Criminal Network. Politica, amministrazione, ambiente e mercato nelle trame della mafia
Contributi
Alessandra Dino
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 144,      1a edizione  2011   (Codice editore 1520.705)

Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856864830
Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume individua nuovi elementi analitici per lo studio dei sistemi di potere criminale, che hanno aggiornato i propri strumenti operativi adattando la propria struttura agli scenari attuali. Il quadro che emerge disegna una situazione nella quale non si assiste più a circoscritti casi di criminalità mafiosa, ma a strutturati e sistemici attentati ai fondamenti delle nostre democrazie.
Presentazione del volume

Sollecitate da diversi fattori, quali il cambiamento degli assetti e degli equilibri politici internazionali dopo il crollo del muro di Berlino e il conseguente sgretolarsi di interi Stati nell'Est europeo, la velocizzazione e virtualizzazione delle transazioni economiche e finanziarie, l'ampliamento dei mercati all'interno di scenari sempre più globalizzati, la nascita di nuove realtà criminali, una più attenta e puntuale azione di repressione da parte della magistratura e delle forze di polizia - le mafie italiane hanno risposto aggiornando i loro strumenti operativi e adattando la loro struttura al nuovo scenario delineatosi. [...] La configurazione organizzativa del sodalizio criminale si è andata sempre più orientando verso la combinazione di un sistema esterno a rete - fluido, flessibile e modellabile rispetto alle esigenze del territorio - cui all'interno del sodalizio corrispondono numerosi cluster strutturati gerarchicamente, che svolgono specifiche mansioni per le quali sono richiesti strumenti di controllo e stili di comando più definiti. [...] L'esigenza di individuare nuovi elementi analitici per lo studio dei sistemi di potere criminale, muove le riflessioni che il gruppo di giovani studiosi redattori di questo volume ha voluto dedicare ai network criminali. [...]
Il quadro che emerge ha tinte piuttosto fosche laddove disegna una situazione nella quale non si assiste più a circoscritti ed episodici casi di criminalità mafiosa, ma a strutturati e sistemici attentati ai fondamenti delle nostre democrazie. (dalla Introduzione di Alessandra Dino)

Clara Cardella è dottore di ricerca e insegna Sociologia dell'Ambiente presso l'Università di Palermo. Tra le sue pubblicazioni: L'emergenza rifiuti in Sicilia. Uno sguardo sociologico sul rapporto ecomafie e territorio, Qanat, Palermo, 2010.
Giuseppe Intilla è assegnista di ricerca e docente di Sociologia giuridica e di Politica sociale presso l'Università di Palermo. Tra le sue pubblicazioni: "Il disegno delle politiche di educazione alla legalità in Italia" in A. Dino (a cura di), Criminalità dei potenti e metodo mafioso, Mimesis, Milano, 2009.
Marilena Macaluso è ricercatrice e insegna Sociologia dei fenomeni politici presso l'Università di Palermo. Tra le sue pubblicazioni: Democrazia e consultazione on line, FrancoAngeli, Milano, 2007.
Giuseppina Tumminelli è dottore di ricerca in Sociologia, territorio e sviluppo rurale e insegna presso l'Università di Palermo. Tra le sue pubblicazioni: Sovrapposti. Processi di trasformazione degli spazi ad opera degli stranieri, FrancoAngeli, Milano, 2010.

Indice
Alessandra Dino, Introduzione
Giuseppe Intilla
, Lo stragismo mafioso e la logica del "doppio Stato"
(Premessa, La strategia della tensione e lo Stato duale; Mafia, stragismo e trasformazioni del sistema politico; Il conflitto tra i poteri dello Stato; Le stragi del '92 e la logica del doppio mandante; Conclusioni)
Marilena Macaluso, Clientelismo e metodo mafioso: network criminali e pubblica amministrazione in Sicilia
(Clientelismo e mafia: uno sguardo d'insieme; Metodo mafioso e sistemi criminali; Un esempio storico: clientelismo, mafia e impresa a Palermo; I Comuni commissariati; Qualche dato sull'entità del fenomeno degli enti locali commissariati per infiltrazioni mafiose; Il caso di Villabate; Riflessioni finali)
Clara Cardella, Emergenza rifiuti e mafie
(Premessa; Il crimine ambientale come crimine dei potenti; Il sistema dello smaltimento illecito dei rifiuti: gli attori; I metodi; Il mercato globale dei rifiuti e le sue rotte; L'emergenza elevata a sistema: il caso campano; Rifiuti e mafia in Sicilia; L'ordinaria emergenza nella gestione dei rifiuti in Sicilia; Conclusioni)
Giuseppina Tumminelli
, Commercianti di frodo: nuovi scenari economici
(Premessa; Criminalità economica; Contraffazione e frodi alimentari; L'agromafia: un nuovo scenario?)
Riferimenti bibliografici