Territori, città, imprese: smart o accoglienti?
Contributi
Matteo Bartolomeo, Padre Natale Brescianini, Fulvio Caldarelli Caldarelli, Roberta Carlini, Claudio Cipollini, Giannandrea Eroli, Cesare Feiffer, Elena Granata, Roberto Mancini, Tommaso Paiano, Paolo Testa
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 150,      1a edizione  2014   (Codice editore 1072.5)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,50
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Come costruire territori accoglienti? Come far sì che la città produca legami? Come organizzare le imprese per valorizzarne la dimensione comunitaria e progettuale che accoglie motivazioni e competenze?
Presentazione del volume

Territori, città e imprese sono i luoghi dove la dialettica High Tech/High Touch può trovare una sintesi e aprire nuovi spazi di possibilità. Superando dunque un aut-aut non negoziabile tra l'essere smart o l'essere accoglienti.
I contributi raccolti nel volume dimostrano che la congiunzione "o" può e deve essere sostituita. Si può essere smart "e" accoglienti nello stesso tempo. Anzi, non si è smart se non si è accoglienti.
Accogliere l'altro, il diverso da noi, le generazioni che si succedono; accogliere per apprendere e conoscere, per adattarsi e prepararsi al nuovo e al diverso, non limitandosi a ospitare, ma a interagire, non limitandosi a dare ma anche a ricevere, in una sorta di dono reciproco. Accogliere è dunque un ospitare che allontana la minaccia del diverso e implica il com-prendere (abbracciare ma anche capire l'altro).
L'accoglienza sfida i territori, le città e le imprese ad andare oltre l'importante ma angusta prospettiva spaziale e tecnologica, perché l'accoglienza è soprattutto una sfida culturale. La prospettiva tecnologica evocata dalla dotazione d'infrastrutture adeguate a sostenere le sollecitazioni di una società e di un'economia sempre più interconnesse, dunque, non basta. Occorre guardare ai territori e alle loro risorse, alle città e alle imprese anche in una prospettiva antropologica, per renderle accoglienti. Ritorna centrale così la relazione tra persona e bene comune.
Un volume dunque che, attraverso una lettura interdisciplinare, lascia ai lettori una domanda: come costruire territori accoglienti? Come far sì che la città produca legami? Come organizzare le imprese per valorizzarne la dimensione comunitaria e progettuale che accoglie motivazioni e competenze?

Gabriele Gabrielli, presidente della Fondazione Lavoroperlapersona, insegna Organizzazione e gestione delle risorse umane all'Università LUISS Guido Carli ed è direttore dell'Executive MBA della Luiss Business School. Consigliere delegato della Studio Gabrielli Associati srl, ha ricoperto ruoli di management in imprese pubbliche e private. È autore di numerose pubblicazioni nel campo della gestione risorse umane e dello sviluppo organizzativo.
Andrea Granelli, un passato in McKinsey e in Telecom Italia come direttore marketing e vendite di TIN, di cui diventa amministratore delegato, lanciando nel 1997 tin.it, successivamente amministratore delegato di TILab e poi direttore scientifico di Domus Academy, oggi è presidente di Kanso, società di consulenza da lui fondata che si occupa di innovazione. È autore di numerosi volumi e articoli nel campo delle tecnologie digitali e dell'innovazione.

Indice
Gabriele Gabrielli, Andrea Granelli, Prefazione
Gabriele Gabrielli, Introduzione
Parte I. Teorie e modelli
Roberto Mancini, Scoprire l'accoglienza: dai miti dell'economia alla cura della vita comune
Elena Granata,
Ricomporre i frammenti: paesaggio, relazioni, cultura civile
Fulvio Caldarelli,
Spacebook
Matteo Bartolomeo,
L'impresa e l'economia collaborativa: motivazioni, modelli e effetti
Andrea Granelli,
Accoglienza e bellezza passando attraverso le nuove tecnologie: la sfida dei centri storici
Parte II. Esperienze e pratiche
Roberta Carlini, Smart perché uguale, uguale perché smart. Utopie dal basso degli anni Dieci
Claudio Cipollini,
Nuove persone per le foreste urbane
Padre Natale Brescianini,
L'accoglienza come statuto di comunità
Giannandrea Eroli, Tommaso Paiano,
Le nuove biblioteche: da luoghi di partecipazione, scambio ed inclusione sociale a strumenti per lo sviluppo territoriale
Paolo Testa,
Territorio e smart city: il protagonismo degli attori locali
Cesare Feiffer,
Accoglienza-intelligenza, unica via per il riuso del patrimonio
Note sugli autori.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi

Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo


Segnalazioni

Pubblicità