La partecipazione fra ricerca e valutazione
Contributi
Filippo Ciucci, Daniela Congiu, Michela Freddano, Valeria Pastore
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 160,   1a ristampa 2016,    1a edizione  2009   (Codice editore 1900.1.11)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856802498

In breve
Partendo dal caso del Piano Regolatore Sociale del Comune di Genova, il volume affronta il tema della partecipazione ai processi decisionali e valutativi. L’esperienza analizzata viene letta alla luce della riflessione teorica in argomento e questo consente di mettere a fuoco in chiave operativa le modalità ottimali con le quali gestire la partecipazione nelle diverse fasi del ciclo di una policy.
Presentazione del volume

Le scienze sociali debbono saper cogliere la sfida che le nuove dimensioni della democrazia partecipativa portano ai tradizionali strumenti di ricerca sociale e valutativa, per adeguarli ad un contesto mutato, in cui si riducono le distanze tra "osservatore" ed "osservato", al pari di quelle tra "rappresentante" e "rappresentato". È soprattutto a livello locale che questi fenomeni si manifestano in modo più nitido, per l'affannosa ricerca di legittimazione di poteri decentrati caratterizzati da "rappresentanza senza delega" e per la crescente richiesta dei cittadini di essere gli attori principali, non semplici comparse, delle nuove politiche urbane.
A partire da uno studio di caso, il Piano Regolatore Sociale del Comune di Genova, il volume affronta a pieno campo il tema della partecipazione ai processi decisionali e valutativi. L'esperienza analizzata viene letta alla luce della riflessione teorica in argomento e questo consente di mettere a fuoco, in chiave operativa, le modalità ottimali con le quali gestire la partecipazione nelle diverse fasi del ciclo di una policy, ai molteplici livelli settoriali e territoriali, che coinvolgono stakeholder differenti, ivi inclusi i cittadini e i funzionari pubblici e richiedono l'impiego di strumenti adeguati ad ogni singola iniziativa.
Pianificazione strategica e partecipazione sono declinati in termini operativi, con un continuo rimando alle implicazioni teoriche e metodologiche delle scelte adottate. I saggi della seconda parte del libro approfondiscono tali aspetti, mantenendo tuttavia un robusto ancoraggio all'applicabilità ai contesti locali degli approcci e degli strumenti analizzati.

Mauro Palumbo, ordinario di Sociologia presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi di Genova, è autore di numerosi volumi e saggi dedicati alla metodologia della ricerca sociale e alla valutazione.
Claudio Torrigiani è dottore di ricerca in Metodologia della ricerca nelle scienze umane e assegnista presso il Dipartimento di Scienze antropologiche dell'Università degli Studi di Genova.

Indice


Mario Palumbo, Presentazione
Mario Palumbo, I poteri locali tra governance e partecipazione
(Premessa; Qualità, quantità e partecipazione; Criticità e problemi aperti)
Mario Palumbo, Daniela Congiu, Partecipazione e valutazione per il Piano Regolare Sociale
(Premessa; Partecipazione: come e perché; Programmazione e partecipazione; Per un modello di partecipazione nel Piano Regolatore Sociale; Realizzazioni, risultati e prospettive della partecipazione dal PRS di Genova)
Valeria Pastore, Uno studio di caso: la valutazione dell'Agenzia Giovani Adulti del Comune di Genova
(Premessa; L'approccio valutativo all'Agenzia Giovani Adulti; Il processo di valutazione; Riflessioni conclusive)
Michela Freddano, Dimensioni e strumenti di partecipazione
Claudio Torrigiani, Partecipazione e valutazione partecipata
(Premessa; I principi ispiratori della valutazione partecipata; I significati della "partecipazione alla valutazione"; Funzioni dell'approccio partecipativo alla valutazione; Valutazione partecipata: alcune questioni metodologiche; Conclusioni)
Filippo Ciucci, Ricerca valutativa e partecipazione nelle politiche sociali
(Introduzione; Alcuni cambiamenti nel Welfare; Valutare le politiche sociali: produzione di conoscenza e partecipazione; Bisogni sociali, qualità e standard; La valutazione partecipata come esercizio di cittadinanza; Conclusioni).




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi