Dottor Divago. Discernere, valutare e governare la nuova università
Contributi
Fabio Aiello, Massimo Attanasio, Lorenzo Bernardi, Stefano Campostrini, Rosalia Castellano, Antonella D'Agostino, Gianni De Fraja, David Draper, Simone Gerzeli, Luigi Greco, Leonardo Librizzi, Carlo Magni, Stefania Naddeo, Michela Natilli, Nicoletta Parise, Claudio Quintano, Maria Francesca Romano, Giuseppe Silvestri, Debora Slanzi
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 208,      1a edizione  2008   (Codice editore 1900.2.4)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846496348

In breve
La centralità del processo valutativo per il governo del sistema universitario del nostro Paese, uno dei problemi più rilevanti della frammentata e non ancora conclusa fase di trasformazione che sta interessando l’Università da oltre un decennio. Il testo cerca di fornire alcuni chiarimenti in merito al ruolo effettivo che la valutazione può avere per determinare il cambiamento.
Presentazione del volume

Il riconoscimento della centralità del processo valutativo per il governo del sistema universitario del nostro Paese è certamente uno dei problemi più rilevanti della frammentata e non ancora conclusa fase di trasformazione che sta interessando l'Università da oltre un decennio. Tale riconoscimento pare però spesso più formale che sostanziale. Molti sono infatti i quesiti ancora aperti in merito al ruolo effettivo che la valutazione può avere per determinare il cambiamento. Cosa significa valutare? Cosa si deve valutare? Come misurare i risultati della valutazione? Come usare i risultati della valutazione nella governance del sistema e dei singoli Atenei?
Gli autori del volume, consci dell'impossibilità di dare risposte esaustive su tali interrogativi, si pongono però nella prospettiva di fornire alcuni primi elementi di chiarificazione sull'argomento. Il testo si caratterizza, quindi, per una forte contaminazione tra profili metodologici e aspetti sostantivi, pratica non facilmente rintracciabile nella tradizione di divulgazione scientifica del nostro Paese. Si rivolge, quindi, non solo a quanti studiano sotto un profilo scientifico le tematiche della valutazione, ma anche e soprattutto agli attori che, con diverse responsabilità e compiti, si trovano correntemente coinvolti nelle quotidiane pratiche valutative (i nuclei di valutazione, i docenti, gli studenti) e/o nell'utilizzo dei risultati della valutazione stessa per la promozione attiva di congruenti politiche (policy maker, organi di governo degli atenei).

Vincenza Capursi è ordinario di Statistica sociale presso l'Università di Palermo, dove insegna Statistica sociale e Modelli statistici per le Scienze sociali. È attualmente delegato del Rettore per le Attività di Valutazione dell'Università di Palermo. I suoi interessi di ricerca sono da sempre legati ai problemi statistici della misurazione; negli ultimi anni ha concentrato la propria attenzione sulla costruzione di appropriati indicatori per la valutazione del sistema universitario e della performance delle carriere degli studenti, non solo su base descrittiva ma anche sulla base di opportuni modelli probabilistici. In tale ambito è autore di numerosi contributi scientifici.
Giulio Ghellini è ordinario di Statistica sociale presso l'Università di Siena, dove insegna Indagini campionarie e Sondaggi demoscopici. È attualmente membro del Nucleo di Valutazione dell'Università di Palermo. La propria attività di ricerca è stata tra l'altro rivolta alla definizione di disegni d'indagine campionaria per l'analisi e la valutazione dei sistemi educativi. In tale ambito, è autore del volume Dalla Scuola al Lavoro (2001) e di numerosi contributi scientifici e saggi sull'argomento.

Indice


Vincenza Capursi, Giulio Ghellini, Introduzione
Lorenzo Bernardi, Linee strategiche di sviluppo dell'università del terzo millennio: una sintesi della tavola rotonda
Università e valutazione: uno sguardo d'insieme
(Giuseppe Silvestri, La valutazione come strumento di governo di un ateneo; Gianni De Fraja, Publish or perish: il meccanismo di valutazione della ricerca del Regno Unito; David Draper, Performance indicators in higher education: a statistical perspective)
La valutazione della didattica
(Simone Gerzeli, Nicoletta Parise, Stefano Campostrini, Carlo Magni, Lorenzo Bernardi, L'impatto della valutazione della didattica sull'organizzazione universitaria: il parere dei presidi; Luigi Greco, Stefania Naddeo, Un'analisi non parametrica sull'impatto della valutazione della didattica da parte degli studenti; Stefano Campostrini, Lorenzo Bernardi, Debora Slanzi, Le determinanti della valutazione della didattica attraverso il parere degli studenti; Fabio Aiello, Massimo Attanasio, Alcune considerazioni sul processo di costruzione degli indicatori composti; Vincenza Capursi, Leonardo Librizzi, La qualità della didattica: indicatori semplici o compositi?)
Università e mercato del lavoro
(Michela Natilli, Maria Francesca Romano, Alcune questioni di metodo per lo studio dei percorsi post-laurea; Claudio Quintano, Rosalia Castellano, Antonella D'Agostino, I laureati in Economia: la sovra-qualificazione e le retribuzioni lavorative)
Riferimenti bibliografici.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi