Disagio sociale e strategie di rete
Contributi
Roberto Chironi, Giorgio Da Fermo, Vincenzo Deruvo, Davide Di Ienno, Pietro Luigi Giacomon, Paola Mulas, Maria Grazia Nieddu, Lorenza Piarulli, Angelo Radica, Sara Stangoni, Carla Tolomelli
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 128,      1a edizione  2008   (Codice editore 488.34)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 14,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846495617

In breve
Per favorire l’inserimento sociale e lavorativo di giovani e adulti svantaggiati, le strategie di rete rappresentano un fatto assodato, almeno in termini di principio. Attraverso l’analisi di casistiche reali e l’enucleazione di linee guida per il buon funzionamento delle reti, il volume intende fornire ai policy maker e agli addetti ai lavori un insieme articolato di strumenti sia interpretativi che progettuali.
Presentazione del volume

Per favorire l'inserimento sociale e lavorativo di giovani e adulti svantaggiati (extracomunitari, ex tossicodipendenti, ex carcerati, disabili fisici e psichici, soggetti seguiti dai servizi sociali e sanitari) le strategie di rete e, in genere, le azioni di integrazione e collaborazione fra diversi soggetti - istituzionali, sociali, economici - rappresentano oramai un fatto assodato, almeno in termini di principio. Tuttavia il funzionamento delle reti, pur costituendo un elemento imprescindibile per migliorare l'efficacia di qualsiasi intervento in tali ambiti, porta in sé non poche complessità organizzative.
Attraverso l'analisi di casistiche reali e l'enucleazione di linee guida - insieme alle condizioni critiche di successo - per il buon funzionamento delle reti, il volume intende fornire ai policy maker e agli addetti ai lavori più in generale un insieme articolato di strumenti sia interpretativi che progettuali.

Cesare Bentivogli è socio professionista di Plan, project leader di interventi complessi, esperto di analisi organizzativa, di rilevazione dei bisogni formativi, di progettazione formativa, di project management. Negli ultimi anni ha realizzato svariati interventi di consulenza alle parti sociali nell'ambito della formazione concertata. Su questi temi ha pubblicato diversi saggi e articoli.
Daniele Callini è socio professionista di Plan, sociologo, studioso e consulente nelle scienze dell'educazione, del management, dell'organizzazione e del lavoro. Ricopre da diversi anni incarichi di insegnamento e di ricerca all'interno del mondo accademico. Dirige la collana "Esperienze Formative" presso l'editore FrancoAngeli. È autore di numerose pubblicazioni inerenti lo sviluppo delle risorse umane.

Indice


Cesare Bentivogli, Premessa: il Progetto ALI
Daniele Callini, Introduzione. L'analisi delle esperienze progettuali e di rete dei partner
Cesare Bentivogli, Progetto ET - Esperienze di Transizione
Carla Tolomelli, Progetto GOAL: Governo e messa in trasparenza degli Apprendimenti per favorire il Lavoro
Paola Mulas, Maria Grazia Nieddu, Sara Stangoni, Progetto Pentos - Progetto di Economia Nuova e Transizione all'Occupazione di Svantaggiati
Lorenza Piarulli, Davide Di Ienno, Giorgio Da Fermo, Progetto San Giuseppe
Staff di Eur&ca, Progetto OPPORTUNITY
Pietro Luigi Giacomon, Roberto Chironi, Quali reti per l'integrazione tra distretti formativi e produttivi nel Nord Sardegna?
Angelo Radica, L'inserimento delle persone disabili nel mondo del lavoro: l'esperienza della Provincia di Chieti
Vincenzo Deruvo, Progetto EE-NET GAME - Educational Enterprise Network Game
Daniele Callini, Conclusioni. Il fare rete tra opportunità e complessità: linee guida per lo sviluppo delle reti.