Fashion Retail. Visualizzazione e rappresentazione del sistema-prodotto moda
Autori e curatori
Contributi
Arturo Dell'Acqua Bellavitis
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per professional
Dati
pp. 280,      1a edizione  2010   (Codice editore 84.8)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 31,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856800746

In breve
Nel costante interesse verso le pratiche di consumo e dei relativi spazi di vendita, si riconosce un sempre più crescente coinvolgimento del design come strumento di conoscenza necessario per la definizione progettuale del sistema di relazioni nell’ambito del sistema-prodotto. Il testo riflette sul contributo del design alla progettazione dei nuovi luoghi della moda e dei relativi spazi di vendita.
Utili Link
Maglieria Italiana La distribuzione che cambia (di Mariacristina Righi)… Vedi...
A+D+M Recensione… Vedi...
L'Espresso Welcome to Mall City (di Carlotta Magnanini)… Vedi...
Casastile Il marketing delle occasioni… Vedi...
Presentazione del volume

Volume con inserto fotografico a colori

Nel costante interesse verso le pratiche di consumo e dei relativi spazi di vendita, si riconosce un sempre più crescente coinvolgimento del design come strumento di conoscenza necessario per la definizione progettuale del sistema di relazioni nell'ambito del sistema-prodotto. In modo particolare, si tenderà ad evidenziare come i nuovi luoghi del consumo, nelle loro differenti forme ed estensioni, assumano il ruolo di spazio necessario per la visualizzazione e rappresentazione dei valori di impresa. Ciò è ancor più vero per quei prodotti del sistema-moda, nei quali si esprime una certa supremazia legata al design e che si sono affermati, non tanto per un'innovazione radicale, ma piuttosto, per l'innovazione di quelle qualità funzionali, estetiche e di relazione. In questo contesto il design incontra (e vede riconosciuti) nuovi territori per il confronto, la ricerca e la pratica progettuale.
L'interesse per le nuove espressioni produttive, che consentono di passare dall'ordine spazio-temporale rigido e determinato a quello sistemico, reversibile e indeterminato, assume la conoscenza interdisciplinare come parametro operativo capace di poter costruire scenari entro cui vengono riconosciuti, come validi, una molteplicità di percorsi. Scenari di progetto come luoghi, reti in cui si interrela la dimensione etica, cognitiva ed esperienziale e in cui si riconosce lo spazio del Retail come luogo costruito in modo simbolico e relazionale, attraverso gli strumenti propri dei differenti saperi esperti che ne sono alla base, entro cui il design si rappresenta sempre più, come lo spazio di mediazione e coordinamento delle conoscenze coinvolte.

Valeria M. Iannilli, architetto, ricercatore in Disegno industriale presso il Politecnico di Milano, si occupa di Retail design, nello specifico sulle strategie di experience design. Ha approfondito i processi di innovazione di format e concept di vendita attraverso gli strumenti del design occupandosi di alcuni comparti, fra cui il sistema-prodotto moda, gioiello, arredo/design, alimentare e farmaceutico. È coordinatore scientifico del Corso Concept Store Design e Store Manager (Politecnico di Milano/Innovacom), e docente di Retail Design al Master Corse of Interior Design Management presso Tsinghua University di Beijing. Relatore a numerosi Convegni nazionali ed internazionali, fa parte dell'Unità di Ricerca di Moda presso la Facoltà del Design ed è Segretario del Consiglio di Corso di Studi in Design della moda. Fra le sue pubblicazioni, si segnala Riflessioni e scenari innovativi nel progetto del punto vendita (Esculapio, 2002).

Indice


Arturo Dell'Acqua Bellavitis, Prefazione
Introduzione
Parte I. Verso i nuovi assetti del comparto moda
La forma del cambiamento
(Globalizzazione e regime del libero scambio; La crisi finanziaria)
I territori dell'impresa
(Dalla gemmazione della piccola impresa alla concentrazione territoriale"; Reti e processi relazionali; Territorio e sistema normativo; Locale vs locale di ordine superiore)
La nuova catena del valore
(Gli scenari del consumo; La marca come valore; Il ruolo della distribuzione)
Parte II. Il design necessario
Design e costruzione di senso
(Dal prodotto al sistema-prodotto; Il designer come mediatore cognitivo)
Visualizzazione e rappresentazione del sistema-prodotto
(Il ruolo del design; L'experience design)
I nuovi spazi del consumo
(Le variabili del cambiamento nel sistema dell'offerta; Interazione come prassi del progetto; Scenari dell'esperienza: una ricerca attraverso i casi)
Sintesi dei principali casi studio
Bibliografia
Tavole.



Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Segnalazioni

Pubblicità