Didattica enattiva. Complessità, teorie dell'azione, professionalità docente
Autori e curatori
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 160,   5a ristampa 2017,    1a edizione  2011   (Codice editore 1108.1.8)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856844313
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856869859
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume analizza la relazione tra la didattica e le altre scienze dell’educazione, tra didattica e didattiche disciplinari, tra insegnamento e apprendimento, tra affettivo e cognitivo, tra saperi e relazioni. Il testo vuole essere un contributo al dibattito nella comunità scientifica su alcune frontiere che la didattica oggi deve affrontare.
Presentazione del volume

Che significa "nuovo" oggi in didattica? Il termine è stato spesso utilizzato per ri-proporre temi presenti nella ricerca sull'educazione fin dalle sue origini.
Questo testo intende porsi come cerniera tra la necessità di una forte continuità con la tradizione teorica dell'ultimo secolo e la necessità di una diversa curvatura, resa opportuna dai cambiamenti sociali, culturali e tecnologici del mondo attuale. In tale direzione Didattica enattiva analizza alcune frontiere, quali la relazione tra la didattica e le altre scienze dell'educazione, tra didattica e didattiche disciplinari, tra insegnamento e apprendimento, tra affettivo e cognitivo, tra saperi e relazioni.
I riferimenti alla complessità, alle teorie dell'azione e all'enattivismo permettono di individuare processi nei quali le varie polarità dialogano, favorendo, grazie alla ricorsività teoria-pratica, soluzioni non gerarchiche o riduttiviste.
In particolare la teoria dell'azione e l'enattivismo permettono di recuperare l'attenzione al fare, al corpo e alla riflessione, cari alla tradizione attivista, e le coniugano con i processi di immersione e distanziamento, e di consapevolezza che le attuali tecnologie favoriscono e dei quali si nutre la professionalità, richiesta oggi al docente.
Il testo vuole essere un contributo al dibattito nella comunità scientifica su alcune frontiere che la didattica oggi deve affrontare. Vuole anche dialogare con la riflessione che il mondo della scuola sta elaborando in questa difficile fase ed essere uno strumento di lavoro per gli studenti di Scienze della formazione.

Pier Giuseppe Rossi è professore ordinario di Didattica generale presso l'Università degli Studi di Macerata. Negli ultimi anni si è occupato soprattutto di progettazione didattica, teoria dell'azione connessa alla relazione teoria-pratica e alla professionalità docente, e tecnologie dell'educazione, con particolare attenzione agli ambienti di apprendimento. Tra le sue ultime produzioni Tecnologie e costruzione di mondi (Roma 2009) e, con E. Toppano, Progettare nella società della formazione (Roma 2009).

Indice


Prefazione
(La struttura del testo; Ringraziamenti)
Parte I. La didattica e le altre scienze dell'educazione
Introduzione
Insegnare e apprendere
(La dimensione dell'azione; L'enazione; Le dimensioni; Approfondimento. Le dimensioni nelle teorie delle stringhe; I sistemi auto-poietici; Approfondimento. Dai sistemi lineari ai sistemi complessi; Insegnare e apprendere. Oltre il determinismo; L'azione didattica e l'insegnamento; Regista e attore)
Discipline, complessità e scienze dell'educazione
(La parcellizzazione; Le scienze dell'educazione; Dalla scienza dell'educazione alle scienze dell'educazione; Come stabilire il dialogo?; Logos razionalistico e logos discorsivo)
L'indagine co-disciplinare
(Il ricercatore poliglotta; Approfondimento. Multi-, inter-, trans-disciplinarietà; La co-disciplinarietà; Esperienza. Un esempio di co-disciplinarietà; Una sintesi)
La pedagogia, una scienza "particolare"
(Il mondo anglofono; Il mondo francofono; Pedagogia e didattica in Italia; La pedagogia, una scienza "particolare")
La didattica come scienza autonoma
(Alcune definizioni di didattica; Fini e mezzi; Approfondimento. Finalità, obiettivi, competenze; La didattica è una scienza?; Conclusione)
Didattica generale e didattiche disciplinari
(Didattica e disciplina; Approfondimento. Un sapere, una sola epistemologia?; Orizzontalità e verticalità; Approfondimento. La didattica della Storia; L'analisi di pratica)
Le teorie dell'azione e l'enattività
(La saggezza in Aristotele; Gli elementi di novità delle teorie attuali; Mezzi e fini. L'autonomia del soggetto; Il corpo e la mente; Esperienza. Il corpo che ascolta; L'enattività; Enattivismo e didattica; Conclusione della prima parte)
Parte II. La didattica e le sfide attuali
Introduzione
Complessità e didattica
(Principio dialogico; Esperienza. Alcuni fattori ambientali che incidono sulla progettazione e sulla regolazione didattica; Principio ricorsivo; Principio ologrammatico; Approfondimenti. I programmi e la scelta dei contenuti; Conclusioni)
Didattica, professionalità e progettazione
(Nuove finalità per la scuola; La complessità della classe; Rappresentare l'azione, essere consapevoli della propria; identità; Il ruolo delle modellizzazioni; Modellizzazione e professionalità; Esperienza. Il diario del project work; Professionalità e progettazione; Conclusioni)
La trasposizione didattica
(La didattizzazione; Il sapere dell'insegnare; I mediatori)
La professionalità e la formazione iniziale
(Come avviare alla professionalizzazione; Il nesso tra ricerca e didattica)
Didattica dell'azione e didattica enattiva
(L'habitus; L'habitus dello studente; Il ruolo dell'azione e il presente; L'eterotopia; Istruttivismo, costruttivismo e enattivismo; Enattivismo e Instructional Design; Enattivismo e tecnologie; I Learning World; Il gioco didattico; Approfondimento. Il contratto didattico; Dispositivo; Dominio didattico)
Conclusioni. La didattica come scienza
Bibliografia.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi