Un corpo educato. Sport, cultura e società
Autori e curatori
Contributi
Giulio Massa
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 122,      1a edizione  2016   (Codice editore 1520.772)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891729439

In breve
Lo sport ha legami con la cultura e l’economia e svela una valenza formativa e una capacità di rafforzare identità e appartenenze. Non si può inoltre dimenticare il corpo e la relazione che le persone hanno con esso, che può portare però all’insorgenza di nuove schiavitù (diete, assunzione di sostanze dopanti, chirurgia estetica). Come strutturare percorsi di educazione al corpo equilibrati ed efficaci attraverso un nuovo modo d’interpretare lo sport e la cultura fisica?
Presentazione del volume

Il corpo è il centro indiscusso delle preoccupazioni dell'uomo e della donna occidentali. Occorre renderlo bello, sano e forte per farne un efficace veicolo di socializzazione e un'importante base per una personalità che vuole apparire sicura; ma la grande libertà di "lavorare" sul proprio corpo rivela anche degli aspetti critici, come l'insorgenza di nuove schiavitù che possono prendere la forma delle diete "fai da te", dell'assunzione di sostanze dopanti o della chirurgia estetica. Allo stesso tempo, i disequilibri dei sistemi relazionali sfogano i loro effetti sul corpo degli e delle adolescenti, innescando un aumento dei disturbi del comportamento alimentare che possono trasformarsi in vere e proprie patologie, come l'anoressia, la bulimia e vari tipi di dipendenze. Lo sport può avere un ruolo preventivo ed educativo: negli ultimi anni, soprattutto con la sua forma più popolare, il calcio, è divenuto centrale nella nostra società. Per la sua importanza e diffusione è stato anche definito "universale antropologico" e "fatto sociale totale" ed è innegabile la sua valenza culturale per l'influsso che esercita sui comportamenti individuali e collettivi. Lo sport ha legami con la cultura e l'economia e svela una valenza formativa, una capacità di rafforzare identità e appartenenze e d'integrazione sociale che difficilmente si riscontrano in altri ambiti. In questo libro vedremo come strutturare percorsi di educazione al corpo equilibrati ed efficaci attraverso un nuovo modo d'interpretare lo sport e la cultura fisica.

Mario Salisci è docente di Sociologia dei Processi Culturali all'Università Lumsa di Roma. Nel 2012 è stato premiato a Denver negli Stati Uniti dall'American Association for the Study of Religion per la ricerca "The Power of the Prayer". Fra le sue pubblicazioni si ricordano: Il profeta. Padre Pio e la sua opera. Un'analisi sociologica (FrancoAngeli 2014); Prayer as Relationship, "Sociologia Italiana - Journal of Sociology", n. 2/2013 (EGEA, Milano); "L'uomo fragile. Percorsi identitari del maschile contemporaneo", in Terenzi P. (a cura di), Corpo e identità di gender, "Sociologia e Politiche Sociali" vol. 9-3/2006 (FrancoAngeli, Milano).

Indice
Ringraziamenti
Giulio Massa, Prefazione
Introduzione
Dai Giochi antichi alla nascita dello sport
(Dai Giochi antichi ai tornei medioevali: una società mutata; La svolta inglese e la nascita dello sport moderno; Il record; Se vuoi approfondire)
Sport, tifo e ideologia
(Lo sport e l'ideologia politica nazionalistica; Sport e identità: la nascita del tifo; Ultras e nuove tribù; Se vuoi approfondire)
Lo sport come relazione
(Verso una relazione formativa; La dimensione istituzionale dello sport: norme e gerarchia; La dimensione sociale; Se vuoi approfondire)
Lo sport e la personalità
(La formazione dell'identità; Lo sport come ambito relazionale; Il ruolo dell'allenatore e la squadra; Se vuoi approfondire)
Il corpo al centro
(Corpo e identità; Il corpo come materiale duttile: il modellamento; Il corpo tra possibilità e limite; Se vuoi approfondire)
Conclusioni
Percorsi di verifica
Appendice: i Licei sportivi Italiani (LiSS).




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi