L'Argentina tra democrazia e golpe
Autori e curatori
Contributi
Silvio Gambino
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 208,      1a edizione  2012   (Codice editore 320.63)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 26,00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856849455
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 18,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856851496
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
L’arduo percorso compiuto dall’Argentina per approdare alla conquista della democrazia. Il volume analizza i motivi fallimentari del presidenzialismo latino-americano e tratteggia le linee evolutive e i segni del cambiamento, attraverso uno studio approfondito delle recenti forme di governo presidenziale.
Presentazione del volume


L'Argentina fra democrazia e golpe
, esamina l'arduo percorso compiuto dall'Argentina - Paese travagliato per i reiterati abusi degli autoritarismi al potere - per approdare alla conquista della democrazia, come sapientemente mette in evidenza anche il prof. Gambino nella Prefazione che introduce e presenta l'ampia trattazione.
Suddiviso in cinque capitoli, articolati a loro volta in paragrafi, il saggio che vi proponiamo compie un'anamnesi dettagliata del costituzionalismo argentino, con attenzione e dovizia di particolari a riferimenti ed eventi storici, dai Perón ai Kirchner.
Il volume analizza i motivi fallimentari del presidenzialismo latino-americano e giunge, in maniera sequenziale e coerente, a tratteggiare le linee evolutive e i segni del cambiamento, attraverso uno studio approfondito delle recenti forme di governo presidenziale.
Il linguaggio, per la chiarezza e la scorrevolezza con cui si pone, rende il saggio fruibile non solo da un pubblico specialistico ma da chiunque fosse interessato all'argomento: lo sviluppo della tesi, infatti, risulta chiaro e consequenziale. Estremamente ricco e articolato è il riferimento alle fonti, come traspare del resto dall'ampia bibliografia.

Tiziana Salvino è dottoranda di ricerca in "Impresa, Stato e Mercato" presso il Dipartimento di Scienze giuridiche "Costantino Mortati" dell'Università della Calabria. Il suo ambito di ricerca è costituito dalle dinamiche di apertura delle costituzioni nazionali all'ordinamento comunitario ed internazionale in un'ottica comparata tra est ed ovest d'Europa. Annovera al suo attivo diverse pubblicazioni su riviste e opere collettanee.

Indice


Silvio Gambino, Prefazione - Democrazia e forma di governo presidenziale. L'esperienza nord-americana e quella dei paesi latino-americani
Introduzione
Argentina: una premessa storico-costituzionale
(Verso la Costituzione del 1853; Il progetto, i pensatori, i padri costituenti; La controversa vicenda di Buenos Aires capitale della Nazione: la modifica costituzionale del 1860; L'applicazione del testo costituzionale; Verso la rottura dell'ordine costituzionale: il colpo di Stato del 1930)
La Costituzione argentina: analisi di un sistema iperpresidenziale
(La struttura ed i valori costituzionali; La Costituzione nord-americana come modello di riferimento: continuità e discontinuità della forma di governo argentina; Il potere esecutivo: un presidenzialismo egemonico o un fallimento del sistema presidenziale?; La forma di governo presidenziale: critiche e proposte di modifica)
L'iperpresidenzialismo nella realtà politico-costituzionale: le presidenze Perón
(La nascita del peronismo: populismo o dittatura?; La presidenza di María Estela Martínez de Perón: un esempio di rigidità del presidenzialismo)
La dittatura delle forze armate
(La pratica dei colpi di Stato: l'esercito come poder moderador; Il governo militare: la nascita di una nuova architettura costituzionale; La fine dell'autoritarismo: la transizione costituzionale; Il ritorno alla democrazia: il governo Alfonsín)
La riforma costituzionale del 1994: il tentativo di contrastare l'iperpresidenzialismo
(La distanza tra Costituzione formale e Costituzione materiale: la presidenza Menem; L'abuso degli istituti costituzionali di emergenza; La riforma del 1994: un nuovo assetto dei poteri per contrastare il presidenzialismo egemonico; L'Argentina verso la crisi politico-costituzionale; La presidenza Kirchner: un vero cambiamento?; La presidenza di Cristina Fernàndez de Kirchner: il ritorno all'iperpresidenzialismo)
Conclusioni
Bibliografia
Sitografia.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi