Cultura riproduttiva. Fertilità e sterilità tra comunicazione e prevenzione
Autori e curatori
Contributi
Giovanni Boccia Artieri, Paola D'Aloja, Carlo Flamigni, Laura Gemini, Lorenzo Giannini, Lella Mazzoli, Marina Mengarelli, Luca Rossi, Giulia Scaravelli
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 208,      1a edizione  2011   (Codice editore 266.1.26)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 27.50
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856838718
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856865233
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume riflette su possibili percorsi di sensibilizzazione dei giovani sui temi della procreazione e della salute riproduttiva, e si interroga sulle criticità della comunicazione sulla salute riproduttiva in Italia, che attraversa media tradizionali di massa e nuovi luoghi della rete, e su ambivalenze e silenzi che connotano i vissuti sommersi di donne e uomini con problemi di fertilità.
Utili Link
Orientamenti pedagogici Recensione (di Su Cuiping)… Vedi...
Presentazione del volume

La prospettiva di una mancata fertilità è molto remota nei vissuti e nella progettualità dei giovani e rende la prevenzione della salute riproduttiva una sfida particolarmente ardua e di complessa realizzazione. L'obiettivo del volume è riflettere su possibili percorsi di sensibilizzazione dei giovani verso quella che abbiamo chiamato cultura riproduttiva, un insieme di conoscenze, consapevolezze e sensibilità sui temi della procreazione e della salute riproduttiva che riguardano vissuti, scelte e desideri sia nostri che altrui. Una cultura che nel nostro paese si mostra di una complessità sconcertante, tanto è caratterizzata da contraddizioni e ambivalenze, a volte da veri e propri paradossi che attraversano le immagini e i desideri di famiglia e di genitorialità ma coinvolgono anche altri importanti aspetti della nostra vita.
Il volume si interroga sulle criticità di una comunicazione sulla salute riproduttiva in Italia, che attraversa i media tradizionali di massa e i nuovi luoghi della rete, e sulle ambivalenze e sui silenzi che connotano i vissuti relativamente sommersi delle donne e degli uomini con problemi di fertilità; restituisce, infine, i risultati di un percorso concreto di sensibilizzazione dei giovani a tematiche distanti dal loro presente e dalla loro consapevolezza, al fine di offrire strumenti a supporto di chi voglia operare per la diffusione di una cultura riproduttiva.

Roberta Bartoletti è professore associato di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso il Dipartimento di Scienze della Comunicazione dell'Università di Urbino Carlo Bo. Tra le sue pubblicazioni: La narrazione delle cose. Analisi socio-comunicativa degli oggetti (Milano 2002); Menti fertili in corpi sterili. Un anno di Osservatorio Sociale sull'Infertilità (con L. Gemini, Bologna 2006); Memoria e comunicazione. Una teoria comunicativa complessa per le cose del moderno (Milano 2007); "Il lato B delle Barbie. La rivincita dei consumatori nel social web", in L. Mazzoli (a cura di), Network Effect. Quando la rete diventa pop (Torino 2009).

Indice
Lella Mazzoli, Prefazione. La comunicazione come strumento di cultura e di salute (anche riproduttiva)
Roberta Bartoletti, Introduzione. Una ricerca per creare e comunicare cultura riproduttiva
Parte I. Sguardi multidisciplinari sulla fecondità e la salute riproduttiva
Roberta Bartoletti, Fertilità, fecondità e sterilità: le dimensioni sociali e culturali di un fenomeno parzialmente sommerso
(La realtà sociale della fecondità; Non è un paese per fare figli: il primato negativo della fecondità in Italia; Le dimensioni sociali dei problemi della salute riproduttiva: sterilità e infertilità)
Giulia Scaravelli, Paola D'Aloja, La sterilità come problema della medicina: il fenomeno della Procreazione Medicalmente Assistita in Italia sulla base dei dati del Registro Nazionale della Pma
(Il fenomeno della Pma in Italia)
Marina Mengarelli, La sterilità: un problema sociale minore?
(Premessa; Salute, malattia, sterilità attraverso la storia e le culture; L'emersione sociale della sterilità; Divulgazione scientifica o comunicazione della scienza?; Troppa informazione, uguale nessuna informazione; Cosa significa sviluppo; Conclusioni)
Parte II. Fertilità e sterilità come problemi della comunicazione: creare e comunicare cultura riproduttiva
Giovanni Boccia Artieri, Laura Gemini, I media e la cultura riproduttiva. Come i media italiani costruiscono la realtà dell'infertilità e i suoi significati tra comunicazione mainstream e grassroot
(La salute riproduttiva e le sue rappresentazioni. Introduzione; Non solo scienza. I sistemi sociali "irritati" dal tema dell'infertilità; La comunicazione grassroot e la tematica dell'infertilità; Conclusioni aperte)
Roberta Bartoletti, Laura Gemini, Vissuti di mancata fertilità
(La prospettiva dei vissuti; Analisi dei vissuti e delle percezioni dei pazienti infertili; La procreazione e i figli nella società italiana: un valore controverso; Il mondo (così) vicino e così lontano. Le relazioni familiari e amicali alla prova dell'infertilità; Dalla riflessione sui propri vissuti alla prevenzione della salute riproduttiva dei giovani; Conclusioni)
Luca Rossi, Lorenzo Giannini, Comunicare la cultura riproduttiva ai giovani: orologi sociali e orologi biologici
(Introduzione: la logica multidimensionale della cultura riproduttiva; Giovani e cultura riproduttiva: l'agenda della ricerca; Orologi biologici e sociali: un problema di sincronia; Conclusioni: tra prevenzione sociale e consapevolezza biologica)
Carlo Flamigni, Postfazione. L'importanza della salute riproduttiva e la crucialità di una corretta informazione per la prevenzione
Bibliografia di riferimento
Gli autori.