riccardo Realfonzo è professore di Teorie e metodi dell'economia politica ed Economia del lavoro nell'Università del Sannio, dove è anche Direttore del Dipartimento di Analisi dei sistemi economici e sociali. Ha promosso l'appello degli economisti per la stabilizzazione del debito pubblico e ha fatto parte del Comitato scientifico di "Industria 2015", istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico. Autore di numerosi libri e saggi pubblicati in Italia e all'estero, recentemente ha curato Sviluppo dualistico e Mezzogiorni d'Europa (FrancoAngeli, 2006) e L'economia della precarietà (manifestolibri, 2008).

Indice


Corrado Gabriele, Prefazione
Riccardo Realfonzo, Introduzione
Emiliano Brancaccio, Riccardo Realfonzo, L'Europa a rischio "mezzogiornificazione". Il dualismo tra Nord e Sud da mera anomalia italiana a possibile caso europeo
(Un'Europa a rischio "mezzogiornificazione"?; Concetto di "mezzogiornificazione" e riferimenti teorici; Lo squilibrio delle bilance dei pagamenti intra-europee; Lo squilibrio a livello regionale: il caso della Campania; Il saldo commerciale italiano: un andamento tendenziale a rischio; Una possibile interpretazione dello squilibrio; L'andamento della produttività, dei salari nominali e dei costi unitari; L'andamento dei salari reali; Sulla elasticità delle bilance commerciali all'andamento della produttività; Possibili conseguenze della persistenza dei divari tra centri e periferie; Bibliografia)
Il Mezzogiorno tra "nuova programmazione" e politiche di flessibilità del lavoro
(Assunta Viglione, Carmen Vita, Dopo l'intervento straordinario: le difficoltà della "nuova politica per il Mezzogiorno"; Guglielmo Forges Davanzati, Andrea Pacella, La legislazione nazionale del lavoro in Italia: le politiche di "flessibilità" salariale e contrattuale; Guglielmo Forges Davanzati, Andrea Pacella, La realtà del mercato del lavoro nel Mezzogiorno; Bibliografia)
Lavoro precario e sottosviluppo in Campania
(Assunta Viglione, Carmen Vita, Dopo l'intervento straordinario: l'esperienza delle politiche per lo sviluppo e delle politiche per il lavoro in Campania; Guido Tortorella Esposito, Il Patto di stabilità interno e i "vincoli" finanziari alla politica economica regionale; Assunta Viglione, Carmen Vita, Occupazione e distribuzione del reddito; Gianluca Aceto, Formazione e disoccupazione intellettuale; Gianluca Aceto, Lavoro nero e sicurezza del lavoro; Bibliografia)
Nuove politiche del lavoro e incentivi alle imprese in Campania
(Rosario Catalano, Strategia di Lisbona, incentivi alle imprese, alla qualità del lavoro; Riccardo Realfonzo, Proposta di ipotesi e criteri per l'incentivazione delle imprese ad Alta Qualità del Lavoro; Rosario Santucci, Gli indicatori di "Alta Qualità del Lavoro" del d.d.l. della Regione Campania in materia di mercato del lavoro tra diritto comunitario e nazionale del lavoro; Sergio Beraldo, Per l'applicazione degli indicatori AQL: un esercizio di simulazione; Bibliografia)
Appendice
Guglielmo Forges Davanzati, Andrea Pacella, Le politiche di "flessibilità" del lavoro: riscontri empirici
Notizie sugli autori.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi