L'industria della Difesa. L'Italia nel quadro internazionale
Contributi
Federica Bertamino, Michele Nones
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 112,   figg. 20,     1a edizione  1996   (Codice editore 365.59)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 18,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820487447

Presentazione del volume

Questo volume raccoglie i risultati di una ricerca commissionata dal Cemiss al Centro studi sui processi di internazionalizzazione (Cespri) dell'Università Bocconi di Milano. Tema della ricerca: i problemi e le prospettive dell'industria italiana della difesa, soprattutto alla luce dei processi di concentrazione della produzione nazionale intorno alla Finmeccanica.

La ricerca traccia innanzitutto il difficile quadro, internazionale e nazionale, entro cui questi processi si stanno compiendo: bilanci della difesa in forte riduzione, costi di produzione e di ricerca in aumento, crescita della concorrenza sui mercati terzi.

L'industria italiana, più piccola e frammentata di quella degli altri grandi paesi europei, è chiamata, in questo quadro, a riorganizzarsi. Quali vantaggi può trarre dalla concentrazione della maggior parte della produzione sotto il controllo della Finmeccanica? Come si confronta questo quasi-monopolista con l'unico acquirente nazionale, il Ministero della Difesa?

La ricerca cerca di fornire risposte argomentate a questi interrogativi, giovandosi anche di un approfondito esame dell'evoluzione recente, molto diversa, che si è avuta in Francia e nel Regno Unito. Principale conclusione cui giunge questo lavoro è che per il futuro dell'industria e della stessa efficienza dell'apparato nazionale di difesa sono necessarie scelte di fondo; anche difficili, ma irrinunciabili.

II Centro Militare di Studi Strategici (CeMiSS) è l'organismo che gestisce, nell'ambito e per conto del Ministero della Difesa, la ricerca su temi di carattere strategico. Fondato nel 1987 con Decreto del Ministro della Difesa, il CeMiSS svolge la propria opera avvalendosi di esperti civili e militari, italiani ed esteri.

Fabrizio Onida (nato a Milano il 15 marzo 1940) è professore ordinario di Economia internazionale presso l'Università Bocconi di Milano. Ha ricoperto incarichi di studio e consulenza nell'ambito di numerosi comitati e commissioni scientifiche nazionali e internazionali, su temi di competitività internazionale, investimenti esteri e politica di commercio internazionale. Dal settembre 1995 è amministratore straordinario dell'lstituto per il Commercio Estero.

Gianfranco Viesti (nato a Bari il 9 agosto 1958) è un economista industriale e internazionale. Insegna Economia internazionale nella Facoltà di Economia dell'Università di Bari e dirige l'lstituto di Ricerche Cerpem di Bari. Collabora con il Cespri - Bocconi sin dalla sua fondazione.

Indice



Introduzione e conclusioni, di Fabrizio Onida
Problemi e prospettive della politica delle acquisizioni del Ministero della Difesa, di Michele Nones
L'industria italiana della difesa: tendenze evolutive e problemi aperti, di Gianfranco Viesti
La riforma Levene e le recenti trasformazioni del mercato della difesa nel Regno Unito, di Federica Bertamino
Alcune note sulla recente evoluzione del mercato della difesa in Francia, di Gianfranco Viesti





newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi