Spazi moderni nella città contemporanea. Trasformazioni di quartieri di edilizia pubblica
Autori e curatori
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 110,      1a edizione  2017   (Codice editore 1862.203)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 17,50
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,00
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Il volume prende in considerazione tre quartieri INA-Casa, interrogandosi circa le trasformazioni che li hanno segnati nel corso del tempo. Nati da un progetto politico e sociale entro una visione unitaria, questi quartieri costituiscono tuttora uno straordinario campo di osservazione per comprendere le trasformazioni dell’abitare in atto nella città contemporanea, in un periodo di profonda crisi e di cambiamento sociale.
Presentazione del volume

Il tema dell'abitare nella città contemporanea è spesso associato al tema delle trasformazioni e delle rigenerazioni di quartieri di edilizia residenziale pubblica in crisi, realizzati in Italia nel secondo dopoguerra.
Questi quartieri, ascritti a patrimonio del Moderno, costituiscono tuttora uno straordinario campo di osservazione per comprendere le trasformazioni dell'abitare in atto nella città contemporanea, in un periodo di profonda crisi e di cambiamento sociale.
Il volume prende in considerazione tre quartieri INA-Casa, interrogandosi circa le trasformazioni che li hanno segnati nel corso del tempo.
Questi quartieri, nati da un progetto politico e sociale entro una visione unitaria, manifestano la ricerca di una nuova riconoscibilità spaziale e sociale, che meglio li adatti ai nuovi usi e alle nuove popolazioni ivi insediate. Dall'analisi dei casi emergono traiettorie differenti di evoluzione dei quartieri stessi.
Come la "città pubblica" sopravvive a queste traiettorie di trasformazione? E cosa resta di essa nella realtà contemporanea?

Elisabetta M. Bello è architetto e dottore di ricerca in Pianificazione Territoriale e Sviluppo Locale. Insegna Urbanistica presso il Politecnico di Torino e svolge attività di ricerca sull'abitare nella città contemporanea. Su questi temi ha pubblicato diversi contributi e ha curato il volume Abitare l'Italia. Territori, economie, diseguaglianze (FrancoAngeli, 2012).