Media e migrazioni. Etica, estetica e politica del discorso umanitario
Contributi
Barbara Andreani, Marco Carniani, Antonia Cava, Lilie Chouliaraki, Emanuela Dal Zotto, Andrea Pogliano, Sara Saleri, Giacomo Solano
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 192,      1a edizione  2014   (Codice editore 266.1.29)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891706713

In breve
Dopo un saggio di Lilie Chouliaraki, professore di Media and Communication presso la London School of Economics, sulle rappresentazioni mediali della solidarietà, il volume analizza i processi comunicativi che riguardano l’immigrazione in Italia, con particolare attenzione agli aspetti etici, estetici e politici della “narrativa umanitaria” che spesso li caratterizza.
Presentazione del volume

Per quanto le migrazioni costituiscano da sempre un fattore di grande importanza nella dinamica della popolazione mondiale e siano da più di trent'anni al centro dei processi di globalizzazione che investono il nostro paese, il dibattito sociale, politico ed economico risente ancora di produzioni discorsive e visive distorte, più orientate a costruire confini nell'immaginario sociale e a legittimare la distinzione tra "loro" e "noi", che non a fornire indicazioni utili per sviluppare politiche di integrazione e cittadinanza.
Il volume apre con un saggio di Lilie Chouliaraki, professore di Media and Communication presso la London School of Economics, sulle rappresentazioni mediali della solidarietà, per poi analizzare - attraverso una serie di contributi teorici e di ricerca empirica - i processi comunicativi che riguardano l'immigrazione in Italia, con particolare attenzione agli aspetti etici, estetici e politici della narrazione umanitaria che spesso li caratterizza.
Ne risulta che notizie e immagini sui migranti diffuse dai media, così come dichiarazioni e proclami degli attori politici, non solo non rendono giustizia del profilo demografico, economico e sociale del fenomeno migratorio, ma contribuiscono ad alimentare quei processi di categorizzazione e di etichettamento da cui scaturiscono stereotipi e discriminazioni nei confronti dell'altro.

Pierluigi Musarò è ricercatore presso l'Università di Bologna e research fellow presso IPK, New York University. Tra le sue pubblicazioni recenti: "Africans" vs. "Europeans": Humanitarian Narratives and the Moral Geography of the World ("Sociologia della comunicazione", 45/2013); Spazi di negoziazione. Povertà urbana e consumi alimentari (a cura di, con M. Bergamaschi, FrancoAngeli 2011).
Paola Parmiggiani è professore associato in Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l'Università di Bologna. Tra le sue pubblicazioni recenti "Pratiche di consumo, civic engagement, creazione di comunità" ("Sociologia del lavoro", 132/2013) e "Oltre le narrazioni dell'umanitario: percorsi di riflessione" ("Sociologia della comunicazione", 45/2013).

Indice
Pierluigi Musarò, Paola Parmiggiani, Introduzione
Lilie Chouliaraki, "La distanza inadeguata": per una riflessione critica sulla solidarietà come ironia
(Introduzione; La distanza inadeguata: le rappresentazioni del post-umanitarismo; La solidarietà ironica: la moralità del post-umanitarismo; La distanza adeguata: per una solidarietà come agonismo; Conclusioni; Bibliografia di riferimento)
Pierluigi Musarò, Diversamente umani: retoriche e realtà dell'umanitarismo
(Lampedusa: il lutto e la beffa; Chi è Bob?; Vittime vs. criminali; Dalla compassione all'ospitalità; Bibliografia di riferimento)
Paola Parmiggiani, Comunicare l'immigrazione in Italia
(Prologo: la narrazione dell'immigrazione nei media italiani; Per una diversa mediatizzazione dell'immigrazione in Italia; Immigrazione e comunicazione (sociale); Questioni aperte; Bibliografia di riferimento)
Andrea Pogliano, Immigrazione, media, opinione pubblica: crisi dell'umanitario?
(Introduzione; I frame dell'immigrazione sui settimanali italiani: securitario, umanitario e del riscatto; La ricerca sugli effetti dei frame; Riflessioni conclusive; Bibliografia di riferimento)
Giacomo Solano, Da extracomunitario a clandestino: l'immigrato nei discorsi dei media
(Introduzione; Le ricerche su mass media e immigrazione in Italia: la terminologia usata; Le parole nelle notizie dell'Ansa; Conclusioni; Bibliografia di riferimento)
Emanuela Dal Zotto, Frame dell'emergenza e migrazioni forzate. Il caso dell''Emergenza Nord Africa'
(L'emergenza come frame e panico morale; La costruzione dell''Emergenza Nord Africa': attori e modalità; Conclusioni. L'emergenza ingrandisce per far scomparire?; Bibliografia di riferimento)
Sara Saleri, Storia di una gru. Una questione di punti di vista
(Introduzione; La città vista dalla gru; I media locali e la gru. Punti di vista imposti e negati; Note conclusive; Bibliografia di riferimento)
Antonia Cava, Ombre migranti. Pratiche discorsive sullo straniero
(L'immagine del migrante nei media italiani; L'esperienza di Babel Tv; La sfida della "doppia presenza"; Bibliografia di riferimento)
Marco Carniani, Barbara Andreani, Ambivalenza dell'integrazione. Pratiche discorsive dei rappresentanti dei migranti
(Introduzione; Il fatto mediatico: il discorso sull'allarme criminalità a Perugia; I rappresentanti dei migranti dentro il discorso sicuritario; Questioni aperte; Bibliografia di riferimento)
Gli autori.