La filiera del distretto cartario di Lucca
Autori e curatori
Contributi
Alessandra Benedini, Barbara Bonciani, Giuseppe Calabrese, Vittorio Ferrero, Michelangelo Filippi, Alga Foschi, Manuela Gussoni, Alessandra Lanza, Daniele Mocchi, Alessio Monticelli, Secondo Rolfo, Gianluca Toschi, Augusto Violi
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 268,      1a edizione  2016   (Codice editore 365.1125)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 34,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891728760
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 24,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891739988
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume descrive le caratteristiche più importanti del distretto cartario di Lucca, che genera economie esterne a vantaggio delle imprese locali, che mostrano una buona resilienza alla crisi dell’economia nazionale, con performance migliori della media.
Presentazione del volume

Il distretto cartario di Lucca è formato da imprese che producono e trasformano la carta, soprattutto la carta tissue, a cui si affiancano i fornitori di macchinari, di componenti, di semilavorati e di servizi, nel formare una filiera integrata che copre tutte le fasi del ciclo produttivo. Tra i servizi, il distretto comprende servizi per l'internazionalizzazione (come la fiera internazionale MIAC), l'informatica, i servizi ambientali e di risparmio energetico, la logistica per il trasporto della materia prima (cellulosa e macero) e dei prodotti finiti.
Il volume descrive le caratteristiche più importanti di tale filiera integrata, che genera economie esterne a vantaggio delle imprese locali, che mostrano una buona resilienza alla crisi dell'economia nazionale, con performance migliori della media. La competitività del distretto emerge chiaramente nel valore delle esportazioni e nella crescita internazionale delle imprese leader, che aprono impianti produttivi nei paesi esteri di cui si vuole servire la domanda, soprattutto quella della Grande Distribuzione Organizzata, evitando l'elevato peso dei costi di trasporto. Inoltre, le imprese del distretto sono molto attive negli investimenti di tipo ambientale, attuati sia per ridurre i costi dell'energia e delle materie prime non rinnovabili, sia per differenziare la produzione con il prodotto eco-sostenibile.

Giampaolo Vitali è economista IRCrES-CNR e segretario dell'associazione Gruppo Economisti di Impresa; è stato economista d'impresa presso l'Ufficio Studi di Fiat spa e docente a contratto (Università di Torino, Università Piemonte Orientale, Scuola di Amministrazione Aziendale di Torino, Università di Minsk). I suoi temi di ricerca riguardano lo sviluppo locale, l'economia industriale, le politiche pubbliche. Ha pubblicato un centinaio di articoli scientifici e divulgativi sull'economia italiana, sui distretti industriali, sullo sviluppo locale.

Indice
Alessandra Lanza, Prefazione
Giampaolo Vitali, Introduzione
Giampaolo Vitali, La filiera produttiva nel distretto cartario di Lucca
(Introduzione; Ciclo produttivo e organizzazione d'impresa; Il ciclo di lavorazione: la "macchina continua"; Eterogeneità del prodotto e organizzazione di impresa; Una stima dell'importanza economica della filiera locale; Bibliografia)
Giampaolo Vitali, Innovazione e sviluppo sostenibile nel distretto di Lucca
(Introduzione; Gli attori del sistema innovativo del distretto di Lucca; Il ruolo dei macchinari nel favorire l'innovazione e lo sviluppo sostenibile; Lo sviluppo sostenibile nelle strategie aziendali; Bibliografia)
Michelangelo Filippi, Manuela Gussoni, Il processo di internazionalizzazione del distretto cartario di Lucca
(Introduzione; Le esportazioni; Gli investimenti diretti esteri; Conclusioni; Bibliografia)
Daniele Mocchi, Alessio Monticelli, L'impatto della crisi economica sul distretto cartario di Lucca
(Introduzione; L'universo di riferimento; Il fatturato, il valore aggiunto, l'utile, gli investimenti; La redditività e la produttività; Crisi economica ed "equilibrio finanziario"; L'analisi del rischio finanziario; La congiuntura economica del 2013 sulla base dei dati di bilancio; Conclusioni; Bibliografia)
Alessandra Benedini, Prospettive di crescita dell'industria cartaria italiana: un confronto fra territori
(Introduzione; Le caratteristiche strutturali dell'industria cartaria; L'evoluzione recente; Le prospettive al 2016; Conclusioni; Bibliografia)
Augusto Violi, Giampaolo Vitali, Il comparto del tissue nel distretto di Lucca
(Introduzione; Le origini del distretto del tissue a Lucca; I leader del distretto del tissue di Lucca; I dati strutturali dei tre leader; La formazione del vantaggio competitivo; Le strategie aziendali; Il mercato del tissue in Europa; I leader globali nel tissue; Le criticità del settore: il prezzo della cellulosa; Le criticità del settore: private label vs. branded; Le criticità del settore: eterogeneità del mercato tissue; Bibliografia)
Giuseppe Calabrese, Secondo Rolfo, Giampaolo Vitali, Il settore dei macchinari per la carta nel distretto di Lucca
(Introduzione; Struttura produttiva e crescita internazionale; La resilienza delle imprese alla crisi economica; Strategie di crescita e organizzazione industriale; Conclusioni; Bibliografia)
Barbara Bonciani, Alga Foschi, Giampaolo Vitali, Il porto di Livorno nella filiera del distretto cartario di Lucca
(Introduzione; Lo shipping di cellulosa e il ruolo del porto di Livorno; L'organizzazione della logistica marittima nell'importazione di cellulosa; Stima dell'impatto occupazionale del traffico dei prodotti forestali nel porto di Livorno; La filiera logistica e le nuove pratiche commerciali; Domanda e offerta dei servizi di logistica marittima-portuale nel distretto di Lucca; Conclusioni; Bibliografia)
Vittorio Ferrero, Gianluca Toschi, I sistemi del cartario in Piemonte, Veneto e Toscana: modelli a confronto
(Introduzione; Il settore cartario italiano nel periodo 2008-2011; Piemonte, Veneto, Toscana: tre sistemi a confronto; Il cartario nelle regioni attraverso i bilanci delle società di capitale; Plurilocalizzazione delle imprese e sistemi produttivi locali; L'analisi dei principali indicatori di bilancio (2011-2013); Conclusioni)
Giampaolo Vitali, Conclusioni: struttura della filiera e politiche di sviluppo locale
(Il distretto cartario nell'ottica di filiera; L'organizzazione di filiera: imprese leader, specializzazioni di nicchia, relazioni tra gli attori; Il contenuto tecnologico della filiera: prodotto tradizionale, innovazione di processo, innovazione di prodotto; Le strategie di crescita: internazionalizzazione, efficienza, sostenibilità ambientale; Quali politiche locali per lo sviluppo del distretto?; Bibliografia)
Gli autori.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi