La valutazione degli apprendimenti in ambito scolastico

Promuovere il successo formativo a partire dalla valutazione

Autori e curatori
Contributi
Raffaella Biagioli, Franco Corchia, Patrizia Falzetti, Elisabetta Figura, Francesca Fortini, Angela Martini, Roberto Ricci, Ira Vannini, Tamara Zappaterra
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 196,   2a ristampa 2014,    1a edizione  2011   (Codice editore 292.2.124)

La valutazione degli apprendimenti in ambito scolastico. Promuovere il successo formativo a partire dalla valutazione
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856837933

In breve

Il volume si interroga su quale valutazione sia oggi necessaria per la scuola, nella convinzione che il successo formativo possa trovare un efficace mezzo di promozione proprio nella valutazione, qualora essa venga concepita nella prospettiva della formazione e della valorizzazione dei talenti personali.

Presentazione del volume

La valutazione degli apprendimenti rappresenta un fronte impegnativo per le scuole: essa infatti richiede una forte assunzione di responsabilità nella scelta di modelli teorici coerenti, assetti metodologici rigorosi, strumenti validi e attendibili finalizzati alla rilevazione di conoscenze e competenze. Ciò che va assolutamente evitato è che la valutazione si traduca in un atto autoreferenziale, soggettivo, piuttosto che in un lavoro condiviso e collegiale degli operatori scolastici attorno alle strategie, alle prove e ai criteri impiegati.
Nella società di oggi la conoscenza costituisce la leva principale dello sviluppo socio-culturale e della competitività economico-finanziaria dei Paesi avanzati; pertanto, anche in virtù di questo, è necessario ripensare il ruolo della valutazione scolastica, connotandola sempre più come strumento "a servizio dell'apprendimento", tale da implementare le capacità di ciascuno ed elevare la qualità dell'istruzione. Sul piano docimologico diventa quindi importante ricorrere all'impiego consapevole di molteplici dispositivi, quantitativi e qualitativi, legati al testing assessment e alla valutazione autentica a seconda dei processi e dei prodotti da valutare.
In considerazione del ruolo strategico che la valutazione può ricoprire ai fini del rinnovamento del "fare scuola" e della didattica, occorre chiedersi di quale valutazione oggi la scuola abbia effettivamente bisogno. Questo è l'interrogativo di fondo a cui il presente volume intende rispondere, nella convinzione, comune a tutti i contributi, che il successo formativo possa trovare un efficace mezzo di promozione proprio nella valutazione, qualora essa venga concepita nella prospettiva della formazione e della valorizzazione dei talenti personali.

Davide Capperucci insegna Teoria e metodi di programmazione e valutazione scolastica e Pedagogia sperimentale presso la Facoltà di Scienze della Formazione di Firenze.

Indice

Davide Capperucci, Introduzione
Parte I. Teorie e metodi di valutazione scolastica: modelli e funzioni
Franco Corchia, Valutazione e qualità dell'istruzione
(I bisogni formativi dei giovani oggi; Cosa vuol dire valutare; I caratteri costitutivi della valutazione; Approcci alla valutazione; Modelli di valutazione dei risultati e dei processi; Riferimenti bibliografici)
Ira Vannini, Dalla diagnosi in ingresso alla valutazione sommativa. Il controllo degli apprendimenti per promuovere la cultura della valutazione all'interno delle scuole
(Introduzione; Orientare e supportare le prassi valutative nelle scuole; "Questa è un'altra scuola"... Ovvero la necessità di promuovere la cultura della valutazione all'interno delle scuole; Riferimenti bibliografici)
Davide Capperucci, La valutazione autentica nella scuola delle competenze e del successo formativo
(Introduzione; Valutazione e promozione degli apprendimenti; La valutazione autentica: origini, fondamenti e prospettive all'interno di una scuola centrata sull'apprendimento dell'alunno; I compiti autentici; Validità della valutazione autentica: criteri di riferimento per la pratica didattica; Considerazioni conclusive; Riferimenti bibliografici)
Raffaella Biagioli, La valutazione degli apprendimenti negli alunni stranieri
(Introduzione; Gli ambiti della valutazione; L'evoluzione normativa; Le funzioni educative; Riferimenti bibliografici)
Tamara Zappaterra, La valutazione degli alunni con bisogni educativi speciali
(Introduzione; Scuola e bisogni educativi speciali. Il modello inclusivo italiano; Il protocollo dalla Certificazione al PEI. La premessa alla valutazione; Valutare gli alunni con bisogni educativi speciali; Riferimenti bibliografici)
Parte II. Le indagini nazionali e internazionali sulla valutazione degli apprendimenti: strumenti e risultati
Patrizia Falzetti, Francesca Fortini, La raccolta e l'analisi dei dati nelle rilevazioni sugli apprendimenti
(Introduzione; Il disegno della ricerca in campo educativo: aspetti metodologici; La qualità del dato rilevato; L'analisi dei dati sugli apprendimenti; Considerazioni conclusive; Riferimenti bibliografici)
Elisabetta Figura, Roberto Ricci, Il Servizio Nazionale di Valutazione: finalità e caratteristiche
(Introduzione; Il Servizio Nazionale di Valutazione dell'INVALSI; I risultati del Servizio Nazionale di Valutazione; Considerazioni conclusive; Riferimenti bibliografici)
Angela Martini, Le ricerche internazionali sulla rilevazione degli apprendimenti: IEA-PIRLS, IEA-TIMSS e OCSE-PISA
(Le indagini internazionali sugli apprendimenti: mezzo secolo di storia; L'indagine PIRLS; L'indagine TIMSS; L'indagine OCSE-PISA e la fine del monopolio IEA; Lo sviluppo del programma PISA e i risultati; Considerazioni conclusive; Riferimenti bibliografici)
Gli autori.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi