Valutazione e controllo. Strumenti di valutazione per tenere sotto controllo pubbliche amministrazioni, organizzazioni no profit e banche
Autori e curatori
Contributi
Christiane Colinet, Efisio Espa, Ingrid Gacci, Michele Grimaldi, Giuseppe Nucci, Laura Taronna
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi advanced per professional
Dati
pp. 322,   2a ristampa 2016,    1a edizione  2014   (Codice editore 1059.35)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 39,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891708236

In breve
Un testo fondamentale per i corsi di formazione presso istituzioni universitarie, master e organismi professionali e un utile riferimento per quanti già operano nell’ambito della valutazione e del controllo. Il libro permette di fare chiarezza su strumenti che dovrebbero garantire i cittadini da qualunque sopruso e assicurare l’efficiente ed efficace uso delle risorse, ma sono spesso oggetto di malintesi e veri e propri errori scientifici.
Presentazione del volume

Valutazione, controllo di gestione, compliance, certificazione, accreditamento sono termini che sempre più spesso vengono citati dai mass media e che sembrano rappresentare altrettanti strumenti in grado di garantire i cittadini da qualunque sopruso e di assicurare l'efficiente ed efficace uso delle risorse purché si sia disposti ad utilizzarli. Si sarebbe portati a pensare che si tratti di strumenti "magici".
Nella realtà su questi strumenti esistono molti malintesi e, nel nostro paese, sono diffusi e comunemente accettati veri e propri errori scientifici.
Innanzi tutto, da noi, non si è abituati a collegare la valutazione con il controllo, sottovalutando il fatto che si valuta per controllare e che ogni azione di controllo presuppone un'attività di valutazione. Più grave è l'errore di confondere il controllo mirante a verificare il rispetto di standard predeterminati (attività riconducibile alla categoria dell'auditing) con il controllo inteso come attività di direzione (managerial control o controllo di gestione) come, quindi, tecnica per finalizzare l'esercizio del potere della catena gerarchica al raggiungimento di obiettivi predefiniti.
Questo manuale, scritto da esperti che uniscono una solida competenza scientifica con una vasta esperienza pratica, presenta in maniera semplice tutte queste metodologie evidenziandone gli aspetti positivi ed i rischi e mettendo in guardia dagli errori più diffusi nel nostro paese. Un testo fondamentale per i corsi di formazione presso istituzioni universitarie, master e organismi professionali e un utile riferimento per quanti già operano nell'ambito della valutazione e del controllo.

Massimo Balducci
Docente di Auditing e Controlling dei Servizi Sociali alla Scuola di Scienze Politiche "Cesare Alfieri" dell'Università di Firenze, è stato membro di diversi nuclei di valutazione e attualmente collabora su tematiche relative alla valutazione della compliance con il Consiglio d'Europa nonché su tematiche relative alla valutazione della performance con lo United Nations Development Fund e con la AERES (l'agenzia francese che si occupa della valutazione delle Università e degli Istituti di Ricerca).
Christiane Colinet
Dottorato di ricerca in diritto comparato presso l'Università di Liegi, laurea in Giurisprudenza presso l'Università di Roma e di Liegi, collabora con il Dipartimento di Politica Regionale dell'Università di Liegi; è autrice di numerose pubblicazioni nel campo del diritto degli enti locali e dei mercati pubblici.
Efisio Espa
Già Capo Dipartimento "Affari Economici" a Palazzo Chigi, è attualmente docente stabile di Analisi di impatto della regolamentazione presso la Scuola Nazionale dell'Amministrazione (Roma) ed è presidente del MIPA.
Ingrid Gacci
Attualmente è manager presso la filiale di Amsterdam di Banca Intesa dove è responsabile delle attività di compliance, accounting, operations e dove si occupa delle relazioni con le autorità di vigilanza locali; ha lavorato in Italia (si è occupata degli aspetti organizzativi della fusione di due banche regionali) e in un gruppo franco-olandese.
Michele Grimaldi
Si occupa di certificazione di qualità e di performance sia in ambito pubblico che privato.
Giuseppe Nucci
È stato responsabile dell'Ufficio Sicurezza del Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri, dell'Agenzia delle Entrate e della banca dati delle Forze di Polizia; attualmente è responsabile dell'auditing e della compliance nel settore dei giochi e dei tabacchi presso l'agenzia dei Monopoli e delle Dogane; svolge una intensa attività didattica.
Laura Taronna
Assistente sociale specialista e dottore di ricerca in Metodologia delle Scienze Sociali presso l'Università degli Studi di Firenze, si è specializzata in valutazione, certificazione di qualità e accreditamento dei servizi alla persona. Dal 2010 lavora presso un Consorzio di Cooperative sociali di Firenze.

Indice
Massimo Balducci, Premessa
Massimo Balducci,
Terminologia ed elementi di metodologia
Laura Taronna, La valutazione
(Aspetti metodologici della valutazione; Origini storiche della valutazione; Valutazione: una disciplina?; Cosa significa valutare?; Le finalità della valutazione; I principali approcci valutativi delle politiche pubbliche; Il disegno della ricerca nella valutazione; Il ruolo del valutatore tra rigore metodologico e rischio etico; Riflessioni conclusive: opportunità e rischi della valutazione)
Massimo Balducci, Quando è possibile (e si deve) applicare la valutazione e il controllo
(L'organizzazione e il suo ambiente nella valutazione e nel controllo; Organizzazione tradizionale e organizzazione moderna)
Massimo Balducci, Il controllo manageriale
(Origini storiche e filosofia della Direzione per Obiettivi (DpO); Gli obiettivi e gli indicatori; Il check up del controllo manageriale; Cenni sul new public management; Bibliografia minima)
Ingrid Gacci, Evoluzione dei principi contabili internazionali: dallo ias 39 all'ifrs 9
(Il quadro economico e normativo; Cronologia e processo per l'endorsement dei principi IFRS; I criteri di misurazione: il fair value; I criteri di misurazione: il costo ammortizzato; IAS 39: classificazione e valutazione; IFRS 9: classificazione e valutazione; IFRS 9: commenti all'introduzione della categoria FVOCI; IFRS 9: impairment delle attività finanziarie; IFRS 9: commenti sul principio dell'impairment; IFRS 9: General Hedge Accounting - cenni)
Giuseppe Nucci, L'internal audit: un'attività problematica in un ambiente confuso!
(La confusione di base degli assetti organizzativi; L'internal audit: dallo scarso radicamento semantico del termine alla sua ambiguità; Una definizione problematica; Tra natura poliziesca e obiettivi di performance; Cosa il vertice dell'organizzazione può chiedere all'internal audit (a patto che lo sappia); L'internal audit e i flussi organizzativi; Una corretta identità dell'internal audit (con notizie sui suoi genitori: la governance e il controllo interno); La costruzione di una struttura audit; La grande assente: la mappa dei processi; La procedura di audit; Le visite ispettive; Gli output degli audit ovvero... gli audit servono veramente?; Il risk management; Gli approcci critici; I vincoli normativi)
Laura Taronna, La certificazione della qualità e le norme ISO 9000
(La certificazione della qualità nell'attuale panorama di welfare; L'evoluzione storica del concetto di "qualità"; L'approccio della qualità totale: il Total Quality Management; La certificazione di qualità: enti di normazione, certificazione e accreditamento; Struttura della norma UNI EN ISO 9001:2008; Gli audit dei Sistemi di Gestione della Qualità; Vantaggi e criticità di un Sistema di Gestione della Qualità certificato)
Michele Grimaldi, La certificazione di qualità nell'ente pubblico: il caso del comune
(Peculiarità dell'ente locale nei confronti delle tecniche della qualità; Tappe da seguire per un'introduzione concreta e reale dei principi relativi alla qualità nell'ente locale; Il processo di certificazione, una panoramica generale)
Massimo Balducci, L'internal oversight
(Il reporting: intersecazione di controllo manageriale e auditing; Varie tipologie di controllo interno; Referenze bibliografiche)
Christiane Colinet, L'accreditamento: la prospettiva giuridica
(Premessa; Alcuni concetti da non confondere: autorizzazione, certificazione, accreditamento; Il quadro normativo europeo; Il quadro normativo nazionale; Il quadro normativo regionale (toscano); Criticità del sistema)
Laura Taronna, L'accreditamento: la prospettiva tecnica
Ingrid Gacci,
La funzione compliance in ambiente bancario
(Cosa si intende per compliance e la relazione fra integrità, cultura e compliance; Origini storiche e sviluppi dell'attività di compliance; Quadro normativo: la regolamentazione internazionale del Comitato di Basilea; La funzione compliance: compiti e caratteristiche; La funzione compliance: struttura e modelli organizzativi; Il Compliance Officer: competenza, obiettivi, compiti, poteri; Area relazioni con la clientela - customer due diligence (CDD); Area reportistica e segnalazioni obbligatorie)
Efisio Espa, L'analisi di impatto della regolamentazione
(Definizione e oggetto dell'analisi di impatto della regolamentazione; Origini e motivazioni dell'AIR; La scala delle opzioni di intervento; Le condizioni di buon funzionamento dell'AIR; L'implementazione dell'AIR; La normativa italiana in tema di AIR; Conclusioni; Bibliografia essenziale)
Autori.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi

Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo


Segnalazioni

Pubblicità