Corpo a corpo.

Dialoghi e conflitti nella contemporaneità

Autori e curatori
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 144,      1a edizione  2012   (Codice editore 1420.1.136)

Corpo a corpo. Dialoghi e conflitti nella contemporaneità
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856844917
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856868753
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Può esistere un autentico dialogo interreligioso? E qual è il ruolo della comunicazione nel confronto tra le diverse religioni e al loro interno? Il saggio vuole offrire un contributo scientifico e culturale alla comprensione e all’approfondimento del dialogo interreligioso, esplorato non solo lungo le diverse declinazioni del monoteismo ma anche attraverso il continuum tra Occidente e Oriente.

Utili Link

Il Messaggero Intervista a Mario Miccio (di Mario Ajello)… Vedi...
Corriere della Sera Favorire le ragioni del dialogo (di Armando Torno)… Vedi...
Avvenire Recensione (di Roberto Zanini)… Vedi...
L'Espresso Parlare con l'Islam (di Sebastiano Maffettone)… Vedi...
Domenica (Il Sole 24 Ore) Singolare, ma anche plurale (di Giovanni Santambrogio)… Vedi...

Presentazione del volume

Può essere ricercato un comune sentire morale che coinvolga anche chi si professa ateo?
Si possono individuare un senso condiviso dei valori più alti e un modello universale da seguire? Ci sono elementi che legano tra di loro i diversi culti? Può esistere quindi un autentico dialogo interreligioso? E qual è il ruolo del logos e della ragione nella comunicazione e nel dialogo tra le diverse religioni?
Dopo La Torre di Babele , che raccontava la difficoltà di comunicare, e Il Messaggio Narciso, dove si constatava la tendenza all'autoreferenzialità della comunicazione, Mauro Miccio, docente di Sociologia della Comunicazione nella Facoltà di Scienze Politiche di Roma Tre, con questo nuovo lavoro intende offrire delle risposte possibili ad alcuni di questi interrogativi.
"La capacità di apprendere e usare il linguaggio è innata negli uomini, ma la lingua che essi acquisiscono dipende in realtà dal loro habitat culturale. È necessario spingersi al di là delle strutture cognitive ed emotive comuni, fino alle norme reali che sono generate ed elaborate dalle società umane e prima ancora in noi stessi. Dobbiamo trovarle e ridare senso alle parole attraverso il nesso culturale che sta dietro e dentro il linguaggio, cogliendo la percezione comune di far parte di un'unica grande civiltà. Dobbiamo comprendere come il messaggio, gratuitamente, cioè senza aspettarci contropartita alcuna, debba arrivare al destinatario finale, da cui aspettiamo una risposta anche silente per ottenere una comunicazione significante. Nelle epoche di transizione, come quella attuale, la responsabilità, che significa valutare cosa fare soppesando le conseguenze sugli altri di quanto diciamo, si affievolisce sempre più, lasciando il posto a un relativismo ammantato di eticità, che può giustificare qualunque cosa".
Riprendendo nel titolo la felice intuizione di Franco Ferrarotti, Corpo a corpo vuole offrire un contributo scientifico e culturale alla comprensione e all'approfondimento del dialogo interreligioso, esplorato non solo lungo le diverse declinazioni del monoteismo ma anche attraverso il continuum tra Occidente e Oriente, interrogandosi, in particolare, sulla sua possibile trasformazione ed evoluzione in una forma consolidata di comunicazione tra identità forti e chiarendo l'origine religiosa della comunicazione stessa.

Mauro Miccio , manager di importanti aziende nazionali e internazionali, è docente di Sociologia della Comunicazione all'Università degli studi Roma Tre (Facoltà di Scienze Politiche) e insegna, tra gli altri istituti, alla Lumsa-Libera Università Santissima Assunta, alla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione e alla Scuola Superiore di Polizia. Autore di numerose pubblicazioni, collabora con varie testate giornalistiche ed è spesso ospite di diversi programmi televisivi Rai come sociologo ed esperto di comunicazione.

Indice



Pluralismo e identità
(La sfida del pluralismo; Dall'identità unica all'identità plurale; La religione nella società pluralista)
Le ragioni del dialogo
(Precursori del dialogo; Il dialogo interreligioso; Le ragioni del dialogo e i dialoghi della ragione; La trascendenza della parola; Luce e tenebre; Un Dio relazione)
Cristianesimo, Ebraismo e Islam
(Logos e dabar; La rivelazione sinaitica; Kalam; Rasul Allah; Il Corano: Dio e uomo in comunicazione; La lingua sacra di Allah)
I Testi Sacri per le tre religioni
(Bibbia e Corano; Abramo il fedele; "Non vi è altro Dio all'infuori di Allah e Maometto è il suo profeta")
Lo specchio di Dio
(L'Oriente e i dialoghi dell'assoluto; Buddhismo e Confucianesimo; Shintoismo e Buddhismo; L'Induismo: la religione più antica; L'Occidente e i culti orientali)
Religione civile e Civiltà religiosa
(Alla ricerca di una morale comune; Religione civile o Civiltà religiosa?