Formare il professionista riflessivo

Per una nuova prospettiva della formazione e dell'apprendimento nelle professioni

Autori e curatori
Contributi
Maura Striano, Davide Capperucci
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 368,   figg. 25,  4a ristampa 2016,    1a edizione  2006   (Codice editore 292.2.69)

Formare il professionista riflessivo. Per una nuova prospettiva della formazione e dell'apprendimento nelle professioni
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 39,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846477033

Presentazione del volume

“Che tipo di formazione professionale sarebbe appropriata ad un’epistemologia della pratica basata sulla riflessione in azione?” è l’interrogativo, lasciato intenzionalmente aperto nel precedente Il professionista riflessivo (1986, trad.it.1993) da cui parte questo lavoro di Schön.
Nell’ambito degli scenari socio politici e culturali di una società in profondo cambiamento, è sempre più evidente una “crisi di fiducia” nelle professioni, determinata dalla necessità di una nuova visione dell’“epistemologia della pratica” che consenta ai professionisti di ripensarsi non più come “risolutori di problemi strumentali” ma come artefici creativi e “riflessivi” del proprio agire, delle proprie scelte e delle proprie mosse nei contesti di pratica visti come campi di esperienza problematica da esplorare, indagare, trasformare, attraverso l’esercizio di una “abilità artistica” connotata da competenze emergenti in situazioni uniche, incerte, conflittuali.
Ciò richiede una profonda revisione delle epistemologie che informano i modelli della formazione professionalizzante allo scopo di disegnare nuove tipologie di percorsi formativi per “insegnare ed apprendere” il sapere professionale come sapere empiricamente situato, sostenuto da forme di “razionalità riflessiva”, indispensabili alla costruzione ed all’uso di conoscenze ed allo sviluppo di competenze che nascano dall’agire e che in esso funzionalmente si traducano.

Donald Alan Schön (1931-1997) Professor Emeritus al Massachusetts Institute of Technology, ha svolto la sua carriera accademica dapprima presso la University of California e la Kansas University, dove è stato docente di Filosofia e, dal 1972, presso il MIT dove è stato Ford Professor di Urban Studies and Education e Senior Lecturer presso la School of Architecture and Planning e, dal al 1990 al 1992, Direttore del Department of Urban Studies and Planning. Tra le sue opere sono state pubblicate in Italia: Il professionista riflessivo, Dedalo, Bari, 1993, e Apprendimento organizzativo. Teoria metodo e pratiche (con C.Argyris), Guerini e Associati, Milano, 1998.
Maura Striano è professoressa associata di Pedagogia generale e sociale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Firenze.
Davide Capperucci ha conseguito il Dottorato di ricerca in Qualità della Formazione presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione e dei Processi Culturali e Formativi dell’Università di Firenze.

Indice



Maura Striano, Presentazione all’edizione italiana
Davide Capperucci, Note del traduttore
Prefazione
Parte I. Comprendere il bisogno di “abilità artistica” nella formazione professionale
Preparare i professionisti alle richieste della pratica
Formare all’“abilità artistica” attraverso la riflessione nel corso dell’azione
Parte II. Lo studio di progettazione architettonica come modello formativo di riflessione nel corso dell’azione
Il processo di progettazione architettonica come riflessione nel corso dell’azione
Paradossi e criticità dell’apprendere a progettare
Il dialogo tra il tutor e lo studente
Come l’azione formativa e il processo di apprendimento possono andare incontro ad un fallimento
Impiego del tirocinio riflessivo per lo sviluppo di competenze professionali
Parte III. Come utilizzare il tirocinio riflessivo: esempi e sperimentazioni
Una Master Class in ambito musicale
Apprendere l’“abilità artistica” della pratica psicoanalitica
Tirocinio riflessivo per attività di counseling e consulenza
Parte IV. Implicazioni per migliorare la formazione professionale
Come il tirocinio riflessivo può fare da ponte fra il mondo dell’Università e la pratica
Un esperimento di riforma curricolare
Bibliografia.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi