Aids, comportamenti devianti e sicurezza umana
Autori e curatori
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 176,      1a edizione  2010   (Codice editore 1370.38)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856822564

In breve
Il volume mette in luce il legame esistente tra AIDS e sicurezza, soprattutto nei paesi dell’Africa sub-sahariana, dove la percentuale di sieropositività raggiunge un livello superiore al 30%. Inoltre, il testo evidenzia il rapporto tra le relazioni di genere e la diffusione del virus dell’HIV in Africa. Un libro per operatori socio-sanitari, sociologi, epidemiologi, ricercatori in discipline sociali, membri di organizzazioni non governative e funzionari di istituzioni pubbliche e private che operano nel campo sociale e sanitario.
Presentazione del volume

La sindrome da immunodeficienza acquisita si distingue dalle altre patologie sessualmente trasmissibili per la mancanza di una cura e per il fatto di permanere a lungo in un organismo senza manifestare alcun sintomo. La ricerca medico-scientifica ha prodotto solo farmaci capaci di allungare e migliorare qualitativamente la vita delle persone affette da questa malattia. L'inesistenza di un vaccino e le specifiche forme di diffusione del virus comportano dunque una particolare enfasi verso la prevenzione, che costituisce di fatto una sfida che deve partire dalla società, poiché l'infezione trova la sua principale causa nel comportamento umano.
Nell'ambito di una dimensione sempre più internazionale delle problematiche sanitarie i mezzi di comunicazione di massa hanno alimentato fenomeni di stigmatizzazione, di discriminazione e di esclusione sociale delle popolazioni colpite dall'epidemia. In questo clima culturale si è sviluppato un crescente interesse da parte degli studiosi di scienze sociali nei confronti della pandemia e anche la sociologia, seppur con ritardo, ha assegnato all'AIDS una certa priorità nella propria agenda di ricerca.
Il volume indaga le differenti traiettorie in cui si è sviluppata l'analisi sociologica dell'AIDS esplorando i molteplici fattori che condizionano la pandemia. L'indagine dei fattori strutturali e simbolici che caratterizzano il fenomeno AIDS conduce ad identificare nel concetto di relazione sociale lo strumento più idoneo a mettere in luce la complessa natura della malattia.
L'obiettivo principale dell'opera è quello di fornire un quadro di riferimento epistemologico, teorico e metodologico in grado di definire il problema tramite l'integrazione di paradigmi di ordine diverso e la progettualizzazione di interventi di politica sociale e sanitaria capaci di fronteggiare in modo efficace l'epidemia.
In questo quadro assumono rilievo tre specifiche questioni: il "nuovo" fenomeno degli orfani da AIDS devianti e il suo impatto sulla sicurezza delle società africane; le relazioni intercorrenti tra i rapporti di genere, le differenti forme di violenza a essi connessi e i rischi di contagio da HIV; l'inquadramento teorico dell'HIV/AIDS alla luce della peculiare tematica dei diritti umani.
Per l'originalità dell'approccio e l'unicità dei contenuti il volume si pone come strumento conoscitivo per i professionisti che operano nel settore sanitario, per i ricercatori in discipline sociali e per coloro che si occupano a diverso titolo di tematiche di genere, di minori e di diritti umani.

Bruno Meini insegna Devianze e tecnologie educative e di contrasto presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi de L'Aquila. Ha conseguito il diploma di Master presso la School of Criminal Justice della Rutgers University (USA) e il titolo di dottore di ricerca in Criminologia all'Università di Bologna.

Indice


Introduzione
Le dimensioni socio-culturale dell'AIDS
(Salute e malattia; Modalità di trasmissione e aspetti epidemiologici; Normalità e patologia; Il sick role; Deviazione e disabilita; Le tendenze criminali degli orfani da AIDS; AIDS e sicurezza umana)
Comportamenti sessuali, violenze di genere e trasmissione del virus di immunodeficienza acquisita
(L'impatto dell'AIDS sulle condotte sessuali: Il peso esercitato dal genere sul rischio infettivo; L'AIDS e le pratiche tradizionali; I comportamenti a rischio; Responsabilità penale, violenza sessuale e rischio di contagio; Le azioni preventive; I modelli di educazione sanitaria)
Una minaccia globale
(La salute quale fattore di sviluppo umano; Le dimensioni dell'AIDS: globale e locale; La tragedia di un continente; Le politiche delle agenzie internazionali nei confronti dell'emergenza AIDS; La lotta del Sudafrica contro le multinazionali farmaceutiche; La questione dei diritti umani)
Conclusioni
Bibliografia.