Family audit: la certificazione familiare aziendale. Analisi di impatto
Contributi
Cristina Calzavara, Lucia Claus, Mariachiara Franzoia, Elena Macchioni, Vincenzo Marrone, Francesca Petrossi, Barbara Poggio, Alexandra Ramirez, Ugo Rossi
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 336,      1a edizione  2014   (Codice editore 1801.23)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 40.00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891705143
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 28.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891703651
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
La Provincia Autonoma di Trento ha licenziato lo standard Family Audit, uno strumento di certificazione volontaria aziendale volto a promuovere un nuovo approccio culturale sulle tematiche della conciliazione famiglia-lavoro nell’ottica della responsabilità sociale d’impresa. Un tema inedito all’interno dei sistemi di certificazione aziendale, che il volume esplora, con dati interessanti, nel suo impatto sull’azienda e sui lavoratori.
Presentazione del volume

Le risorse umane sono un elemento sempre più strategico per il successo dell'impresa, ma il conflitto tra vita professionale e vita privata è una minaccia alla salute e al benessere delle persone e allo sviluppo dell'impresa. Una gestione d'impresa lungimirante sotto il profilo della conciliazione tra lavoro e vita privata può aumentare la capacità dell'azienda di attrarre personale qualificato, ridurre l'assenteismo e i congedi per malattia, rafforzare il legame tra i dipendenti e l'impresa, contribuendo a migliorare la produttività, a ridurre i costi di turn-over e di ricerca del personale e a diminuire lo stress psico-fisico del personale. Tutto questo genera effetti positivi complessivi che migliorano le performance finanziarie e quindi il valore generato a favore degli azionisti.
La Provincia autonoma di Trento ha licenziato lo standard Family Audit che costituisce uno strumento di certificazione volontaria aziendale, volto a promuovere un nuovo approccio culturale sulle tematiche della conciliazione famiglia-lavoro, nell'ottica della responsabilità sociale d'impresa, e introduce un tema inedito all'interno dei sistemi di certificazione aziendale.
Questa pubblicazione esplora, con dati interessanti, le tematiche dell'impatto prodotto dallo standard sull'azienda e sui lavoratori.

Luciano Malfer, Dirigente generale dell'Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili della Provincia autonoma di Trento. Nell'ambito delle politiche familiari ha sviluppato standard family friendly ed il modello dei distretti familiari territoriali.
Caterina Cittadino, Capo Dipartimento per le Politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri; componente del Comitato direttivo dell'Osservatorio nazionale della famiglia.
Mariangela Franch, professoressa ordinaria di Marketing al Dipartimento di Economia e Management dell'Università di Trento. Coordina il gruppo di ricerca e Tourism che ha raggiunto un'ottima visibilità a livello nazionale e internazionale.
Riccardo Prandini, professore di Sociologia dei processi culturali e comunicativi nella Scuola di Scienze Politiche dell'Università di Bologna. Si occupa di trasformazione dei regimi di welfare in Italia e in Europa.

Indice


Caterina Cittadino, Introduzione
Ugo Rossi, Introduzione
Parte I. Contributi
Luciano Malfer, Conciliazione tra vita professionale e vita familiare: governance, sviluppo locale e audit aziendale
(Governance e sviluppo locale; L'audit familiare: benessere organizzativo e produttività aziendale)
Mariangela Franch, Il Family Audit strumento potenziale per facilitare la conciliazione, l'efficienza e la redditività delle organizzazioni
(Le certificazioni e il miglioramento della performance aziendale; Le caratteristiche strutturali delle organizzazioni che hanno avviato il processo di certificazione Family Audit; Gli effetti positivi degli investimenti in conciliazione; Bibliografia di riferimento)
Francesca Petrossi, Un bilancio della sperimentazione dell'articolo 9 della legge 53 del 2000. Ripartire dalla ratio della norma, per liberarla da fraintendimenti e attese mal riposte
Parte II. L'indagine campione sulle diciotto aziende test
Lucia Claus, Il coinvolgimento nella ricerca delle 18 organizzazioni trentine partecipanti alla prima sperimentazione dello standard Family Audit
Riccardo Prandini, Elena Macchioni, Vincenzo Marrone, Dispositivi di conciliazione famiglia-lavoro e generazione di benessere relazionale: un'indagine sui dipendenti e le loro famiglie
(Il disegno della ricerca; Committente; I dispositivi di conciliazione; Analisi monovariata; Area del dipendente; Area del partner)
Analisi bivariata. L'impatto delle misure di Family Audit sul benessere dei dipendenti
(I benefici prodotti dalle misure di Family Audit nella sfera personale del dipendente; I benefici prodotti dalle misure di Family Audit nella sfera lavorativa del dipendente; I benefici prodotti dalle misure di Family Audit nella sfera familiare del dipendente; Percezione del benessere personale, familiare e lavorativo del dipendente riferita alle sue caratteristiche personali; Dai benefici percepiti alle logiche di generazione di benessere; Come varia la percezione del benessere del dipendente in funzione dell'utilizzo delle misure di conciliazione famiglia-lavoro)
I fattori incidenti sul benessere familiare secondo il parere dei partner
(Introduzione; La percezione del miglioramento delle relazioni familiari e le variabili personali dei partner; In che modo i benefici percepiti dal dipendente, dopo l'utilizzo delle misure di Family Audit, arrivano alla famiglia?)
Conclusioni
(La rilevanza teorica e pratica della ricerca: sua originalità e risultati principali)
Parte III. Il master sulle politiche familiari
Barbara Poggio, La formazione di nuove figure professionali per la gestione delle politiche familiari
(Introduzione; L'assetto istituzionale delle politiche familiari in Italia e il caso della Provincia autonoma di Trento; Nuove figure professionali esperte per il settore delle politiche familiari: il Master in Gestione delle Politiche Familiari; Ricerche e progettazioni innovative nell'ambito delle politiche familiari; Conclusione)
Alexandra Ramirez, Family Audit come strumento per la conciliazione famiglia e lavoro
(Il Family Audit come strumento di conciliazione famiglia e lavoro; Gli strumenti della ricerca e gli obiettivi; Il Family Audit. Alcuni elementi del processo di certificazione; I risultati della ricerca; Risultati parziali relativi ai singoli macroambiti del Piano delle attività; I risultati inerenti le variazioni dei Modelli di rilevazione dati; Conclusioni; Riferimenti bibliografici; Riferimenti sitografici)
Mariachiara Franzoia, La valorizzazione del capitale umano nel welfare aziendale tra nuove tecnologie e servizi time saving
(Premessa; Il "sistema conciliazione" oggi tra legislazione e sperimentazione; Prospettive di sviluppo per un nuovo welfare; Il caso Provincia autonoma di Trento; Conclusioni; Appendice; Bibliografia)
Cristina Calzavara, Family Audit: analisi dei benefici economici per le imprese che adottano tale strumento di welfare aziendale nell'ambito delle politiche di conciliazione vita-lavoro
(Descrizione del progetto; Procedimento; Risultati; Conclusioni: problemi e soluzioni; Bibliografia)
Gli Autori.