Tracce di quartieri. Il legame sociale nella città che cambia
Autori e curatori
Contributi
Viviana Andriola, Sandra Annunziata, Daniele Ceccarelli, Daniela Ciaffi, Alessandro Coppola, Daniela De Leo, Marilisa Di Carlo, Viviana Fini, Giovanni Laino, Silvia Lucciarini, Alessandra Micoli, Christian Novak, Massimiliano Radini, Maria Teresa Sepe
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 416,      1a edizione  2008   (Codice editore 1862.125)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 34,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856802856

In breve
La trasformazione dei quartieri in quattro grandi città: Roma, Milano, Torino e Napoli. I casi studio descrivono quattro situazioni esemplari: quartieri in via di gentrification, la cui popolazione si ricolloca o viene espulsa; vecchi quartieri pubblici, che invecchiano e resistono; le periferie dell’immigrazione, dove si concentrano nuove popolazioni povere ma dinamiche; i nuovi ‘borghi’ metropolitani dell’hinterland, in rapida e travolgente crescita.
Utili Link
Il Giornale dell'Architettura Il quartiere tra riletture, indagini e progetti (di Cristina Renzoni)… Vedi...
Presentazione del volume

Negli studi urbani si incontrano sempre più spesso riferimenti alla comunità, al quartiere, alla periferia. Questa ripresa di interesse, e un certo ardore retorico, hanno certamente solidi motivi: la dispersione e il gigantismo metropolitano, gli incidenti e le rivolte, come pure - e a buon titolo - i fallimenti delle iniziative urbane.
In realtà, il cambiamento in corso è forse ancora più vasto e certe tentazioni nostalgiche o moniti catastrofici sono fuori luogo. I quartieri cambiano, alcuni in meglio, altri in peggio; ma soprattutto cambia la natura dei legami sociali e dei fatti urbani e, contemporaneamente, cambia (non sempre ordinatamente) la capacità di descriverli.
Questa raccolta di saggi di giovani ricercatori - architetti, antropologi, sociologi, storici e urbanisti - considera il quartiere come una combinazione di luoghi e processi particolari, non di uno spazio e un tempo indistinto.
I saggi descrivono le forme di relazione locali che si stanno disegnando in questi quartieri, i nuovi modi di fare, abitare, spostarsi e convivere che investono il centro e la periferia, i quartieri agiati e quelli poveri. L'interesse per il quartiere nasce dunque dall'incontro di interessi diversi, sulla vita quotidiana, i legami sociali, l'agire politico locale.
Il volume ne delinea alcuni in quattro delle più grandi città: Roma, Milano, Torino e Napoli.
Alcuni capitoli tematici trattano i temi emergenti delle politiche per le periferie e la città costruita.
Altri organizzano i casi studio in quattro situazioni esemplari: le nicchie urbane, quartieri agiati, creativi o in via di gentrification, la cui popolazione si ricolloca, o viene espulsa, e che sono segnati dai processi di distinzione; i vecchi quartieri pubblici, che invecchiano ma resistono, e talvolta si saldano al resto della città, talvolta si mummificano; le periferie dell'immigrazione, dove si concentrano nuove popolazioni povere ma dinamiche e si manifestano i conflitti tra generazioni e le domande di rappresentanza politica che saranno in agenda nei prossimi anni; e i nuovi, insoliti, "borghi" metropolitani costituiti da comuni travolti dalla rapida e travolgente crescita recente e proiettati in un nuovo orizzonte metropolitano.
Forse il risultato più importante del volume è suggerire che il tema del quartiere resiste, e occupa una certa rilevanza nel cambiamento metropolitano, nelle pratiche degli abitanti, nei comportamenti degli attori politici.

Marco Cremaschi insegna Politiche urbane presso la facoltà di Architettura dell'Università degli Studi Roma Tre. Per i nostri tipi ha pubblicato Esperienza comune e progetto urbano.

Indice


Marco Cremaschi, Narrazioni e cambiamento dei quartieri
Daniela De Leo, Luoghi e spazi dell'eccezione
Viviana Fini, Una riflessione sul cambiamento
Nicchie urbane
Sandra Annunziata, Urbanità e desiderio
Alessandra Micoli, Milano, Isola: narrazione e comunità
Sandra Annunziata, Roma, San Lorenzo: reale e immaginario
Daniela De Leo, Napoli, Chiaia: differenze e ripetizioni
Vecchi quartieri pubblici
Alessandro Coppola, Le borgate romane tra '45 e '89: esclusione sociale, movimenti urbani e poteri locali
Daniela Ciaffi, Torino, via Arquata: dieci anni di politiche omeopatiche
Daniele Ceccarelli, Roma, Primavalle: da borgata a quartiere
Una certa idea di periferia
Christian Novak, Viviana Andriola, Milano, lungo via Padova: periferie in sequenza
Alessandro Coppola, Roma, Torre Maura: una dolce trasformazione?
Maria Teresa Sepe, Napoli, Montecalvario: le carriere dei migranti
Borghi metropolitani
Massimilano Radini, Le geografie sociali di Torino, Milano, Roma e Napoli
Silvia Lucciarini, Roma, Ladispoli: da balneare a urbano
Marilisa Di Carlo, Milano, Garbagnate: la scala metropolitana delle politiche locali
Giovanni Laino, Napoli, Varcaturo: un quartiere extraurbano
Gli autori.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi