Le filosofie del Mediterraneo e della Magna Graecia
Autori e curatori
Contributi
Petru Bejan, Girolamo Cotroneo, Elisabetta Di Giovanni, Josè Carluccio Gambino, Claudio Gambino, Caterina Genna, Jad Hatem, Pino Lucà Trombetta, Enrico Muller, Enzo Pace, Germana Pareti, Maria Antonia Rancadore, Caterina Resta, Mohammed Khalid Rhazzali, Carmelo Romeo, Vincenzo Russo, Makoto Sekimura, Maria Sinatra, Claudio Tuozzolo
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 258,      1a edizione  2015   (Codice editore 505.11)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891727497

In breve
Il volume è frutto della collaborazione di studiosi italiani e stranieri che hanno posto al centro della loro attenzione la civiltà del Mediterraneo e della Magna Graecia nelle sue varie articolazioni cronologiche e tematiche, che dal VI-V secolo a.C. conducono alle varie fasi della storia sino a giungere all’età contemporanea.
Presentazione del volume

Il volume, dedicato al tema su “Le filosofie del Mediterraneo e della Magna Graecia”, è frutto della collaborazione di studiosi italiani e stranieri che hanno posto al centro della loro attenzione la civiltà del Mediterraneo e della Magna Graecia, nelle sue varie articolazioni cronologiche e tematiche, che dal VI-V secolo a.C. conducono alle varie fasi della storia sino a giungere all’età contemporanea.

Contributi
: Piero Di Giovanni, Presentazione; Germana Pareti, La Sicilia e gli illuministi: dal Grand Tour all’arabica impostura; Caterina Genna, Domenico Scinà interprete di Empedocle; Jad Hatem, Qohélet, disciple d’Empédocle; Makoto Sekimura, La sensation de la forme chez Plotin et Watsuji; Girolamo Cotroneo, Il Mediterraneo tra miti, religioni e filosofia; Caterina Resta, Il Mediterraneo: uno sguardo geofilosofico; Maria Antonia Rancadore, Dall’atomismo fisiologico al relativismo gnoseologico; Enrico Müller, Nietzsche und Burckhardt über Ursprünge und Bedingungen der frühgriechischen Philosophie; Maria Sinatra, L’Io e l’altro nei mondi possibili; Carmelo Romeo, Il pensiero naturalista dei filosofi meridionali del Rinascimento; Claudio Tuozzolo, Il dominio usuraio del «capitale sugli uomini»: B. Croce e K. Marx; Petru Bejan, « Les visages » de la vérité; Josè Carluccio Gambino, Il Mediterraneo. Dal valore delle città alle città dei valori; Vincenzo Russo, Territorio, Identità e Pluralismi: la Sicilia al centro del progetto Cluster Biomediterraneo in Expo 2015; Pino Lucà Trombetta, Le religioni degli immigrati come laboratori di dis/integrazione sociale; Mohammed Khalid Rhazzali, Sicilia e migrazione. Un nuovo capitale sociale tra identità antiche e recenti pluralismi; Elisabetta Di Giovanni, Etnostoria e pluralismo culturale in Sicilia; Enzo Pace, Basso continuo senza linea melodica. L’inedita diversità religiosa in un Paese a maggioranza cattolico; Claudio Gambino, Enna: un modello urbano di valorizzazione di miti mediterranei.

Piero Di Giovanni insegna Storia della filosofia nell’Università degli Studi di Palermo. Attento studioso del pensiero contemporaneo nelle sue strette relazioni con il pensiero classico, ha contribuito al recupero della filosofia italiana del Novecento. Per i nostri tipi ha curato una serie di pubblicazioni, tra cui più recentemente i due volumi su La cultura filosofica italiana attraverso le riviste. 1945-2000 e Un secolo di filosofia italiana attraverso le riviste (1870-1960). Tra le sue monografie più significative si ricorda Nietzsche. Il gusto della filosofia.

Indice
Piero Di Giovanni, Presentazione
Parte I
Germana Pareti, La Sicilia e gli illuministi: dal Grand Tour all’arabica impostura
Caterina Genna, Domenico Scinà interprete di Empedocle
Jad Hatem, Qohélet, disciple d’Empédocle
Makoto Sekimura, La sensation de la forme chez Plotin et Watsuji
Parte II
Girolamo Cotroneo, Il Mediterraneo tra miti, religioni e filosofia
Caterina Resta, Il Mediterraneo: uno sguardo geofilosofico
Maria Antonia Rancadore, Dall’atomismo fisiologico al relativismo gnoseologico
Enrico Müller, Nietzsche und Burckhardt über Ursprünge und Bedingungen der frühgriechischen Philosophie
Parte III
Maria Sinatra, L’Io e l’altro nei mondi possibili
Carmelo Romeo, Il pensiero naturalista dei filosofi meridionali del Rinascimento
Claudio Tuozzolo, Il dominio usuraio del «capitale sugli uomini»: B. Croce e K. Marx
Petru Bejan, « Les visages » de la vérité
Parte IV
Josè Carluccio Gambino, Il Mediterraneo. Dal valore delle città alle città dei valori
Vincenzo Russo, Territorio, Identità e Pluralismi: la Sicilia al centro del progetto Cluster Biomediterraneo in Expo 2015
Pino Lucà Trombetta, Le religioni degli immigrati come laboratori di dis/integrazione sociale
Mohammed Khalid Rhazzali, Sicilia e migrazione. Un nuovo capitale sociale tra identità antiche e recenti pluralismi
Elisabetta Di Giovanni, Etnostoria e pluralismo culturale in Sicilia
Enzo Pace, Basso continuo senza linea melodica. L’inedita diversità religiosa in un Paese a maggioranza cattolico
Claudio Gambino, Enna: un modello urbano di valorizzazione di miti mediterranei.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi