Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
Moda e arte

A cura di: Marco Pedroni, Paolo Volontè

Moda e arte

Attraverso il contributo di sociologi, storici dell’arte, antropologi e studiosi di moda, il volume esplora i margini di contaminazione, sovrapposizione e collaborazione tra moda e arte, interrogandosi su cause ed effetti dell’interazione tra le due sfere, il cui confronto avviene su svariati terreni: dal fashion design alla sperimentazione artistica, dalle riviste di settore alle manifestazioni espositive.

Edizione a stampa

33,00

Pagine: 224

ISBN: 9788856848861

Edizione: 3a ristampa 2022, 1a edizione 2012

Codice editore: 1155.1.32

Disponibilità: Discreta

Abiti considerati vere e proprie opere d'arte. Stilisti che assumono pose e comportamenti da avanguardisti. Retrospettive di designer che invadono le sale dei musei. Moda e arte sono ancora due mondi distinti o sono diventate la stessa cosa? Se è vero che, a partire da Charles Frederick Worth, i couturier si sono lasciati contagiare dai linguaggi dell'arte, oggi si può ancora parlare di un confine netto tra questi due mondi? Collaborazioni e reciproche contaminazioni tra designer e artisti, fin dalle esperienze del futurismo e del surrealismo, sembrano certificare un processo di ibridazione tra i due campi. Al tempo stesso la moda si presenta come un' arte sui generis che, caratterizzata da tratti tipici dell'artigianato e legata a doppio filo all'industria, appare molto lontana dall'ideale dell' art pour l'art e mantiene una sua identità ben definita.
Attraverso il contributo di sociologi, storici dell'arte, antropologi e studiosi di moda il volume esplora i margini di contaminazione, sovrapposizione e collaborazione tra moda e arte, senza fermarsi alla semplice domanda La moda è arte? ma interrogandosi su cause ed effetti dell'interazione tra le due sfere, il cui confronto avviene su svariati terreni: dal fashion design alla sperimentazione artistica, dalle riviste di settore alle manifestazioni espositive. Contribuendo a ridefinire le pratiche e le identità di chi opera in ciascuno dei due settori dell'industria culturale contemporanea.

Marco Pedroni è docente di Sociologia presso il Milano Fashion Institute e collaboratore del centro di ricerca ModaCult dell'Università Cattolica di Milano. Ha pubblicato saggi e articoli su moda e professioni creative, oltre alla monografia Coolhunting. Genesi di una pratica professionale eretica (FrancoAngeli 2010).
Paolo Volonté è professore associato di Sociologia dei processi culturali presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano, Dipartimento Indaco, e membro del consiglio scientifico del centro di ricerca ModaCult dell'Università Cattolica di Milano. È autore, tra l'altro, di Vita da stilista (Bruno Mondadori 2008).



Marco Pedroni, Paolo Volonté, Introduzione. Oggetti, pratiche e istituzioni di due campi sociali correlati
(Considerazioni preliminari; Il contributo della sociologia; L'arte della moda e l'arte nella moda; Due mondi, un destino; Ai confini tra arte e moda; Effetti di campo)
Prima I. L'arte della moda
Enrica Morini, Creatore, artista o designer? Il problema della legittimazione
(Alle origini della questione; Moda e arti applicate; Poiret o l'art de la robe; Moda e design)
Sanda Miller, Dal ballo al museo: come l'abito diventa opera d'arte
(Artigianato e arte, i concetti chiave; Il dibattito tra la moda come arte e la moda come artigianato; Ribaltare la prospettiva; Tre risposte alternative; Couture e arte, arte e couture; Conclusioni)
Djurdja Bartlett, Stile e socialismo: quando la moda doveva essere arte
(Fedeltà alla Linea Retta: il costruttivismo; Giocare con triangoli e rettangoli: il cubo-futurismo; Etnici e modernisti: l'art déco; L'invenzione di una nuova realtà: il realismo socialista)
Lia Luchetti, Anna Lisa Tota, Abiti che fanno opinione
(La moda come arte allografica e/o autografica; Moda, pratiche testuali e discorso pubblico; Fair fashion: la dimensione etica dell'estetica; Fashion guerrilla: usi pubblici e sociali della moda critica; Fashion e space zoning: nuovi spazi di moda; Conclusioni)
Parte II. L'arte nella moda " 103
Diana Crane, L'artificazione parziale dei mondi della moda
(Mondi dell'arte e sistema della moda; Artisti versus artigiani; Moda e artificazione; Conclusioni)
Paolo Volonté, Il modello dell'artista
(Classicisti e avanguardisti; Variabili geografiche, biografiche, economiche; I fashion designer milanesi e l'arte; La cultura della vestibilità; Conclusioni)
Marco Pedroni, L'ispirazione industrializzata
(Un'arte sui generis; Immagini classiche dell'ispirazione ; L'industria della tendenza; Tendenza versus ispirazione?; Conclusioni)
Parte III. Ai confini tra arte e moda
Silvia Mazzucotelli Salice, Simbiosi. Pratiche di collaborazione nella cultura urbana
(Arte e moda come "mondi dell'arte"; Assonanze e suggestioni reciproche; Il legame simbiotico; Città, creatività e industrie culturali; La Warhol economy; Milano tra passerelle, showroom, gallerie e vernissage)
Maria Antonietta Trasforini, Abiti smodati. Dall'arte tessile alla clothes art
(Arte metonimica: l'abito è il corpo; Dai materiali ai linguaggi: identità, stereotipi, culture; Christian Boltanski: distruzione e sopravvivenza dell'esperienza; Louise Bourgeois: riparare la propria storia; Conclusioni)
Gabriele Mentges, Arte-fatti. Nuove tecnologie per l'abbigliamento
(Un nuovo trend nella moda; I tessuti tecnici; Tecnologia per il design; Il wearable computing, ovvero la tecnologia indossabile; Il contesto culturale)
Pamela Church Gibson, Nuove alleanze: mondo dell'arte, case di moda e celebrità
(Artisti, designer e case di moda nel nuovo mondo dell'arte; Un rapido sguardo al passato; La Warhol economy diventa globale; Tracey Emin, superstar modaiola; Francesco Vezzoli: la moda in primo piano; Conclusioni)
Autrici e autori
Indice delle immagini.

Contributi: Djurdja Bartlett, Pamela Church Gibson, Diana Crane, Lia Luchetti, Silvia Mazzucotelli Salice, Gabriele Mentges, Sanda Miller, Enrica Morini, Anna Lisa Tota, Maria Antonietta Trasforini

Collana: Produrre cultura creare comunicazione del Centro per lo studio della moda e della produzione culturale

Argomenti: Sociologia della salute - Sociologia dei processi culturali

Livello: Textbook, strumenti didattici

Potrebbero interessarti anche