Moda e arte
Contributi
Djurdja Bartlett, Pamela Church Gibson, Diana Crane, Lia Luchetti, Silvia Mazzucotelli Salice, Gabriele Mentges, Sanda Miller, Enrica Morini, Anna Lisa Tota, Maria Antonietta Trasforini
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 224,   1a ristampa 2015,    1a edizione  2012   (Codice editore 1155.1.32)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856848861

In breve
Attraverso il contributo di sociologi, storici dell’arte, antropologi e studiosi di moda, il volume esplora i margini di contaminazione, sovrapposizione e collaborazione tra moda e arte, interrogandosi su cause ed effetti dell’interazione tra le due sfere, il cui confronto avviene su svariati terreni: dal fashion design alla sperimentazione artistica, dalle riviste di settore alle manifestazioni espositive.
Utili Link
Qui Libri La confusione tra arte e moda (di Nadia Nava e Sergio Borrini)… Vedi...
Presentazione del volume

Abiti considerati vere e proprie opere d'arte. Stilisti che assumono pose e comportamenti da avanguardisti. Retrospettive di designer che invadono le sale dei musei. Moda e arte sono ancora due mondi distinti o sono diventate la stessa cosa? Se è vero che, a partire da Charles Frederick Worth, i couturier si sono lasciati contagiare dai linguaggi dell'arte, oggi si può ancora parlare di un confine netto tra questi due mondi? Collaborazioni e reciproche contaminazioni tra designer e artisti, fin dalle esperienze del futurismo e del surrealismo, sembrano certificare un processo di ibridazione tra i due campi. Al tempo stesso la moda si presenta come un' arte sui generis che, caratterizzata da tratti tipici dell'artigianato e legata a doppio filo all'industria, appare molto lontana dall'ideale dell' art pour l'art e mantiene una sua identità ben definita.
Attraverso il contributo di sociologi, storici dell'arte, antropologi e studiosi di moda il volume esplora i margini di contaminazione, sovrapposizione e collaborazione tra moda e arte, senza fermarsi alla semplice domanda La moda è arte? ma interrogandosi su cause ed effetti dell'interazione tra le due sfere, il cui confronto avviene su svariati terreni: dal fashion design alla sperimentazione artistica, dalle riviste di settore alle manifestazioni espositive. Contribuendo a ridefinire le pratiche e le identità di chi opera in ciascuno dei due settori dell'industria culturale contemporanea.

Marco Pedroni è docente di Sociologia presso il Milano Fashion Institute e collaboratore del centro di ricerca ModaCult dell'Università Cattolica di Milano. Ha pubblicato saggi e articoli su moda e professioni creative, oltre alla monografia Coolhunting. Genesi di una pratica professionale eretica (FrancoAngeli 2010).
Paolo Volonté è professore associato di Sociologia dei processi culturali presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano, Dipartimento Indaco, e membro del consiglio scientifico del centro di ricerca ModaCult dell'Università Cattolica di Milano. È autore, tra l'altro, di Vita da stilista (Bruno Mondadori 2008).

Indice


Marco Pedroni, Paolo Volonté, Introduzione. Oggetti, pratiche e istituzioni di due campi sociali correlati
(Considerazioni preliminari; Il contributo della sociologia; L'arte della moda e l'arte nella moda; Due mondi, un destino; Ai confini tra arte e moda; Effetti di campo)
Prima I. L'arte della moda
Enrica Morini, Creatore, artista o designer? Il problema della legittimazione
(Alle origini della questione; Moda e arti applicate; Poiret o l'art de la robe; Moda e design)
Sanda Miller, Dal ballo al museo: come l'abito diventa opera d'arte
(Artigianato e arte, i concetti chiave; Il dibattito tra la moda come arte e la moda come artigianato; Ribaltare la prospettiva; Tre risposte alternative; Couture e arte, arte e couture; Conclusioni)
Djurdja Bartlett, Stile e socialismo: quando la moda doveva essere arte
(Fedeltà alla Linea Retta: il costruttivismo; Giocare con triangoli e rettangoli: il cubo-futurismo; Etnici e modernisti: l'art déco; L'invenzione di una nuova realtà: il realismo socialista)
Lia Luchetti, Anna Lisa Tota, Abiti che fanno opinione
(La moda come arte allografica e/o autografica; Moda, pratiche testuali e discorso pubblico; Fair fashion: la dimensione etica dell'estetica; Fashion guerrilla: usi pubblici e sociali della moda critica; Fashion e space zoning: nuovi spazi di moda; Conclusioni)
Parte II. L'arte nella moda " 103
Diana Crane, L'artificazione parziale dei mondi della moda
(Mondi dell'arte e sistema della moda; Artisti versus artigiani; Moda e artificazione; Conclusioni)
Paolo Volonté, Il modello dell'artista
(Classicisti e avanguardisti; Variabili geografiche, biografiche, economiche; I fashion designer milanesi e l'arte; La cultura della vestibilità; Conclusioni)
Marco Pedroni, L'ispirazione industrializzata
(Un'arte sui generis; Immagini classiche dell'ispirazione ; L'industria della tendenza; Tendenza versus ispirazione?; Conclusioni)
Parte III. Ai confini tra arte e moda
Silvia Mazzucotelli Salice, Simbiosi. Pratiche di collaborazione nella cultura urbana
(Arte e moda come "mondi dell'arte"; Assonanze e suggestioni reciproche; Il legame simbiotico; Città, creatività e industrie culturali; La Warhol economy; Milano tra passerelle, showroom, gallerie e vernissage)
Maria Antonietta Trasforini, Abiti smodati. Dall'arte tessile alla clothes art
(Arte metonimica: l'abito è il corpo; Dai materiali ai linguaggi: identità, stereotipi, culture; Christian Boltanski: distruzione e sopravvivenza dell'esperienza; Louise Bourgeois: riparare la propria storia; Conclusioni)
Gabriele Mentges, Arte-fatti. Nuove tecnologie per l'abbigliamento
(Un nuovo trend nella moda; I tessuti tecnici; Tecnologia per il design; Il wearable computing, ovvero la tecnologia indossabile; Il contesto culturale)
Pamela Church Gibson, Nuove alleanze: mondo dell'arte, case di moda e celebrità
(Artisti, designer e case di moda nel nuovo mondo dell'arte; Un rapido sguardo al passato; La Warhol economy diventa globale; Tracey Emin, superstar modaiola; Francesco Vezzoli: la moda in primo piano; Conclusioni)
Autrici e autori
Indice delle immagini.